Entertainment Guida 4K/BD/DVD Notizie

Audio italiano de “I Magnifici 7”: Sony, cosa ti è successo?

Sony

Nelle ultime novità editate in Blu-ray, Sony sta facendo un passo indietro codificando l’italiano in semplice Dolby Digital. I Magnifici 7 in particolare propone un Dolby Digital 5.1 a soli 384 kbps.

Coloro che ci seguono sono già a conoscenza del sostegno di AF alla campagna per sensibilizzare i distributori verso una qualità dell’audio italiano più elevata nelle edizioni Blu-ray. Fino ad oggi infatti, solo Sony tra le major proponeva di default una traccia italiana in DTS-HD Master Audio per le novità di primissima uscita in Blu-ray.

Normalmente le edizioni venivano localizzate esclusivamente per il nostro paese, quindi con solo audio italiano ed inglese, o al più veniva offerta la tripletta italiano, inglese e spagnolo (o tedesco/francese). Tutte erano codificate ad ogni modo con l’algoritmo lossless della DTS.

Magnifici 7 Blu-ray

Ben si capirà quindi il nostro stupore quando analizzando il Blu-ray dei Magnifici 7, ottimo remake dell’omonimo film del 1960 interpretato stavolta dagli ispirati Denzel Washington e Chris Pratt, abbiamo trovato una traccia audio italiana in Dolby Digital 5.1, a solo 384kbps di bitrate. Ad oggi si tratta del bitrate più basso utilizzabile per un audio Dolby 5.1, valore che non si vedeva dai primi DVD commercializzati dal 1998 in poi.

Magnifici 7 - tracce audio

Da una verifica fatta sul disco, anche l’audio italiano del Blu-ray UHD è risultato essere Dolby Digital 5.1 a 384 kbps. Esaminando le altre uscite Blu-ray Sony del periodo, abbiamo invece verificato Man in the Dark avere la corretta traccia DTS-HD in italiano, mentre la versione “anniversario” di XXX, nuovamente, dichiara un Dolby Digital semplice per l’italiano. Un vero peccato dacché perfino nell’ormai “vetusto” DVD Superbit era inclusa una traccia DTS di riferimento. Niente di “anomalo” invece nelle uscite Blu-ray UHD, Sony ha infatti inserito dal principio tracce Dolby Digital per tutte le localizzazioni, probabilmente per contenere il numero di edizioni e quindi i costi.

Si tratta di un errore isolato o di una nuova politica mirante al risparmio? Questo solo il tempo (e le prossime uscite di rilievo, come Inferno e Passengers) potrà dircelo. Ciò che noi vogliamo auspicare, è che Sony, una delle poche fino ad ora a garantire la traccia HD all’italico idioma, non sia tornata sui suoi passi riducendo in tal modo drasticamente la qualità dei propri prodotti. E’ una cosa che gli appassionati difficilmente perdonerebbero.

Ci riserviamo naturalmente di tornare sull’argomento in sede di recensione del Blu-ray “incriminato”.

  • Giuseppe Alba

    Prima con i Vpr( videoproiettori) e ora con l’audio sui blu-ray ? Ciao ciao Sony….i miei soldi non li vedi più

  • Aragorn 29

    La questione è banalmente semplice: io Blu ray con audio lossy non ne prendo più.

  • fabry20023

    Sony sembra non crederci proprio all’uhd,già quando è uscita la nuova versione della ps4 non è presente il lettore di uhd,al contrario dell’xbox.Solo al Ces ha presentato,se non sbaglio,il suo primo lettore UHD ,in ritardo di quasi un anno,poi adesso si mette anche a “risparmiare”,creando poche edizioni localizzate,anche sui semplici Bluray con Dolby digital 5.1 a 384Kbps…..Contemporaneamente è stata la prima a produrre VPR Home in 4K(matrici realmente a 4k) con ben 3 modelli,anche se i prezzi sono esclusivi,non so …mi sfuggono queste logiche commerciali….

  • Marco

    Volevo sapere se qualcuno lo ha acquistato nella confezione “steel box” dove sembra che la traccia audio in italiano sia HD master audio. Qualcuno può confermare?

Pin It on Pinterest

Iscriviti alla newsletter di AF Digitale!

Ricevi le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla redazione, fatti guidare nel mare magnum della tecnologia.

Iscrizione avvenuta con successo!