Entertainment Notizie

Guida a Netflix – i 10 segreti che dovete conoscere

guida a netflix 10 trucchi

In questa Guida a Netflix vi spieghiamo come gestire i profili, scegliere la qualità video dei download, condividere playlist, affittare l’account e molto altro ancora. Ecco come sfruttare al meglio il vostro abbonamento servizio di streaming.

L’idea di organizzare una Guida a Netflix si è resa necessaria visto che in molti di noi hanno sottoscritto un abbonamento al servizio di streaming, ma il più delle volte non si va oltre la semplice operazione di scelta e di visione di un contenuto. In realtà la piattaforma di video streaming più nota al mondo offre tante altre funzioni per essere sfruttata al meglio, grazie anche a numerose estensioni per Chrome e a siti web che aiutano nella scelta dei film e delle serie TV da guardare. In questo speciale abbiamo così elencato i dieci “trucchi” che possono tornare maggiormente utili agli abbonati di Netflix.

1) Guida a Netflix – Date i voti

Siamo i primi ad ammettere che di solito è noioso e poco utile dare voti a servizi online di qualunque genere, ma nel caso di Netflix vale davvero la pena trascorrere qualche secondo premiando o bocciando quello che abbiamo appena guardato.

Il sistema di rating di Netflix infatti utilizza algoritmi che guardano al nostro storico visionato e, a differenza di altri sistemi simili, mostra una media di voti solo da parte di utenti che hanno giusti simili ai nostri. Ciò significa ad esempio che se l’ultimo film con Adam Sandler ci verrà mostrato con una o due stellette, apparirà invece con il massimo dei voti a un utente che adora Sandler e le commedie trash hollywoodiane.

Se poi non avete mai dato voti a quello che avete visto su Netflix, potete farlo ora in un colpo solo andando sul sito di Netflix, cliccando su Profilo e infine su Attività di visione contenuti.

2) Guida a Netflix – L’importanza dei profili

Vostro figlio o il vostro nipotino adora Peppa Pig ma non volete che questa “bellissima” serie compaia tra i titoli del vostro profilo creando confusione e facendoci anche un po’ vergognare? Basta creare un profilo per ogni utente di Netflix nella vostra famiglia, in modo da non ritrovarvi con film o serie TV indesiderate nel vostro palinsesto personalizzato che possano influire sui consigli e sulle raccomandazioni di Netflix.

Se poi siete solo voi a utilizzare Netflix, potete comunque sfruttare i profili per crearne uno per le serie TV, uno per i film, uno per i documentari e così via.

3) Guida a Netflix – Cosa vedere?

Chissà quante volte vi è capitato di passare magari anche decine di minuti su Netflix scorrendo i titoli ma non decidendovi mai a sceglierne uno. Per fortuna ci sono siti ed estensioni che possono aiutarvi a scegliere più facilmente e in minor tempo cosa guardare.

L’estensione FindFlix per Chrome permette ad esempio di suddividere l’intero catalogo di Netflix per sottogeneri come ad esempio film asiatici d’azione, film horror con gli alieni, commedie italiane, drammi francesi e così via. Se invece non volete ricorrere a un’estensione per fare ciò, potete andare direttamente sul sito Netflixcodes.me.

Altra estensione utile sempre per Chrome è FlixPlus che, in più, riporta le recensioni dei film e delle serie TV prese dal noto portale Rotten Tomatoes, in modo da capire subito se il titolo scelto possa interessarvi o meno.

Se poi vi fidate di un bot che vi indirizzi verso il contenuto più adatto per voi, potete ricorrere a AndChill per Facebook Messenger, che suggerisce film basandosi sulle vostre richieste e mostra anche i relativi trailer.

Infine, se proprio vi siete stancati di cercare, affidatevi a Netflix Roulette, che vi farà vedere un titolo a caso basandosi comunque su alcune preferenze che dovete indicare, come per esempio genere, attori o numero di stelline.

4) Guida a Netflix – Il festival del download

Come forse già saprete, da alcune settimane Netflix ha introdotto la possibilità di scaricarne i contenuti nella memoria di smartphone e tablet, in modo da rivederseli quando si vuole anche offline senza essere connessi al servizio.

La sezione Vedi i miei download dell’app di Netflix riporta tutti i contenuti scaricati e alcuni di questi possono essere visti entro un limite massimo di tempo, che può essere anche di 48 ore. Ogni download può essere effettuato con una qualità video standard o una elevata, a seconda dello spazio che avete in memoria e della modalità con la quale effettuate il download (vi consigliamo caldamente Wi-Fi e non 3G/4G).

Fate conto che un’ora di contenuti in HD equivale a circa 500 MB di dati scaricati, ma già la qualità standard va più che bene per essere visualizzata su uno smartphone o un tablet. Se è poi vero che Netflix fa scaricare i contenuti nella memoria interna del vostro dispositivo mobile, c’è in realtà un metodo per scaricare tutto su una microSD (consigliamo almeno una di classe 6).

In pratica bisogna “far credere” ad Android che la microSD faccia parte dello storage interno dello smartphone. Come fare? Molto semplice. Si inserisce la microSD nell’apposito slot del dispositivo e si sceglie la voce Utilizza come storage interno. Questa funzione è compatibile però solo con smartphone e tablet Android 6.0 Marshmallow e nemmeno tutti, visto che alcuni produttori la hanno esclusa. Tentare però non costa nulla.

5) Guida a Netflix – I sottotitoli giusti

State guardando un film non doppiato in italiano e faticate a leggere i sottotitoli? Nessun problema. Basta cambiare le dimensioni, lo stile e il colore del testo. Se guardate Netflix su PC tramite browser, andate sul sito del servizio, cliccate su Il tuo account e poi su Aspetto dei sottotitoli. I cambiamenti apportati saranno estesi anche sugli altri dispositivi sui quali utilizzate Netflix, per esempio laa console o lo smartphone.

Inoltre, seppur solo su PC e Mac, si possono ottenere sottotitoli in diverse lingue anche se non sono inclusi direttamente nel contenuto di Netflix che volete guardare. Andate su Subflix e scaricate i sottotitoli che state cercando. Una volta fatto, caricateli tramite l’estensione per Chrome SuperNetflix.

6) Guida a Netflix – Account condiviso

Siete in vacanza per un mese e volete prestare il vostro account a un amico o a un parente mentre vi state godendo il mare e la spiaggia? Per farlo potete utilizzare l’estensione per Chrome AccessURL, che vi permette di condividere un link con una data di scadenza, in modo che il destinatario della condivisione non abusi della vostra generosità. Ah, naturalmente è sempre meglio non condividere la vostra password.

7)  Guida a Netflix – La realtà virtuale

Si chiama Netflix VR ed è un’app disponibile già da tempo per il visore Gear VR di Samsung e ora utilizzabile anche con il visore di Google Daydream View. Una volta indossato uno dei due visori per la realtà virtuale, vi troverete in un elegante e confortevole ambiente adibito a sala cinema pronti per guardare tutto quello che volete.

L’interfaccia in VR è praticamente identica a quella tradizionale, ma il fatto di avere di fronte a voi uno schermo enorme è impagabile, seppur la qualità video risenta ancora molto dell’effetto pixelloso tipico di questi due visori VR.

8) Guida a Netflix – Playlist a go-go

Vi ricordate negli anni ’80 quando registravate cassette su cassette con mix di canzoni da prestare agli amici? Ecco, con Netflix si può fare bene o male lo stesso. Se infatti vi loggate su Flixtape con il vostro account di Netflix, potete creare diverse playlist, nominarle come più vi piace e condividerle con gli amici. L’unico ostacolo in casi come questi è solo la vostra fantasia… e la library di Netflix naturalmente.

 9) Guida a Netflix – Il party può avere inizio

Trovarsi in Paesi diversi non significa non poter condividere con amici e parenti quello che state guardando. Scaricando infatti l’estensione Netflix Party per Chrome, è possibile sincronizzare la riproduzione tra diversi partecipanti anche se questi si trovano dall’altra parte del pianeta. Inoltre una barra laterale funge da finestra chat, in modo da poter parlare con gli amici che stanno guardando il vostro stesso contenuto e scambiarsi commenti.

10) Guida a Netflix – Controllo vocale

Quando (e se) vedremo dalle nostre parti lo speaker intelligente Google Home, potremo interagire con Netflix tramite comandi vocali sfruttando un Chromecast connesso al televisore.

Basterà infatti aprire l’app di Google Home, andare in Dispositivi, Casa, Impostazioni, Altro e infine Video e Immagini. Una volta connessi al Chromecast, potremo dire “Ok Google, guarda Narcos” e inizierà la riproduzione. Non certo una feature essenziale ma ci si può divertire un po’.

Pin It on Pinterest

Iscriviti alla newsletter di AF Digitale!

Ricevi le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla redazione, fatti guidare nel mare magnum della tecnologia.

Iscrizione avvenuta con successo!