Mercati Mobile Notizie

Nokia, operazione nostalgia o vera rinascita?

nokia logo

Dal 2017, Nokia torna nel mercato degli smartphone. L’azienda finlandese, attraverso HDM Global e una partnership con Foxconn, produrrà una nuova linea di smartphone basati su Android

Gli smartphone targati Nokia sono in dirittura d’arrivo e saranno presentati sfruttando il palcoscenico internazionale del Mobile World Congress di Barcellona, il punto di riferimento per l’intera industria mobile. Al di là dei dettagli tecnici che si rincorrono nelle ultime ore tra leak e rumor nella grande Rete (e che riportiamo più sotto), è bene fare un passo indietro nel tempo, a beneficio di quanti non hanno seguito da vicino le vicende ultime che hanno portato Microsoft a cedere le attività relative al marchio Nokia.

Nokia-3310
Il Nokia 3310, commercializzato fra il 2000 e il 2003.

Dopo aver inglobato nel 2014 tutte le attività Nokia legate ai terminali portatili, Microsoft ha ceduto nel maggio di quest’anno a FIH Mobile, una società del gruppo Foxconn (il produttore che per conto di Apple realizza gli iPhone) e a HMD Global (azienda creata da manager fuoriusciti da Nokia) i suoi “entry level feature phone assets“, ovvero gli smartphone di fascia bassa e la fabbrica vietnamita (4.500 dipendenti) che li produce.

nokia 6600
Il Nokia 6600 nasce nel 2003 ed è il primo vero smartphone della storia: fotocamera, player video, radio, browser Web, memory-card, connettività Bluetooth. Il tutto gestito da Symbian, un OS in grado di far girare vere e proprie applicazioni.

La HMD potrà utilizzare lo storico marchio Nokia a fronte del pagamento di royalties a Nokia Technologies, una delle divisioni che sono rimaste all’ex colosso delle telecomunicazioni dopo l’accordo con Microsoft. Quest’ultimo aspetto, che sembra assolutamente marginale sullo scacchiere degli accordi tra tutte le società coinvolte, è invece l’elemento più importante. Nokia Technologies che non a caso ha una rappresentanza nel consiglio di amministrazione di HMD Global, è infatti il vero dominus dell’intera operazione.

Un’operazione che nasce non a caso all’indomani della mega acquisizione che ha portato Microsoft a inglobare una porzione consistente del colosso finlandese per 7,1 miliardi di dollari. Gli uomini di Nokia, manager, ingegneri e ricercatori ai quali va il merito di aver creato vere e proprie icone del mercato mobile con prodotti entrati nella storia (uno su tutti, il modello 3310), non hanno mai digerito lo smacco subito ad opera degli yankee di Redmond. Che, se da un lato hanno risollevato le sorti di un’azienda in difficoltà, dall’altro hanno saccheggiato gli armadi della divisione ricerca e sviluppo, pieni di progetti e di brevetti. Insomma i finlandesi non vedevano l’ora che scadessero i termini dell’accordo stipulato a suo tempo con Microsoft, in base ai quali l’azienda non avrebbe potuto operare sul mercato della telefonia mobile fino al 2016.

Per quanto riguarda Microsoft si sa che si sta concentrando su un’altra tipologia di terminali, alla ricerca di quello che Satya Nadella, amministratore delegato dell’azienda, ha definito “il dispositivo mobile definitivo”.

È su queste basi che si innestano i primi prodotti che, come detto vedranno la luce nel primo trimestre del 2017.

I nuovi smartphone

nokia android concept phone 2In tutto si tratta di tre smartphone che verosimilmente saranno basati su Android 7.0 Nougat. Il top di gamma  monterà un processore Snapdragon 820 e sarà equipaggiato con un display Quad HD (con risoluzione di 2560 × 1440 pixel) da 5.2 o 5.5 pollici. Il terminale avrà un telaio di alluminio resistente ai liquidi (certificato IP68) e disporrà di un sensore fotografico posteriore con lenti Carl Zeiss.

Nella fascia intermedia del mercato, Nokia pone un modello dalla configurazione più contenuta. Il processore sarà infatti lo Snapdragon 430 e il display avrà una risoluzione Full HD. Le due fotocamere posteriore e anteriore dovrebbero avere una risoluzione di 13 e 8 megapixel. Sarà invece un entry level il terzo terminale del nuovo corso di Nokia. Il processore dovrebbe infatti essere lo Snapdragon 200.

Pin It on Pinterest

Iscriviti alla newsletter di AF Digitale!

Ricevi le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla redazione, fatti guidare nel mare magnum della tecnologia.

Iscrizione avvenuta con successo!