Entertainment Guida 4K/BD/DVD/UHD

Gli uccelli [UHD]

Tra le prime opere di Hitchcock in 4K Gli uccelli resta emblematica, ma a questa risoluzione erano preferibili altri film

Gli uccelli racconta della ricca e affascinante Melania (Tippi Hedren), che in quel di San Francisco ritrova l’avvocato Mitch Brenner (Rod Taylor), incrociato in tribunale quando venne processata per guida in stato di ebbrezza. Offesa per essere stata motivo di scherno in un negozio di animali, Melania resta al tempo stesso attratta dall’uomo, decidendo di raggiungerlo in un paesino sulla costa presso l’abitazione di famiglia. A un primo isolato incontro-scontro con un gabbiano che ferisce Melania in testa, prendono a susseguirsi svariati incidenti causati da uccelli della zona. Attacchi sempre più violenti che getteranno scompiglio e poi terrore tra la popolazione, costringendo Melania, Mitch e i congiunti a barricarsi in casa nel disperato tentativo di evitare di cadere loro stessi preda di migliaia di volatili impazziti.

Nei primi anni ’60 quando fu prodotto si rivelò l’opera più ardita e tecnicamente complessa da realizzare, in un’epoca in cui gli effetti ottico visivi erano appannaggio di grandi maestri artigiani. Produzione maledettamente costosa che costrinse Hitch a vedersi ridotto il budget per gli attori, dando l’occasione della vita alla brava Tippi Hedren, poi richiamata per il successivo Marnie. Anche nell’ultima parte della carriera il maestro del brivido seppe mettersi in gioco con notevoli sfide come con Gli uccelli, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Daphne Du Maurier. Film che inizia come una sofisticata commedia per poi virare sempre più in zona alta tensione, con la riflessione ultima della ribellione della natura contro l’uomo e un finale genialmente aperto.

Gli uccelli

Girato originalmente 1.37:1 e successivamente mascherato 1.85:1, il film ha lo stesso aspect ratio del passato (3840 x 2160/23.97p), codifica HEVC su BD-100 partendo dal nuovo Digital Intermediate 4K e rimasterizzazione 2020. Gli uccelli è sempre stato un film difficile per via dei numerosi effetti speciali che hanno complicato il risultato visivo finale. Eppure resta il dubbio  sulle scelte del cinematographer Robert Burks, fedele collaboratore del regista britannico che ha contribuito a regalare luci e colori sfavillanti per esempio a La donna che visse due volte, anch’esso recentemente restaurato in 4K. Ne Gli uccelli è stato impiegato negativo 35 mm 50T, ciononostante nel corso della visione si moltiplicano passaggi meno contrastati dove forse filtri diffusori hanno generato transizioni più opache.

Siamo un gradino sopra qualsiasi edizione Blu-ray 2K, anche la speculare BD-50 qui inclusa, e forse le immagini che scorrono davanti ai nostri occhi sono le più vicine a quanto impresso su pellicola all’epoca. Vero è che si arriva alla conclusione con qualche riserva sull’operazione di restauro. Audio DTS lossy (448 kbps/24 bit) a malapena sufficiente a proporre il panorama sonoro, specie quando sono i volatili a essere sempre più in scena, con i consueti disturbi di fondo che accompagnano da sempre l’originale doppiaggio dell’epoca. Clamorosamente superiore il DTS-HD Master Audio 2.0 inglese, sempre monofonico ma con uno strepitoso livello di pulizia a partire dai dialoghi. Gli extra, quasi tutti presenti anche sul disco UHD eccetto foto di produzione e sezione storyboard, restano quelli del passato con vari focus sulla produzione, il provino alla Hedren e la retrospettiva di circa 80′ minuti. Sottotitoli in italiano. Link ad Amazon.

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest