Featured home Notizie TV

YouTube: streaming in 8K sui TV LG e Samsung con supporto al codec AV1

8k

I nuovi TV 8K di LG e Samsung delle gamma 2020 con supporto al codec AV1 possono streammare contenuti in 8K tramite l’app di YouTube

Non abbiamo ancora avuto la possibilità di mettere le mani su uno dei nuovi TV LG o Samsung della gamma 2020, ma sappiamo che entrambi i produttori, almeno per i loro modelli di fascia medio-alta, offrono quest’anno il supporto per il codec video AV1, di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi in relazione all’app di YouTube per i televisori e i set-top-box Android TV.

Oggi torniamo sull’argomento con una notizia che farà felici i (futuri) possessori dei nuovi TV 8K di LG e Samsung. Nei giorni scorsi infatti YouTube ha attivato l’opzione per lo streaming 8K tramite AV1. Ciò significa che ora sarà possibile godersi i video 8K di YouTube sui TV 8K compatibili con questo codec tramite l’apposita app. I TV 8K LG di Samsung di quest’anno sono i primi a supportare la decodifica hardware AV1.

Qui sopra potete vedere un’immagine dello streaming da YouTube a 8K-60 fps del breve video Bulgaria 8K di Jacob e Katie Schwarz (che è “spaventoso” anche in 4K) su un TV LCD 8K LG NANO95 della gamma 2020. Ma non si parla solo di LG e Samsung per lo streaming 8K da YouTube tramite AV1. Due giorni fa infatti TCL, nel corso della presentazione dei nuovi TV, ha affermato che anche il suo QLED X915 8K da 75’’ supporterà YouTube 8K tramite AV1, anche se per abilitarlo sarà necessario un aggiornamento ad Android TV 10 previsto per la fine dell’anno. Anche Philips ha dichiarato in precedenza di essere impegnata nel supporto di AV1.

Certo, su YouTube al momento mancano contenuti in 8K “corposi” che non siano clip o brevi documentari, ma rispetto all’uscita dei primissimi TV 8K un paio di anni fa oggi si può passare molto più tempo ad ammirare video come quelli di Jacob e Katie Schwarz (qui li trovate tutti) e, da oggi, lo si può fare direttamente dal proprio TV 8K LG o Samsung.

Resta il fatto che fino a quando anche le major hollywoodiane e i colossi dello streaming video come Netflix, Disney+ e Amazon Prime Video non realizzeranno contenuti in 8K nativo da inserire nelle loro librerie (per non parlare di restauri di classici del passato), l’appeal verso i TV 8K continuerà a essere limitato, nonostante il loro continuo calo dei prezzi e il miglioramento delle prestazioni.

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest