Featured home Hi-Fi HI-FI Home cinema Home cinema Notizie Prove What Hi Fi

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

La linea Bronze di Monitor Audio torna per il sesto ciclo vitale, rivista nel design e nella progettazione acustica per ascolto Hi-Fi o Home Cinema

Una nuova gamma di speaker Bronze di Monitor Audio era certamente tra le presentazioni di punta al recente Hi-Fi Show svoltosi a Briston, in Gran Bretagna, con la possibilità di un ascolto ancor prima dell’apertura al pubblico. La sesta generazione di questa linea comprende otto modelli: ci sono due coppie da stand (Bronze 50 e Bronze 100) e due da pavimento (Bronze 200 e Bronze 500), con un altoparlante centrale (Bronze C150), altoparlante surround (Bronze FX), altoparlante Dolby Atmos (Bronze AMS) e il subwoofer (Bronze W10) completano la gamma per l’uso audio-video.

I prezzi sono un po’ lievitati – la suite ora varia da (300€) per le 50 a (889€) per le torri 500 – e la classificazione è cambiata, ma la cosa importante è che questi diffusori sono una nuova progettazione completamente pensata per restare fedele al marchio Monitor Audio, sia in termini di qualità audio che nell’ambito dell’innovazione.

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

Caratteristiche Bronze Monitor Audio

Monitor Audio afferma che la gamma è migliorata sia nelle prestazioni che per la qualità costruttiva al fine di creare la migliore serie Bronze: in parte un’affermazione pressoché scontata ma pur sempre audace, considerando il già notevole successo della gamma. Le generazioni precedenti di diffusori Bronze hanno raccolto riconoscimenti e recensioni a cinque stelle nel corso degli anni, con il pluri-premiato Bronze 2 del 2015 incluso anche nella lista dei 13 migliori prodotti Monitor Audio di tutti i tempi. Tale nuovo rilancio e sorta di inizio da zero appare come una mossa piuttosto audace, a partire dalle scelte diverse nelle dimensioni, con i cabinet generalmente un po ‘più grandi degli equivalenti della generazione precedente.

Il Bronze 100, il più grande dei due con stand e probabilmente il modello centrale della gamma, è infatti dimensionalmente identico al Monitor Audio Silver 100 – quindi un po’ più grande del Bronze 2 che va a sostituire. Dispone anche di un driver più largo da 8” pollici, singolo pezzo a cupola C-CAM al posto di quello da 6,5” pollici dell’unità precedente. In tal senso Monitor Audio ha tenuto a sottolineare che non si tratta di un driver a costo ridotto rispetto al Silver, ma una versione rivista e su misura concepita per il driver Bronze.

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

L’entry level modello Bronze 50 è più grande e più tipico per un utilizzo come speaker stereo rispetto al Bronze 1 in uscita, che spesso veniva considerato più un diffusore satellite per sistemi surround. Il tweeter dorato a cupola C-CAM ora offre una guida d’onda a dispersione uniforme per una grande diffusione del suono. Si trova proprio accanto alla nuova versione della griglia a forma di alveare vista per la prima volta nella linea Silver.

Monitor Audio confida che anche per questo gli speaker siano istantaneamente riconoscibili, e sembra proprio che questa griglia per tweeter ne sia la chiave. Certamente dona agli speaker Bronze un’apparenza molto smart, in particolare quando combinato con le linee pulite, assenza di una porta reflex frontale (che ora è stata spostata nella parte posteriore, su cui Monitor Audio insiste sul fatto che non vi siano influenze particolari rispetto a tale posizionamento), e nuove finiture composte da colori bianco, nero, noce e grigio urbano.

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

La nuova sezione ATMOS superiore è un’aggiunta entusiasmante. Sorprendentemente è il primo diffusore del suo genere prodotto da Monitor Audio ed è stato progettato per adattarsi dimensionalmente ai diffusori da 6” pollici, quindi il modello Bronze 50 da stand e il Bronze 200 da pavimento. Ha il suo driver up firing da 4,5” pollici, che rivolto verso l’alto e sfruttando la riflessione risolve la questione dei canali verticali per ATMOS e DTS:X che altrimenti andrebbero collocati a soffitto.

Performance Bronze Monitor Audio

La demo ha visti coinvolti i diffusori Bronze 100 da pavimento, quindi quelli che sostituiscono i tanto amati Bronze 2, ma vale la pena notare che l’aspetto e la finitura sono impressionanti su tutta la gamma. Siamo grandi fan di altoparlanti dalle ampie dimensioni – specialmente quelli dalle dimensioni più larghe disponibili – e la finitura noce con fascia nera è quella più accattivante. Rispetto alla qualità del suono – occorrerà aspettare più avanti nel corso dell’anno, probabilmente a maggio fino a quando non si potrà dare un verdetto completo.

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

Tutte le indicazioni suggeriscono che si otterrà la stessa fantastica qualità costruttiva e attenzione nei dettagli che ci si aspetta da prodotti come i Monitor Audio. In questo senso, almeno, si può acquistare con fiducia. A (375€) i Bronze 100 si piazzano saldamente nella fascia media di prezzo per questa tipologia di altoparlanti da stand. C’è stato chiaramente molto lavoro volto a garantire una presentazione acusticamente pulita, dettagliata e che ne giustifichi il costo. Nonostante gli speaker fossero collocati in una stanza non trattata è subito risultato chiaro che il livello di definizione per strumenti e voci, e la sottostante trama musicale, sono i migliori biglietti da visita che possano presentarli. Lo stesso dicasi per i tweeter che lavorano sodo in egual misura.

Con una presentazione acustica che resta aperta anche in gamma alta, per assicurare un’esperienza di ascolto non problematico e ampia versatilità, Monitor Audio ha lasciato gli acuti spalancati e con un generoso confronto dal basso, grazie anche all’aiuto di cabinet più grandi. Anche l’immagine stereo che viene restituita sembra essere un punto di forza, con strumenti perfettamente orientati nei canali destro e sinistro e voci ben focalizzate, sospese nel mezzo dei due altoparlanti. Sotto questi aspetti i Bronze 100 sembrano puntare a un suono hi-fi piuttosto maturo, che per il tipo di budget richiesto non è certo una cosa negativa.

Hands on: Monitor Audio Bronze 100

Permangono alcuni punti interrogativi riguardo la musicalità, aspetti come la spinta ritmica e l’espresione dinamica, perplessità lecite che restano impossibili da giudicare veramente fino a quando i Bronze 100 non giungeranno in redazione per un più completo ascolto.

Verdetto iniziale

È certamente ammirevole che Monitor Audio abbia ritenuto opportuno non solo modificare un design esistente e accattivante, ma anche far progredire l’intero progetto verso uno sviluppo completamente nuovo. Altrettanto evidente e immediato all’ascolto ciò su cui Monitor Audio si è concentrato in termini di carattere sonoro.

E senza voler indovinare come suonerà il resto della gamma, sarebbe una scommessa sicura che l’intera linea Bronze vinca in termini di uniformità. L’home cinema è un’altra parte dello spettacolo che non ha mancato di cogliere ripetutamente la nostra attenzione attraverso le gamme Bronze e Silver. Occorrerà aspettare fino a primavera inoltrata, quando ci sarà la possibilità di esprimere un verdetto completo sulle Bronze 100 e sul resto della gamma.

Per ulteriori informazioni: link alla pagina Monitor Audio.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Hands on: Monitor Audio Bronze 100 e Hands on: Monitor Audio Bronze 100 dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest