Featured home Hi-Fi Notizie

Focal Kanta N° 3 – Scienza del diffusore

Focal Kanta N° 3 – Scienza del diffusore

Dal produttore francese Focal le Kanta N° 3 sono tra i diffusori tecnologicamente più interessanti a mercato e anche i più abbordabili

A meno di non farsi prendere dalla frenesia di raggiungere la linea Utopia, mai nome fu più azzeccato per diffusori da mezzo milione di euro, le Focal Kanta N° 3 sono nonostante tutto da considerarsi la budget line. La questione si pone in termini di resa tecnica ma con le Focal diventa prestigioso anche l’aspetto estetico, con un fascino legato alle importanti dimensioni svettando da un’altezza di centoventotto centimetri.

Design indissolubilmente legato alla forma per necessità ingegneristica, con leggera incurvatura della sezione superiore che ha prodotto una linea concava per un colpo d’occhio ancor più accattivante. Diffusore a tre vie, con la gamma bassa asservita a doppio driver per i bassi a occuparsene in esclusiva così come il driver per le frequenze medie fornisce solo l’ambito medio,  abbattendo i rischi di compromesso sonoro.

Focal Kanta N° 3 – Scienza del diffusore

In genere i produttori di casse per il legno si rivolgono a una struttura (medite o MDF che dir si voglia, che non c’entra nulla col meno costoso truciolato di bassa resa) composta da polvere di legno e un collante aggregatore, in tal modo si ottiene un risultato bello da vedere all’esterno quanto modellabile e dal suono potenzialmente superiore. Elemento di spicco lo stesso deflettore, pezzo unico in polimeri ad alta densità più interessante dal punto di vista ingegneristico in quanto molto più denso e rigido dell’MDF e quindi con un più elevato indice di smorzamento. A concorrere nell’inusuale progettualità delle Kanta N° 3 c’è anche il lino, elemento naturale che va a comporre i coni per medi e bassi, una base naturale poi arricchita con uno strato di fibra di vetro sia dentro che fuori. In tal modo i coni dei diffusori offrono al contempo rigidità, velocità del suono e altrettanto elevato coefficiente di smorzamento interno.

Oltre alla notevole rigidità la progettazione e lavorazione di tali altoparlanti ha rivisto in misura da brevetto la libertà che gli stessi hanno di agire al passaggio del flusso sonoro, specie per il driver midrange. Osservando l’elemento che circonda il cono ci si accorge che non si tratta di schiuma ma gomma, al cui interno ci sono dei micro dossi, ciò va a formare una sorta di barriera per le risonanze al fine di impedire il disturbo dell’escursione dello stesso. I magneti nei tre driver del cono delle Kanta N° 3 presentano tutti il circuito di induttanza neutrale specifico di Focal, circuito magnetico parte di uno di maggiori dimensioni.

Focal Kanta N° 3 – Scienza del diffusoreQuestione da gestire quando è presente un driver dinamico a bobina mobile è lo stretto legame dovuto all’interazione tra due campi magnetici: quello che circonda il magnete del driver e l’altro la bobina vocale. Senza un segnale audio che attraversi la bobina quest’ultima non ha campo magnetico e quindi quello del magnete del driver risulta più stabile.

I driver dei bassi hanno ciascuno diametro di duecentodieci mm, l’energia proveniente dalla parte posteriore di questi driver è sfruttata da un’insolita disposizione delle porte reflex a due bassi per cui una porta, centonovanta mm di lunghezza e sessanta mm di diametro, esce attraverso il deflettore anteriore mentre l’altra, novanta mm di lunghezza e sessantacinque mm di profondità, dal pannello posteriore. Prezzo attuale delle Focal Kanta N° 3 è di 9.900 euro. Per ulteriori informazioni: link alla pagina Focal.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest