Advertisement
Featured home Notizie Personal computing

Apple è davvero pronta a puntare sui display Mini-LED al posto dell’OLED?

mini-led

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo già a fine 2020 Apple porterà sul mercato un iPad Pro en un Mac Book Pro da 16’’ con display Mini-LED

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo (noto esperto di “cose Apple”) possiamo aspettarci che i display mini LED di prossima generazione inizieranno ad apparire su iPad e MacBook alla fine del 2020. I recenti leak di Kuo (quello sugli AirPods Pro e più recentemente quelli su iPad Pro e iPhone SE 2) si sono dimostrati abbastanza precisi e possiamo quindi aspettarci un certo grado di affidabilità anche per questo nuovo rumor.

Originariamente Kuo, a inizio anno, aveva riferito che Apple stava lavorando a una nuova tecnologia per sfidare l’OLED, ma aveva anche sostenuto che questi nuovi display sarebbero probabilmente arrivati sul mercato nel 2021. La nuova previsione suggerisce però che Apple porterà sul mercato già alla fine del prossimo anno un iPad Pro e un MacBook Pro da 16 pollici con schermi mini-LED.

Secondo Kuo l’aggiornamento per iPad Pro da 12,9 pollici arriverà per primo e conterrà anche un nuovo processore A14X, con il MacBook Pro che seguirà in un secondo momento. Kuo prevede inoltre che Apple realizzerà in più tra i quattro e i sei dispositivi con display Mini-LED nei prossimi due o tre anni.

Apple è davvero pronta a puntare sui display Mini-LED al posto dell’OLED?

Kuo afferma anche che Apple è interessata ai pannelli mini-LED proprio come risposta agli OLED, in quanto offrono una gamma di colori ampia, rapporto di contrasto elevati, alta gamma dinamica e local dimming. La tecnologia Mini-LED potrebbe anche comportare pannelli più sottili ed efficienti dal punto di vista energetico che inoltre non soffriranno di problemi di burn-in tipici dei pannelli OLED.

Ma esattamente cos’è questa specifica tecnologia dello schermo che Apple sembra aver adottato? Il Mini-LED (a volte chiamato “diodo ad emissione di luce sub-millimetrica”) si riferisce a LED con una dimensione di circa 100 micrometri. Come tecnologia applicata ai televisori, il Mini-LED si trova a circa metà strada tra il tradizionale LED e il più avanzato MicroLED.

Apple potrebbe aver scelto questa strada anche per una questione di costi di produzione, anche perché immaginiamo che un display OLED da 16’’ per il prossimo MacBook Pro e uno da 12,9’’ dell’iPad Pro porterebbero a prezzi per il pubblico ancora più alti di quelli attuali (che bassi non sono di certo), rendendo questi prodotti davvero per pochi. Non è un caso se finora i laptop con display OLED e gli stessi monitor OLED siano pochi e decisamente costosi.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest