AF Casa Featured home Notizie

Caffè, fammi un’Alexa

Lavazza A Modo Mio Voicy è la prima macchina da espresso con Alexa Built-in. Il progetto devo ammettere ha il suo fascino, soprattutto perché si basa sulla collaborazione tra un gigante come Amazon e uno specialista nell’eccellenza italiana del caffè quale Lavazza.

Lavazza A Modo Mio Voicy
La macchina è elegante e il caffè Lavazza è una garanzia

A Modo Mio Voicy è una macchina a cialde Lavazza che integra uno speaker intelligente con Alexa e quindi consente di ascoltare musica, regolare le luci della casa e insomma gestire tutti i dispositivi smart della casa. Cioè di fare tutto quello che si fa con Alexa. E in più fa il caffè buono.

Il progetto è ambizioso e vuole fare leva sull’aspetto emotivo del dialogare con la macchina. Se con le cialde si entrava in un’ottica di servization (compri un servizio, la macchina è solo un tramite) con l’aggiunta di Alexa si tenta di umanizzare e personalizzare il servizio. Si entra ancora di più nella sfera emotiva. Sicuramente Alexa è un’interfaccia potete che ha iniziato appena a muovere i primi passi e Lavazza è un ottimo caffè, ma quello che non torna al mio personale appello è il vantaggio extra in questa accoppiata.

Almeno io spero faccia tanta leva sull’aspetto emotivo perché da questo connubio non vedo nascere un vantaggio. Dopo che abbiamo parlato di servitization e di humanization, di approccio emotivo al rito del caffè la perplessità si estende. Perché un altoparlante in una macchina del caffè? E soprattutto a quando la smart TV con la friggitrice ad aria?

Auna Boombox
Compatto ed economico il boombox ha imperato nelle camerette di tanti ragazzi

Di solito quando si mettono assieme due elettrodomestici lo si fa per avere un beneficio extra. Cioè l’interazione tra le due cose fa nascere una nuova funzione che genera un vantaggio inedito. Un esempio classico è il boombox, indiscusso protagonista dell’elettronica di consumo degli anni a cavallo del 2000. Con quel prodotto posso ascoltare la radio, i CD, le cassette e assieme posso registrare le canzoni della radio e i CD su cassette senza problemi. Ecco il beneficio extra. (se vi è venuta nostalgia del boombox potete acquistare qui un modello nuovo con addirittura la radio DAB. Se volete sapere di più sulla radio DAB leggete qui)

Ma tornando alla nostra macchina del caffè, Lavazza A Modo Mio Voicy può accendere le lampadine e mettere una canzone in virtù di Alexa ma alla fine uno deve essere li presente per inserire la cialda e mettere la tazzina. Esattamente come facevano i Fenici. Diciamolo: il prodotto così è poco smart. Anche se poi il caffè lo si può ordinare a voce. Insomma, posso ottenere lo stesso risultato mettendo vicino a una macchina per il caffè un Amazon Echo.

Amazon Echo con smart plug
Un Amazon Echo consente di avere Alexa con cui governare la parte smart della casa, solo che non fa il caffè.

Se questa vi sembra una buona idea ecco un’offerta della 4° generazione venduta assieme a una smart plug sempre di Amazon. Però io, potendo scegliere, non metterei un altoparlante vicino a una macchina per il caffè espresso perché fa rumore quando è in funzione. Così quando mi preparo la colazione mi rovino la canzone del momento o sentendo il mio podcast preferito il baccano lo copre magari sul più bello. Insomma, sembra cha la nuova funzione ci sia, ma che sia uno svantaggio.

App Lavazza
La parte App del progetto è la più innovativa. Si controlla la macchina e si personalizza il caffè.

Rimane invece molto interessante la parte legata alla App dedicata che consente di personalizzare i caffè, monitorare la macchina e lo stock delle cialde e – ovviamente – di acquistarle. Ma è una innovazione che non ha bisogno di uno smart speaker in una macchina del caffè.

Alla fine, Lavazza A Modo Mio Voicy mi ricorda un prodotto degli anni ‘90. Si chiamava Caldobagno Radio De Longhi.

L’idea sulla carta era buona. Negli anni ’90 tutti ascoltavano la radio in bagno e una “stufetta” fa sempre piacere. Ma il connubio non portava a niente. Ma chi lo sa come andrà questa volta. Proviamo così: “Alexa fammi tu una previsione”.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest