Hi-Fi Notizie

CH Precision D1.5: lettore CD/SACD senza compromessi

Erede dell’apprezzato D1, il CH Precision D1.5 è un lettore/meccanica di lettura CD/SACD dal prezzo proibitivo e dalle caratteristiche tecniche uniche

Spendereste mai 39.000 euro per un lettore CD/SACD? Se foste dei milionari, molto probabilmente lo fareste, ma in caso contrario un prodotto come il CH Precision D1.5 incarna perfettamente il concetto di hi-end esoterico che possiamo solo permetterci nei sogni. Seguendo le orme del precedente lettore/meccanica di lettura CD/SACD D1, il primo prodotto in assoluto dell’azienda svizzera, il D1.5 sfrutta il costante sviluppo di nuove tecniche di produzione, materiali e persino formati e anche da questo si capisce benissimo il perché del prezzo.

ch precision

L’emergere di Glass CD, dischi SHM, UHQCD e nuovi formati come MQA-CD ha migliorato le prestazioni, conferendo alla riproduzione del disco una rinnovata rilevanza, senza contare che milioni di CD esistenti offrono ancora prestazioni eccezionali. Ma, secondo CH Precision, la qualità dell’hardware di riproduzione è diminuita in modo significativo nel corso degli anni, minando questi progressi tecnologici e non sfruttando a dovere il loro valore effettivo.

Ecco allora la nuova meccanica di trasporto CH Precision MORSe ad alta massa smorzata meccanicamente, con sovracampionamento opzionale integrato (e potenziato) che vanta un algoritmo di filtro PEtER proprietario. È inclusa anche la capacità di riproduzione di musica in formato MQA, con tanto di uscita digitale MQA ottimizzata quando si collega il D1.5 a un DAC esterno compatibile con MQA per evitare la commutazione al volo della frequenza di campionamento.


La meccanica MORSe include un pick-up ottico e un motore montati con precisione su una slitta in ottone lavorato che pesa quasi 1 Kg. Questa, a sua volta, è isolata su una sofisticata sospensione in gel per filtrare le vibrazioni. Inoltre, il massiccio telaio di supporto ultra rigido è costituito da quasi 2 kg di alluminio direttamente accoppiato alla piastra di base del telaio, con un sistema di messa a terra e livellamento meccanico a quattro punti migliorato rispetto a quello del D1.

Sebbene il form-factor e l’interfaccia operativa siano quasi identici a quelli del modello precedente, internamente il CH Precision D1.5 è una macchina completamente diversa basata sul nuovissimo meccanismo di trasporto proprietario e ciò significa che i D1 esistenti non possono essere aggiornati fisicamente al D1.5. Tuttavia, in linea con l’etica “a prova di futuro” di CH Precision, uno schema di permuta in fabbrica e la compatibilità con tutti i prodotti digitali CH esistenti garantiscono ai proprietari del D1 un upgrade a pagamento per ottenere alcuni dei miglioramenti offerti dal nuovo modello.

Disponibile ora anche in Italia sotto distribuzione Audiogamma, il CH Precision D1.5 costa 34.300 euro per la versione con sola meccanica di lettura, mentre per quella a quattro chassis che funge anche da lettore si sale fino a 39.000 euro.

© 2021, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest