Accessori Hi-Fi Notizie

Degritter Mark II: il non plus ultra della pulizia dei vinili

Spendereste mai 3000 euro per una macchina lavadischi? Molto probabilmente no, ma la Degritter Mark II potrebbe farvi cambiare idea…

I super patiti dei vinili che non badano a spese non batteranno ciglio di fronte ai quasi 3000 euro richiesti per portarsi a casa l’omonima macchina lavadischi automatica di Degritter, ma tutti gli altri storceranno il naso nei confronti di un prodotto di cui non riescono a capire il senso, soprattutto a un prezzo simile. Quella del produttore estone è però a tutti gli effetti una compagna quasi insostituibile per chi ha una grande collezione di vinili e vuole sempre metterli sul piatto del giradischi nelle condizioni migliori possibili.

Dopo il prototipo avvistato all’High End di Monaco 2022 e i nuovi dettagli emersi a fine giugno, Degritter ha finalmente annunciato il successore della sua prima macchina lavadischi, che aveva debuttato con grande clamore al Monaco Hi-End 2019. Il nuovo modello, senza molta fantasia, si chiama Degritter Mark II e, in attesa di vederlo a breve anche nelle nostre parti, è disponibile in UK a 2540 sterline (circa 3000 euro, bene o male la stessa cifra del primo modello).

Degritter Mark II

Gli ingegneri di Degritter hanno lavorato non solo sul restyling estetico, ma anche su quello interno, aggiungendo diverse nuove funzionalità e perfezionamenti. Degritter Mark II è ora dotata di pulsanti Perfect Touch Buttons che offrono un’esperienza utente tattile nuova e migliorata, mentre la nuova funzione di pulizia a impulsi Power Drive 2.0 sfrutta una frequenza ultrasonica intelligente compresa tra 120 e 125 kHz per eliminare le particelle più grandi e svolgere un lavoro di “rifinitura”.


Durante questo processo, i quattro trasduttori ultrasonici (due per lato) si accendono e spengono rapidamente, migliorando l’effetto cavitazione dell’acqua e riducendo allo stesso tempo i consumi energetici. Anche per gli attuali proprietari del modello di prima generazione, che continuerà a essere venduto, ci sono buone notizie.

La versione 2.3.6 del software appena rilasciata include infatti numerosi miglioramenti presenti anche nella nuova versione Mark II. Un nuovo menu fisso facilita la navigazione delle funzioni della macchina, la temperatura dell’acqua viene costantemente visualizzata durante il ciclo di lavaggio ed è anche possibile scegliere le unità di temperatura preferite (Celsius o Fahrenheit).

Troviamo inoltre la possibilità di ripristinare il funzionamento del filtro quando questo viene pulito e un’opzione di risciacquo post-lavaggio, grazie alla quale il risciacquo dei dischi avviene durante i cicli di lavaggio sfruttando un secondo serbatoio dell’acqua separato. Secondo Degritteer il nuovo software ha portato inoltre a una miglior stabilità del sistema operativo, affermazione che può sembrare paradossale per una macchina lavadischi ma che gli ultra-patiti di vinili gradiranno sicuramente.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

<strong>SCRIVICI</strong>


    MBEditore network

    Loading RSS Feed

    Pin It on Pinterest