Mobile Notizie

HONOR MAGIC V: quale futuro per i pieghevoli?

foldables

HONOR ha concluso l’anno 2021 ed affermato il suo ritorno sul mercato smartphone europeo con la presentazione della serie HONOR 50 ed inizia l’anno con il botto, in Cina, con il foldable HONOR MAGIC V che in termini di prestazione e performance, risulta essere uno tra i migliori del neo segmento dei foldables.

LE SPECIFICHE TECNICHE di HONOR MAGIC V

HONOR MAGIC V è uno smartphone pieghevole che incorpora al suo interno il nuovissimo soc SnapDragon 8 Gen. 1 di Qualcomm a 4 nanometri, connettività 5G dual sim, disponibile con 12GB di RAM e memoria interna nei tagli 256 e 512GB.


La batteria, anzi le 2 batterie sono in totale 4.750mAh con dissipazione ottimizzata che dispongono di ricarica rapida con alimentatore supercharge a 66W che in soli 15 minuti ricaricano HONOR MAGIC V per il 50%.

Le caratteristiche dei display:

  • Display INTERNO OLED dalla dimensione da 7,9” con risoluzione 2272×1984, rapporto 10:9 con luminosità fino a 800nits e 381ppi, refresh rate fino a 90Hz, DCI-P3 e HDR10+ ;
  • Display ESTERNO OLED dalla dimensione di 6,45” con risoluzione 2560×1080, rapporto 21:9 con luminosità fino a 1000nits e 431ppi, refresh rate fino a 120Hz, DCI-P3 e HDR10+.

Fotocamere e audio:

  • Sulla parte posteriore al di sotto di un vetro 3D curvo troviamo 3 fotocamere con design ad anelli da 50 mp la principale (f/1,9 23mm), 50 mp la ultra grandangolare (f/2,2 13mm), 50 mp “spectrum enhanced” (f/2,0 20mm), registrazione VIDEO a 4K con zoom digitale fino a 10x. La fotocamera frontale per selfie è da 42 mp.
  • Gli speaker integrati sono 2 e sono stereo e la ricezione vocale stereo è a 24bit HDR 3-MIC e certificato DTS:X Ultra e IMAX ENHANCED.

Design molto elegante specie nella colorazione Burnt Orange, ma anche Black e Titanium Silver ed incredibilmente resistente costruito in acciaio aerospaziale, titanio e zirconio per essere aperto fino a 200.000 volte (circa 50 volte al giorno per 10 anni!).

Rispetto ai modelli smartphone pieghevoli foldable come Samsung Z Fold 3 e Oppo Find N (entrambi con tecnologia display AMOLED) il prodotto di punta di HONOR sviluppa display OLED più grandi, che in termini di rapporto nell’utilizzo smartphone di sicuro ottimizzano la visione e praticità di utilizzo anche nella scrittura, certo è che però lo rendono anche più pesante perché è l’unico a pesare circa 300 grammi pur rimanendo sottile e richiuso ha uno spessore di soli 14,3 mm. Una pecca è la certificazione IPX8 che dispone il solo Samsung Z Fold 3 così come per l’audio DOLBY ATMOS.

IL FUTURO DEI FOLDABLE

La domanda a questo punto nasce spontanea, questo sarà l’anno dei foldable? Ad oggi, in maniera particolare in Italia, il leader indiscusso è Samsung (aspettando i rivali) per questa categoria, ma a chi è indirizzato questo prodotto? In relazione al prezzo di acquisto, bisogna considerare che il cliente che acquista un foldable allo stesso tempo mette in tasca 2 categorie di device: uno smartphone top di gamma ed un tablet da circa 8” ed il prezzo da pagare può arrivare anche oltre i 2000€.

Individuare la categoria di clienti disposti a pagare una tale cifra, in funzione dell’utilizzo, non risulta così complicato: ad oggi sembrerebbero i clienti business ovvero coloro i quali, soprattutto in mobilità, vorrebbero un unico prodotto che assembli prestazioni e possibilità di condividere e collaborare con comodità e praticità d’uso con uno smartphone-tablet all-in-one.

Basti pensare ad una video call con visione di dati con tabelle e/o presentazioni e grafici visualizzati in modalità tablet. E se, in termini di hardware, i foldable sul mercato riescono a garantire più della sola gestione di programmi di video scrittura, è anche vero che il gamer non si approccerebbe all’utilizzo di un prodotto simile così come l’utente fotografo o video maker: necessitano di prestazioni più intense per le loro applicazioni d’interesse.

E’ doveroso considerare che chi sviluppa app possa considerare il fatto di rivedere il layout stesso anche in funzione di un display aggiuntivo che integrerebbe più features, del tipo: un’app di streaming video sportiva potrebbe considerare l’utilizzo di più pannelli con più eventi in visione contemporanea, un’app di musica potrebbe integrare una multi scelta dei brani anziché una classica playlist, così come un’app di fotoritocco la possibilità di selezionare e muovere i pannelli e più layers utilizzati.

Non solo hardware, ma anche tanto software (un nuovo sistema operativo dedicato per esempio) per poter dare la giusta luce sul mercato a prodotti che potrebbero cambiare nel quotidiano il nostro approccio all’uso degli smartphone, fino forse ad oscurare il mondo dei tablet.

foldables

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    • Motor Bike Expo 2022Motor Bike Expo 2022

      Una sensazione di desolazione Dopo la special edition del 2021 in primavera, Motor Bike Expo torna alla sua collocazione originaria… Leggi tutto »

    Pin It on Pinterest