Home cinema Notizie

Smart Soundbar 900: il Dolby Atmos secondo Bose

Bose si è finalmente convertita al Dolby Atmos introducendo la Smart Soundbar 900, il suo modello più costoso ed evoluto di sempre

Dopo Sonos con Arc, anche Bose si è finalmente convertita al Dolby Atmos introducendo la Smart Soundbar 900, il suo modello più costoso ed evoluto di sempre. Al momento Bose ha nel listino italiano cinque soundbar, con il modello 700 da 899,95 euro che rappresenta a oggi il top di gamma del produttore americano. Ovviamente, come si capisce dal nome, la Smart Soundbar 900 è un prodotto ancora più evoluto e arriverà inizialmente negli USA a fine settembre a un prezzo di 899 dollari; rimaniamo in attesa di quello italiano, che dovrebbe comunque attestarsi intorno ai 1000 euro.

Ma esattamente cosa dobbiamo aspettarci da questo esordio di Bose nel già ricco panorama delle soundbar Dolby Atmos?. L’azienda USA, nonostante l’assenza di un subwoofer e di speaker surround wireless come per le soundbar top di gamma di altri produttori, promette innanzitutto un’immersività notevole per musica e film, proprio grazie al supporto al Dolby Atmos e a tecnologie proprietarie per l’audio spaziale che consentono una separazione precisa di strumenti, dialoghi ed effetti sonori anche quando il Dolby Atmos non è supportato dal contenuto in riproduzione.

Le tecnologie proprietarie appena citate includono PhaseGuide, che trasmette il suono multidirezionale in aree distinte della stanza migliorando ulteriormente l’effetto del Dolby Atmos, e True Space, che durante l’ascolto di tracce audio non Atmos punta a fornire un mixaggio virtuale per aggiungere l’effetto verticale di altezza al palcoscenico sonoro.

Smart Soundbar 900

Inoltre, Quiet Port promette di eliminare le distorsioni in modo da ottenere bassi nitidi e uniformi indipendentemente dal volume d’ascolto, mentre in caso di un posizionamento della soundbar non ideale o di arredi che potrebbero interferire con la qualità audio della soundbar, la tecnologia ADAPTiQ risolve automaticamente il problema ottimizzando le prestazioni per ogni ambiente. All’interno della soundbar troviamo quattro woofer che si occupano dei canali sinistro e destro, un tweeter centrale e altri due trasduttori a dipolo rivolti verso l’alto e inseriti alle due estremità della superficie di vetro della soundbar per enfatizzare l’effetto Atmos.

La Bose Smart Soundbar 900, che con la sua lunghezza di un metro è adatta a televisori con diagonale pari o maggiore di 50 pollici, non si fa mancare nulla a livello di connettività tra Wi-Fi e Bluetooth 4.2, supporto agli assistenti intelligenti di Google e Amazon per il controllo vocale, Spotify Connect e AirPlay 2, senza dimenticare le funzionalità multi-room rese possibili dalla compatibilità con gli altri speaker smart di Bose e, come connessioni fisiche, HDMI eARC e ingresso ottico.

Smart Soundbar 900

Anche se Bose non fornisce un kit con subwoofer e speaker surround, questo può essere composto dall’acquirente acquistando separatamente il Bass Module 500 o 700 (rispettivamente 449 e 779 euro) e i Surround Speaker 700 (549 euro). In questo modo si ha a che fare con un sistema audio Dolby Atmos decisamente più completo e qualitativamente migliore, anche se il prezzo arriva a superare abbondantemente i 2000 euro.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest