AF Gaming AF Gaming slider Hardware News

Asus ROG Strix XG279Q gaming monitor

Asus ROG Strix XG279Q gaming monitor

In ottica eSports e passione gaming a tutto tondo il monitor Asus ROG Strix XG279Q ha una rilevante dotazione tecnica con alcune riserve

Il ROG Strix XG279Q è un monitor 27” pollici di Asus realizzato sulla base di una matrice FAST IPS con refresh rate 170 Hz, ovvero con pannello almeno in parte overcloccato. La risoluzione dello schermo è 2560 x 1440 pixel (WQHD), il fondamentale tempo di risposta di 1 ms, rapporto di contrasto pari a 1000: 1, luminosità dichiarata di 400 cd / m², angoli di visione orizzontale e verticale 178 ° – 178 °. Purtroppo la profondità del colore è solo 8 bit (conformità standard VESA Display HDR 400), benché lo spazio colore riporti una copertura sRGB al 125% e DCI-P3 superiore al 90% con tanto di calibrazione in fabbrica. Possibilità di aggancio a muro con standard VESA 100 x 100.

Asus ROG Strix XG279Q supporta la tecnologia di sincronizzazione della frequenza di aggiornamento variabile HDMI in combinazione con la tecnologia proprietaria ELMB (Extreme Low Motion Blur) per ridurre la sfocatura in fase di movimento. Il display rientra nel novero dei compatibili G-Sync e FreeSync. Lo stile è quello tipo ROG a cui Asus ha abituato, bello aggressivo specie per il piedistallo in metallo con inserto inalluminio, logo sul dorso, al tempo stesso asciutto quanto nel design frameless. All’interno della confezione anche il cavo HDMI, cavo Display Port (compatibile fino a 8K), cavo USB Type-B 3.0 e non manca nemmeno il documento di calibrazione. Due gli ingressi HDMI 2.0, DisplayPort 1.2 USB upstream: USB 3.0 Type-B, USB downstream due USB 3.0 Type-A.

Asus ROG Strix XG279Q gaming monitor

Il materiale di cui è composto il display è plastica che lascia un’ottima sensazione di durata nel tempo e resistenza ai graffi. Per come è stato concepito occorrono almeno una settantina di centimetri quanto a spazio. Retroilluminazione interessante con luce chiara che contribuisce a evitare l’affaticamento della vista, possibile la regolazione del monitor a livello di inclinazione tra i 20° e i 5°, mentre il movimento orizzontale va da +40° a meno 40° gradi. Lo schermo può comunque scorrere sul binario integrato all’asta di ancoraggio e un’escursione massima di centoventi millimetri. Per manovrare il menù e intervenire sui preset e setup c’è un joistick sul lato posteriore destro, subito sotto altri quattro pulsanti a completamento per interagire in misura piuttosto pratica.

La sezione Gaming contiene funzioni molto interessanti come l’overclock, Adaptive-Sync, ELMB Sync (importante per gli eSports), Game Plus (attivazione del timer e personalizzazioni), Game Visual ovvero le impostazioni monitor da parte di ASUS) e Shadow Boost: tecnologia intelligente per la gestione delle ombre. Oltre ai parametri base come luminosità e contrasto c’è la selezione della modalità HDR, Dynamic Dimming ed estensione del contrasto.

Asus ROG Strix XG279Q gaming monitor

Possibilità di regolare la temperatura del colore, gamma e saturazione mentre la temperatura del colore può venire regolata in modalità utente agendo sui canali RGB. Il preset da privilegiare è il “Racing”, che è poi quello con scostamento Delta E massimo attorno a 1,60%. Se come segnalato la temperatura colore risultasse effettivamente lontana dai 6500 gradi Kelvin previsti si renderebbe ancor più necessaria la ricalibrazione, caso contrario diventerebbe decisamente problematico un impiego in diverso ambito come quello fotografico di color correction. Il prezzo attuale del monitor su Amazon è 769,99 euro.

Per ulteriori informazioni: link alla pagina ROG di ASUS.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest