Notizie TV

Sony X95J: i prezzi italiani dei nuovi TV LCD 4K top di gamma

X95J

In attesa di scoprire il prezzo del modello da 65’’, ecco quanto costeranno i TV LCD Sony X95J da 75’’ e 85’’ disponibili in Italia entro fine mese

Escludendo la gamma Bravia XR Z9J con i suoi due modelli 8K, la serie X95J è quella più alta nel listino Sony per quanto riguarda i TV LCD del 2021. Annunciata a inizio anno insieme a tutti gli altri TV del produttore nipponico, la gamma X95J è composta da tre modelli di diversa grandezza (65’’, 75’’ e 85’’) e finalmente conosciamo i prezzi per il mercato italiano, sebbene il modello da 65’’ arriverà solo in un secondo tempo e non ne conosciamo ancora il prezzo (ipotizziamo però una cifra vicina ai 200 euro).

Scendendo più nel dettaglio, questa serie di TV LCD 4K-HDR top di gamma dotata di ingressi HDMI 2.1 è caratterizzata da pannelli con frequenza di aggiornamento a 100/120 Hz e una retroilluminazione di tipo Full LED Array local dimming. Come al solito Sony ha inserito il meglio delle feature proprietarie per migliorare la qualità video, con in testa XR Triluminos Pro (amplia lo spazio colore) e XR Contrast Booster (incrementa il rapporto di contrasto), XR Motion Clarity (interviene sul moto) e X-Wide Angle (espande l’angolo di visione).

I processori video delle precedenti generazioni (X1 4K Processor, X1 4K HDR Processor, X1 Extreme 4K HDR Processor e X1 Ultimate) vengono qui rimpiazzati dal nuovo Cognitive Processor XR, che come fa capire il nome stesso sfrutta ampiamente l’intelligenza artificiale e il machine learning per mettere in campo tutte le ottimizzazioni applicate alle immagini (tra cui, ovviamente, l’upscaling in 4K di materiali video con risoluzione inferiore). Lo fanno sfruttando quella che Sony chiama Cross Analysis, ovvero la capacità di analizzare diverse zone dell’immagine per individuarne il punto su cui si concentra l’attenzione dello spettatore.

Sul versante HDR non troviamo novità particolari rispetto ai modelli dello scorso anno, con Sony che continua a supportare HDR10, HLG e Dolby Vision ma non l’HDR10+, mentre fa piacere trovare la possibilità di modificare automaticamente le impostazioni di video e audio (c’è anche il Dolby Atmos) in relazione all’ambiente di ascolto e visione (Ambient Optimization).

Rispetto ai suoi TV OLED con tecnologia Surface Audio, per la gamma X95J Sony ha optato per il sistema Acoustic Multi- Audio. Grazie a due tweeter, due driver full range frontali e un subwoofer integrato, il suono sembra provenire dal centro dello schermo e seguire l’azione per un’esperienza davvero coinvolgente, o almeno è quello che promette Sony.

Uno sguardo anche alle funzionalità smart, che per modelli di fascia alta come questi non possono che essere estremamente complete. Il sistema operativo Google TV (evoluzione di Android TV) è affiancato da AirPlay 2, HomeKit e dagli assistenti vocali Alexa e Google Assistant. Gli ingressi HDMI 2.1 sono due e supportano segnali 4K fino a 120 Hz, Auto Low Latency Mode (ALLM) ed eARC, mentre il Variable Refresh Rate arriverà successivamente tramite un update del firmware (su questo versante i TV top di gamma di Samsung e LG sono più aggiornati). Ricordiamo infine che con l’acquisto di un X95J si può accedere al nuovo servizio Bravia Core, che seppur ancora limitato come catalogo offre una qualità audiovisiva teoricamente superiore a qualsiasi altre servizio di streaming odierno.

Ed ecco infine i prezzi italiani dei due modelli da 75’’ e 85’’ disponibili a breve nei negozi, che non appaiono particolarmente aggressivi considerando soprattutto che non si tratta di modelli Mini-LED ma di LCD più tradizionali:

  • Sony XR-75X95J (75″): 3.299 euro
  • Sony XR-85X95J (85″): 4.499 euro

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest