Entertainment Streaming

Hot Streaming – Cinema, sesso e BDSM

Hot Streaming – Cinema, sesso e BDSM

Cinema e BDSM per una serata alternativa tra dominazione, fruste, latex e sesso nei due film offerti su Amazon Prime Video

Sesso alternativo. La prima delle due proposte è anche quella più autoriale, capace di portare in scena il difficile ritratto di due personalità apparentemente ad anni luce di distanza, accomunate dalla passione per il dolore inferto o ricevuto.

In Secretary (2002) la giovane Lee (Maggie Gyllenhaal), uscita dalla clinica psichiatrica dove era stata ricoverata per autolesionismo, trova lavoro come segretaria presso lo studio legale di Edward (James Spader).

Hot Streaming – Cinema, sesso e BDSM

Oltre che uomo di legge lui non perde occasione per portare alla luce la spiccata propensione a infierire sulla collaboratrice ma, contrariamente alle precedenti impiegate in prova, trova in Lee terreno fertile.

Tra i due ha così inizio un rapporto lavorativo in salsa BDSM, fino al momento in cui l’avvocato non scopre che la dipendente intrattiene una semplice relazione etero con un ex compagno di scuola.

Hot Streaming – Cinema, sesso e BDSM

Secretary è uscito nelle sale nei primi del 2000, sarà disponibile in streaming su Amazon Prime Video fino alla fine febbraio e se volete un consiglio non perdetelo! Secondo film di Steven Shainberg, di cui recentemente è uscito in Home Video il fanta-horror Rupture, che con salace ironia e un tocco goliardico portò in scena la storia d’amore (quasi) senza veli tra ossessioni e compulsioni di due anime che fino a poco prima vivevano in solitudine.

Punizioni, sado-masochismo, sesso e masturbazione sono parte di uno sviluppo narrativo molto ben concertato che prende vita grazie all’incredibile coinvolgimento degli strepitosi Gyllenhaal e Spader. Piacque talmente tanto al Presidente del Sundance Film Festival di quell’anno, Mr. John Waters, che fece istituire un premio speciale.

Hot Streaming – Cinema, sesso e BDSM

Amore, fruste e latex sono invece gli ingredienti di Walk All Over Me, letteralmente Camminami addosso. Storia di Alberta (Leelee Sobieski), giovane che a causa dei problemi in cui è finito il fidanzato muove da una piccola città di provincia in Canada verso la metropoli. Raggiunge così Celene (Tricia Helfer), che un tempo fu la sua babysitter e che scopre essere divenuta una dominatrice professionista. L’idea d’intascare 300 dollari l’ora spinge anche Alberta a vestire in latex e intraprendere il medesimo lavoro, ma il primo cliente porterà più guai del fidanzato.

Diretto dal canadese Robert Cuffley, il film funziona molto meno rispetto a Secretary, la dominazione femminile finisce almeno in parte per diventare il pretesto per il resto della storia. L’idea di una specie di educanda che di colpo finisce risucchiata in un mondo di uomini violenti e che per esempio amano abbaiare e assecondare i suoi ordini, più che eccitare scade nel ridicolo. Se almeno si fosse dato più agio al lato perverso della storia il risultato sarebbe stato molto più convincente. Nel cast ricordiamo Leelee Sobieski, viso acqua e sapone già incrociata in diversi film tra cui Mai stata baciata e Eyes Wide Shut di Kubrick.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

    MBEditore network

    AF Theater, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest