Featured home Mobile Notizie

Kirin 980 su Huawei Mate 20 sarà il primo chip 7nm al mondo

kirin 980 home

Il prossimo top di gamma di Huawei sarà il primo smartphone ad adottare un SoC a 7nm, ovvero il Kirin 980 basato su CPU ARM Cortex

Sebbene il Samsung Galaxy Note 9 deve ancora essere spedito ai proprietari, Huawei sta facendo sapere agli utenti che in questo nuovo phablet in realtà non offre grandi aggiornamenti. Secondo Huawei la mancanza di triple telecamere o di un nuovo processore sono i motivi per cui Il Note 9 non dovrebbe meritare attenzione, o quanto meno non avere quel prezzo così alto. Al contrario, un aggiornamento rivoluzionario nel mondo degli smartphone sta per arrivare, e non ci vuole un indovino per capire che si sta parlando del prossimo Huawei Mate 20. Anche se probabilmente non aggiungerà una quarta fotocamera, Huawei metterà al centro dell’attenzione il nuovo SoC Kirin 980, che si vanta di essere il primo system-on-chip al mondo con processo produttivo a 7 nm.

Kirin 980

Piccolo è meglio

Ciò è dovuto principalmente al fatto che Kirin 980 utilizzerà il nuovo design Cortex-A76 di ARM. Annunciata a maggio, questa CPU è la prima ad essere prodotta con un processo FinFET da 7 nm per dispositivi mobile. In termini di CPU, la legge vuole che più piccola è, meglio è. Questa è la stessa CPU Cortex A76 che è stato appena lanciata nella roadmap di ARM che dovrebbe aprire la strada ai laptop basati su ARM entro i prossimi due anni.

Kirin 980 a76

 7 nanometri non per tutte le CPU

Tuttavia, non saranno presenti solo CPU Cortex-A76. Secondo il sito Gearburn il Kirin 980 nonostante sia un SoC octa-core offre quattro core Cortex A76 e quattro core Cortex A55. Quest’ultimo è “il più efficiente dal punto di vista energetico dei due core”,  anche se Huawei non ha ancora specificato se si basa anch’esso su un processo a 7 nm o se è prodotto ancora a 10 nm  come le CPU lanciate lo scorso anno.

Kirin 980 huawei mate 20 lite

Hauwei Mate 20 a IFA?

A parte questo, si sa molto poco di Huawei Mate 20 e delle versioni Pro e, recentemente, stando ad alcuni rumors, del suo fratello minore “Lite”. Possiamo aspettarci, come vuole il design del momento, un display con notch per tutte e tre le versioni. Huawei Mate 20 Pro dovrebbe almeno avere tre fotocamere, ereditate da Huawei P20 Pro proposto all’inizio di quest’anno. Huawei porrà indubbiamente l’accento sulle elevate prestazioni di elaborazione offerte dagli smartphone sopra citati, incluse le nuove funzioni AI e GPU Turbo. Per avere qualche notizia più ufficiale, probabilmente, si dovrà aspettare l’IFA di Berlino che aprirà i battenti tra qualche settimana.

© 2018, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest