Featured home Notizie TV

Samsung inizierà la produzione di TV QD-OLED a metà 2019?

Secondo quanto riportato da un sito coreano, Samsung Display sta collaborando con Canon e Kateeva per iniziare una produzione pilota di TV QD-OLED.

Secondo il sito coreano ETNews Samsung Display starebbe lavorando con alcuni partner tecnologici per avviare la produzione pilota di TV QD-OLED entro la seconda metà del 2019. Già a febbraio di quest’anno erano iniziati a circolare rumor sulla ripresa da parte di Samsung del programma di ricerca e sviluppo sull’OLED, con lo scopo di realizzare appunto display OLED con filtri quantum dot.

Secondo ETNews Samsung starebbe collaborando in quest’ottica con Canon e Kateeva. I materiali organici dell’OLED verrebbero depositati con macchinari forniti da Canon, mentre per i Quantum Dot si utilizzerebbe il metodo con stampa link-jet di Kateeva. Si parla inoltre di una linea produttiva 8-gen simile a quella attuale di LG Display per la produzione di TV OLED, grazie alla quale Samsung potrebbe quindi realizzare principalmente pannelli per TV QD-OLED da 55″ e 65″.

Il report di ETNews specifica che Samsung utilizzerà OLED blu con filtri quantum dot per il verde e il rosso. Ciò eviterà di scontrarsi con i brevetti di LG Display e di creare TV OLED con una luminosità più elevata e una copertura colore più ampia rispetto agli attuali modelli sul mercato. Naturalmente la data di metà 2019 si riferisce all’inizio della produzione pilota e ciò significa che una produzione di massa arriverà solo in un secondo tempo o, nel caso Samsung non volesse procedere oltre, potrebbe non arrivare affatto.

QD-OLED

In ogni caso questa mossa di Samsung è comprensibile. Come riportavamo infatti in una news di alcuni giorni fa, negli ultimi due trimestri (il Q4 2017 e il Q1 2018) le vendite di TV OLED hanno superato quelle di TV QLED, di cui Samsung è il principale produttore (per non dire quasi l’unico). E sempre ETNews ha riportato le parole di un esperto del mercato TV, secondo il quale Samsung si sta ancora affidando ai TV LCD perché al momento non ha alternative.

Certo all’orizzonte c’è sempre la tecnologia microLED, che però al momento è ancora costosissima e presenta diversi problemi ingegneristici per la produzione di pannelli di dimensioni standard per l’utenza consumer, ma con sempre più produttori che stanno abbracciando l’OLED (siamo ormai a quota 13) Samsung rischia davvero di rimanere indietro senza una valida alternativa consumer ai TV LCD, che potrebbe però arrivare proprio dai QD-OLED.

© 2018, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Tags

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest