Home cinema Notizie TV

Apple TV sbarca su Android TV… ma non funziona granché

apple tv

Apple TV è sbarcata nei giorni scorsi sul Play Store e può essere installata su qualsiasi dispositivo Android TV 8.0 o versione successiva. La partenza non sembra però delle migliori

Apple TV, l’app che dà accesso ai contenuti in streaming di Apple TV+ e a quelli a pagamento di iTunes (acquisto o noleggio), è sbarcata nei giorni scorsi sul Play Store e, teoricamente, può essere installata su qualsiasi dispositivo dotato di sistema operativo Android TV 8.0 o versioni successive. Lo scorso ottobre l’app era stata resa disponibile da Apple per alcuni TV Sony di fascia alta, mentre a fine febbraio era toccato a Chromecast con Google TV.

Da alcuni giorni invece sono circa 80 milioni i dispositivi Android TV che possono accedere all’applicazione di Apple e scaricarla per accedere ai suoi contenuti, nonché sfruttare i comandi vocali tramite Google Assistant. Il primo produttore ad aver annunciato la novità è stato Nvidia per i suoi set-top-box Nvidia Shield, ma leggendo su alcuni forum si scopre che l’app è già disponibile per i set-top-box di Xiaomi e per diversi TV di Philips, TCL e Hisense, sebbene il supporto per il tipo di video e audio potrebbe variare da produttore a produttore.

apple tv

Philips ad esempio, pur non specificando i modelli esatti, ha annunciato che i suoi TV supportano i contenuti di Apple TV in 4K Dolby Vision e Dolby Atmos, mentre l’app non è ancora sbarcata su alcuni TV Sony come quelli delle serie AF8 e AG8, anche se non dovrebbe mancare molto. Purtroppo, leggendo i commenti all’app sul Play Store come quello qui sopra, pare che Apple TV sui dispositivi Android TV non sia partita con il piede giusto.

Alcuni possessori di TV Philips ad esempio lamentano frequenti crash dell’app, audio mancante in molti contenuti e blocchi all’avvio dell’app, ma anche chi utilizza Chromecast con Google TV, su cui Apple TV è disponibile da quasi quattro mesi, sta sperimentando un comportamento non proprio esemplare dell’app, che pare girare piuttosto lentamente ed essere abbastanza instabile. Altri, utilizzandola su Nvidia Shield TV, non riescono ad andare oltre la schermata di login e, in generale, il voto dell’app non supera le due stelline e mezzo su cinque.

L’impressione insomma è che Apple dovrà fare qualche aggiustamento, anche perché su altre piattaforme e hardware non Apple (webOS sui TV LG o Tizen su quelli Samsung) l’app funziona egregiamente. In ogni caso, se avete un dispositivo Android TV, tentare non costa nulla. Ricordiamo che al momento l’abbonamento ad Apple TV+ costa 4,99 al mese con una prova gratuita di 7 giorni e che l’app è disponibile anche sulle console Sony e Microsoft e sulle Fire TV di Amazon, oltre che ovviamente sui dispositivi Apple tra cui iPad, iPhone, Apple TV e Mac.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest