Featured home Notizie TV

LG Display: pannelli TV OLED in affanno nella fabbrica cinese

oled

Tra coronavirus e difficoltà produttive-tecnologiche, la fabbrica cinese di LG Display non è entrata ancora a pieno regime. E a soffrirne sono i pannelli TV OLED

Dopo una previsione iniziale che parlava metà agosto, la fabbrica cinese di LG Display nella città di Guangzhou non è ancora entrata a pieno regime produttivo e quindi, ancora oggi a fine febbraio, non è in grado di produrre pannelli OLED. Nella fabbrica infatti LG Display continua a svolgere dei test preventivi e, a quanto pare, la tecnologia Multi Model Glass (MMG), che permette di realizzare simultaneamente pannelli di vario taglio su un’unica lastra madre, sta dando non pochi grattacapi all’azienda coreana.

Il risultato è che i 60.000 substrati mensili che la fabbrica cinese avrebbe dovuto produrre rimangono per ora una chimera, così come i 130.000 substrati mensili totali previsti contando anche la fabbrica coreana di Paju, che quindi al momento rimane l’unica fonte di produzione di pannelli OLED per LG Display con le sue 70.000 unità prodotte mensilmente.

LG Display: pannelli TV OLED in affanno nella fabbrica cinese

La conseguenza di tutto ciò è che nel corso dell’anno potrebbe esserci scarsità di pannelli OLED non solo per LG, ma anche per tutti quei produttori di TV OLED che si riforniscono da LG Display per i loro TV… ovvero tutti. Parliamo di altri 17 brand, compresi nomi importanti come Philips, Sony e Panasonic e, da quest’anno, tre nuovi arrivati di peso come Vizio, Xiaomi e Sharp. Di conseguenza anche i prezzi dei TV OLED delle gamme 2020 potrebbero aumentare, almeno in un primo tempo.

Tra l’altro l’epidemia di coronavirus non aiuterà di certo la situazione. Se infatti LG Display contava di iniziare la produzione di massa nella fabbrica cinese entro fine marzo, i tempi potrebbero dilatarsi ulteriormente considerando sia un’eventuale scarsità di personale, sia il fatto che diversi ingegneri coreani tornati in patria dopo l’inizio dell’epidemia non sono ancora tornati a Guangzhou.

Non è un caso che IHS Markit abbia abbassato recentemente le stime di vendite dei TV OLED per il 2020 passando da 5 a 4,5 milioni di pezzi. Fatto sta che al momento nessun produttore ha annunciato dettagli precisi sulla disponibilità e i prezzi dei rispettivi TV OLED del 2020, che a questo punto potrebbero riservare sorprese non proprio piacevoli.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest