Featured home Hi-Fi Notizie

Mag-Lev Audio ML1: il giradischi che sfida la forza di gravità

Mag-Lev Audio ML1

Il Mag-Lev Audio ML1 è un giradischi a levitazione magnetica con il piatto sospeso nel vuoto a circa un centimetro dallo chassis. Conosciamolo meglio

Molto spesso, anche in ambito hi-fi, sono le start-up e i progetti in crowdfunding a riservare le sorprese più piacevoli e innovative e non fa eccezione Mag-Lev Audio, giovane azienda slovena che con il suo avveniristico ML1 propone un giradischi a levitazione magnetica. Con questo termine si intende che il piatto è sospeso nel vuoto a circa un centimetro dallo chassis grazie a un complesso sistema di magneti e molle a spirale. Questo sistema crea un forte campo magnetico, che riesce a far levitare un piatto del peso di ben 2,2 chili (lo chassis ne pesa invece 12).

Naturalmente non parliamo solo di un’innovazione dal grande impatto estetico (basta vedere qualsiasi immagine per rimanere stupiti), ma anche di una tecnologia migliorativa del suono, visto che l’aria non oppone alcun attrito, resistenza o frizione e, soprattutto, non trasmette le vibrazioni del motore al piatto. Se il piatto del giradischi non vibra, non vibra neanche il disco vinile e gli audiofili sanno bene cosa ciò significhi.

Il Mag-Lev Audio ML1 è un giradischi semi-automatico. Quando è spento, il piatto non rimane sollevato ma poggia su quattro piedini. Quando però si solleva il braccio per iniziare l’ascolto del vinile, i piedini spariscono all’interno dello chassis e il piatto inizia a fluttuare nell’aria ed a girare. Dopo circa 10 secondo necessari a raggiungere la velocità di rotazione desiderata (33 o 45 giri al minuto), la puntina si posa sul primo solco del vinile.

Quando ci si avvicina alla fine dei solchi registrati, il vinile inizia a girare un po’ più lentamente e si ferma. Il braccio si alza automaticamente per evitare di danneggiare la puntina, i piedini escono dallo chassis e il piatto si adagia. A questo punto la levitazione magnetica termina. Passando agli altri componenti, troviamo un braccio Pro-Ject 9cc (prezzo di listino di 549 euro) dal profilo conico realizzato interamente in carbonio, mentre la testina è una Ortofon OM10 con una puntina ellittica, modello dall’elevato rapporto qualità-prezzo ma forse un po’ sotto le aspettative per un giradischi di questo tipo.

Non a caso, sul sito ufficiale di Mag-Lev Audio, è possibile scegliere una Ortofon 2M di ben altro lignaggio e, in questo caso, il prezzo sfiora i 3000 euro al posto dei 2400 euro della versione base con testina OM10. Se poi si vogliono sostituire i piedini di serie con degli IsoAcoustics Gaia IV, si arriva a circa 3300 euro. Insomma, c’è una discreta libertà di personalizzazione, contando anche che la versione Black Silver parte da 1990 euro rispetto ai 2390 euro della versione Wood Edition con pannelli in legno. Il Mag-Lev Audio ML1 è distribuito in Italia da Luxury Group.

© 2021 – 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest