Featured home Notizie Prove TV TV What Hi Fi

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto

Tra le novità TV 2020 il Philips 9435 da 55” e 65” pollici a retroilluminazione LED diretta, Ambilight 3 e sound by Bowers & Wilkins

Prosegue la collaborazione tra il brand olandese Phillips e la britannica Bowers & Wilkins anche per il 2020, come conferma l’annuncio di due nuovi televisori 9235 e 9435 con sistemi audio B&W integrati. Uno degli apparati è il modello compatto 9235 da 43” pollici LCD a retroilluminazione edge LED, seguito dal fratello maggiore 9435.

Il più piccolo offre una configurazione degli altoparlanti del tipo 2.1 (40 Watt totali) mentre il 9435 ha una marcia in più impiegando un sistema 2.1.2, dove i due driver in aggiunta diffondono il segnale in verticale con una certa inclinazione contribuendo a rendere più immersiva l’atmosfera rispetto alla media di apparati in circolazione. Design e progettazione volti a far apparire lo schermo come fluttuante sopra la soundbar. Secondo B&W l’elegante componente audio rivestito in stoffa di Kvadrat non è una semplice soundbar ma un sistema di altoparlanti, dato che contiene unicamente i diffusori mentre amplificazione e altri componenti elettronici sonori alloggiati nello chassis principale del televisore.

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto
Il sistema Ambilight 3 con LED posteriori disposti su tre lati lascia ‘respirare’ le immagini oltre lo schermo stesso

Utilizzando una base d’appoggio il sistema anteriore di altoparlanti costituisce essenzialmente parte del piedistallo, estendendosi oltre il display. Chiunque pensi al montaggio a parete del set sarà lieto di sapere che nella confezione è inclusa una staffa che consente al diffusore di sporgere di meno. Il set è relativamente spesso, come da tradizione rispetto alle precedenti line-up di televisori Philips, nello specifico il 9435 ha una ingegnerizzazione LCD con retroilluminazione a LED diretta.

L’Ambilight di ultima generazione vede disposte le file di LED per i tre lati dello schienale dell’apparato (superiore e laterali sinistro e destro), aggiungendo un po’ di spessore. Inoltre il sistema Ambilight per funzionare al meglio necessita di una certa distanza dalla parete posteriore. Per chi ancora non lo conoscesse l’Ambilight, giunto alla sua terza generazione e brevetto unico al mondo di Philips, attraverso i LED posteriori del televisore è in grado di riproporre i colori dell’immagine che transita a schermo. Con una serie di preset dove il feedback luminoso e colorato può essere più o meno legato al segnale video si ottengono sostanzialmente alcuni benefici: una visione più riposante quando immersi in un locale buio, ‘espansione’ dell’immagine stessa e la sensazione di un sensibile aumento della profondità dei neri.

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto
Innovazione anche per il nuovo telecomando del Philips 9435, finalmente retroilluminato 

Il 9435 sarà disponibile nelle varianti da 55” pollici e 65” pollici, ma le specifiche tecniche sono uguali. Il sistema operativo Android TV 9.0 (sarà reso disponibile un aggiornamento ad Android 10, ma solo quando Philips lo riterrà “stabile”) garantisce una vasta gamma di funzionalità e app, tra cui Disney + ove vi sia già copertura nel proprio Paese. Il 9435 sarà inoltre dotato di nuovo telecomando, dal rinnovato design con la pelle Muirhead a renderlo particolarmente elegante. A una prima occhiata i pulsanti sembrano un po ‘angusti, ma l’elemento più importante in questo caso è la retroilluminazione, decisamente rara di questi tempi, volta a migliorarne l’esperienza d’uso. Coloro che preferiscono utilizzare il controllo vocale potranno usufruire della certificazione integrata Google Assistant e Amazon Alexa.

La gamma di connessioni fisiche comprende quattro HDMI, due USB, un’uscita audio ottica e una presa per le cuffie. Gli HDMI non dispongono della certifica 2.1 ma offriranno alcuni elementi delle specifiche HDMI 2.1, incluso il supporto per la modalità Auto Low Latency Mode (ALLM). La frequenza di aggiornamento variabile (VRR) non sarà supportata poiché Philips sta aspettando le console di nuova generazione prima di muoversi in tal senso. Niente eARC (enhanced audio return channel), con Philips che afferma che non è necessario fruire del Dolby Atmos da una TV fintanto che il formato utilizzato per i servizi di streaming come Netflix e Amazon Prime Video è il Dolby Digital Plus. Il cuore pulsante del sistema è il P5 – Perfect Picture Engine alimentato da un processore quad-core con pieno supporto al wide color gamut per HLG, HDR-10, HDR-10+ e Dolby Vision.

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto
Particolare del diffusore frontale Bowers & Wilkins, al contempo base d’appoggio

Tra gli elementi più importanti del Philips 9435 quello audio col sistema Bowers & Wilkins. Si tratta di cinque diffusori in configurazione 2.1.2 da 50W totali: due anteriori, un subwoofer e due verticali diversificando ulteriormente in presenza di codifica Dolby Atmos. Rispetto ai file demo per meglio comprendere la resa del set audio una clip della seconda stagione di Lost In Space su Netflix, in cui l’equipaggio tenta un’ambiziosa manovra con un enorme veicolo spaziale. Un’interessante resa d’insieme tra effetti e musica al netto di alcune limitazioni forse riconducibili allo stesso materiale, coi suoni a estendersi efficacemente lateralmente ma anche verticalmente.

Altra demo quella del Blu-ray 4K di Rocketman: gli elementi frontali della colonna sonora avrebbero potuto essere ancora più incisivi ma la spaziosità complessiva, l’equilibrio tonale, i dettagli e la dinamica offerti hanno reso l’ascolto naturale, autentico e coinvolgente. Anche con della semplice musica stereofonica la percezione è stata di elementi sonici e solidi rispetto alla stragrande maggioranza delle TV. Difficile invece esprimersi riguardo la resa d’immagine del Philisp 9435, campione di pre-produzione dove le relative impostazioni dell’immagine potrebbero non essere state modificate. Detto questo abbiamo grandi speranze per un set che combina la luminosità di una retroilluminazione a LED diretta e il risalto della tecnologia Ambilight.

Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto
Un momento dell’ascolto musicale sfruttando configurazione 2.0 e 2.1.2

Verdetto iniziale

È troppo presto per esprimere un vero e proprio verdetto per il Philips 9435, lasciando la sessione demo con la prospettiva di tornare sull’apparato in misura più approfondita. Sonicamente sembra essere un passo sopra la concorrenza LCD premium, ed è anche un set con una veste più elegante.
Sulla qualità delle immagini resta ancora molto da scoprire e se Philips saprà muoversi bene anche per il prezzo suggerito al pubblico dovrebbe avere un vincitore tra le mani. Prezzo suggerito al pubblico non ancora disponibile.

Per ulteriori informazioni: link al sito Philips.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto e Philips 9435 con audio Bowers & Wilkins: primo contatto dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

    Il cine AF Digitale, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest