App Audio portatile Featured home Notizie

Player audio Hiby R3 Pro – Salire di livello

Player audio Hiby R3 Pro – Salire di livello

Il DAP R3 Pro di Hiby esternamente è del tutto simile al suo predecessore R3, ma all’interno batte un cuore tecnologico ancor più performante

L’R3 Pro è la risposta dell’asiatica Hiby a una concorrenza sempre più agguerrita che impegna a salire di livello qualitativo. Non è certo difficile accorgersi come nel corso degli ultimi anni il target dei produttori di dispositivi per l’audio portatile sia andato continuamente crescendo, con apparati di fascia media sempre più vicini alle performance di progetti alto di gamma. I Digital Audio Player (DAP) potranno anche essere parzialmente apprezzati dato che l’offerta resta quella di un concentratore di musica, apparentemente identico a un comune smartphone: quindi perché acquistare altro hardware quanto già si ha in tasca tutto il giorno un player audio integrato? La risposta è ovviamente legata alla necessità di performance di tutt’altra misura, device come tablet e smartphone sono concentrati tecnologici volti a soddisfare una moltitudine di esigenze, non ultime anche in ambito video.

Il DAP nasce per offrire unicamente il miglior ascolto musicale, con molteplici funzionalità e performance che ben difficilmente un cellulare smart può raggiungere. Sono numerosi i player a catalogo di Hiby e l’R3, nato da una raccolta fondi in rete e lontano dall’essere ammiraglia dell’azienda, vede nel modello R3 Pro un successore che potrebbe passare in second’ordine. Oltre alle istruzioni sono inclusi nella confezione le protezioni per schermo in vetro temperato e pellicola, cavo USB-C per connessione dati e ricarica, cover posteriore in plastica. Acquistabile a parte una custodia in pelle, mentre quella semi trasparente offre comunque una buona protezione oltre che una presa sicura. Dal punto di vista estetico l’R3 Pro si discosta davvero di poco dall’R3, peraltro con le medesime dimensioni (82 x 61 x 13 mm) e peso di circa 95 grammi.

Player audio Hiby R3 Pro – Salire di livello

La parte anteriore del DAP è ancora occupata dallo stesso display touch IPS da 3,2″ pollici mentre nella sezione inferiore sono presenti lo slot micro-SD a scatto e la porta USB-C. Similitudini col passato che proseguono anche per la sezione comandi, dove il lato sinistro ha ancora il pulsante volume, mentre sul lato opposto quello di accensione, subito sotto una spia LED per lo stato di carica e il formato di compressione file. Scendendo si incontra un ulteriore gruppo di tre pulsanti di controllo, dove alle estremità l’avanzamento brano e al centro riproduzione e pausa. Nella parte superiore l’uscita bilanciata da 2,5 mm e un’altra da 3,5 mm con qualche significativo passo avanti: la 3,5 mm passa da un’erogazione di 56 mW + 56 mW @32Ω a 60 mW + 60 mW, con uno scarto davvero minimo mentre la 2,5 mm migliora nettamente da 112 mW + 112 mW @32Ω a 210 mW + 210 mW.

Gioia dell’amante dell’alta qualità l’R3 Pro gestisce numerosi formati a perdita ma anche lossless tra più diffusi fino alla decodifica DSD256 nativa e una riproduzione PCM fino a 32 bit / 384 kHz. Sono incluse codifiche FLAC, APE, WMA, WAV, AIFF, DSD IOS, DFF e OGG. Fiore all’occhiello il pieno supporto alla decodifica hardware completa di MQA, presenza affatto da sottovalutare. In sostanza MQA consente di raggiungere qualità sonora in file di ridotte dimensioni e quindi agili per la trasmissione via rete senza eccessivo impegno di banda: per fare un esempio con lo stesso ingombro di un segnale CD a 44.1 kHz in MQA si ottiene l’equivalente di uno a 96 kHz. Altre caratteristiche salienti dellHiby R3 Pro sono il supporto alla Web Radio, anche se la gestione potrebbe risultare un po’ macchinosa, dato che le stazioni in streaming disponibili vanno aggiunte in un file di testo da salvare nella directory principale.

Player audio Hiby R3 Pro – Salire di livello

Anche se le dimensioni piuttosto minimali del display da 3,2” pollici rischiano di provocare un notevole mal di testa qui è possibile sfruttare la funzione E-Book, benché la compatibilità sia solo per file di tipo TXT rendendo pressoché certa la necessità di conversione da altro formato. A beneficio d’inventario segnaliamo la presenza anche di un conta passi. Anche il sistema operativo dell’R3 Pro è proprietario e ospita la nota HibyMusic app, con una interessante interfaccia principale organizzata in modo logico dove nella sezione alta si trova il set di icone per la gestione delle impostazioni così come l’organizzazione dei file, i preferiti e per esempio la creazione di playlist. Oltre alla possibilità di ricevere file musicali tramite Wi-Fi da altro apparato sulla stessa rete è presente la sezione MSEB con dieci effetti di modifica del suono. Basati su equalizzazione parametrica rendono possibile intervenire in diversa misura al fine di una più precisa personalizzazione del suono e relativo soundstage. C’è poi l’equalizzatore grafico a dieci bande con specifici preset per otto diversi generi musicali.

Per accedere ai servizi Tidal e Qobuz occorre tenere premuta l’icona del collegamento e quindi scegliere a quale dei due effettuare l’accesso. La fruizione in termini qualitativi è piena, ma non in termini di flessibilità del materiale corrispondente, per cui l’archiviazione fuori linea per ascolto quando non si è connessi alla rete non è consentita. Dopo il primo accesso al servizio i dati vengono memorizzati. Nella schermata di riproduzione principale è presente la grafica del brano, assieme al titolo e al riferimento dell’artista. Presenti come di consueto le opzioni di ascolto con attivazione di ciclo su singolo file o intero album, selezione casuale o completa.

Player audio Hiby R3 Pro – Salire di livello

Il pregio della differente sezione DAC si ripercuote sulla migliore resa complessiva, con virtù sonore di primo piano come ampiezza del soundstage, spaziosità dei medi, ricchezza della gamma alta così come la solidità dei bassi. Rispetto ad R3 l’R3 Pro dimostra ulteriore sensibilità verso gli elementi musicali più lievi, non perde occasione per porre attenzione ai minimi dettagli. Una sostanza dinamica ben sopra la media, con fedeltà tonale e prestazioni tecniche per un netto balzo in avanti rispetto al fratello minore R3. Nel complesso un apparato minuto nell’ingombro quanto versatile e di qualità, che non dovrebbe mancare di regalare molte soddisfazioni specie per chi desidera prestazioni sopra la media.

Per ulteriori informazioni: link alla pagina Hiby per R3 Pro.

Hiby R3 Pro – Caratteristiche
Sistema Operativo: HiBy
Dimensioni: 82 x 61 x 13 mm
CPU: Ingenic X1000E
DAC: CS43131 x 2
Batteria: 1600 mAh
Single-Ended Play Time: 20 ore
Balanced Play Time: 16 ore
Bluetooth: versione 5.0
WiFi: 2.4GHz e 5GHz

Uscita cuffie: 3,5 mm
Output Voltage: 1.4 Vrms (32Ω Load), 2 Vrms (No Load)
Output Power: 60 mW + 60 mW @32Ω
Risposta frequenza: (+/- 3dB) 20 Hz – 90 kHz
Noise Floor Level (Noise): 1.2 uV
Signal to Noise Ratio (SNR): 120 dB
THD + noise: 0.0007%
Separazione canale (Crosstalk): 73 dB (32Ω, 1 kHz)

Uscita cuffie bilanciata 2,5 mm
Output Voltage: 2.6 Vrms (32Ω Load), 4 Vrms (No Load)
Output Power: 210 mW + 210 mW @32Ω
Risposta in frequenza: (+/- 3dB) 20 Hz – 90 kHz
Noise Floor Level (Noise): 1.4 uV
Signal to Noise Ratio (SNR): 124 dB
THD + noise: 0.0008%
Separazione canale (Crosstalk): 106 dB (32Ω, 1 kHz)

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest