AF Gaming AF Gaming slider Console Featured home News

PlayStation 5 tra incertezze produttive e prezzi esosi

playstation 5

Continua il complicato avvicinamento di PlayStation 5 all’uscita di fine anno tra ipotesi sui prezzi e una possibile carenza di console al lancio

Bloomberg non ha citato nomi e cognomi delle fonti (pur definendole molto solide) nella sua recente notizia secondo cui PlayStation 5 arriverà sul mercato a fine anno a un prezzo compreso tra i 450 e i 550 dollari. Decisamente di più rispetto a PlayStation 4 (400 dollari al day one), ma meno rispetto ai 599 dollari di PlayStation 3, il cui prezzo molto elevato rappresentò nel 2007 un freno non da poco alla sua diffusione iniziale.

Sempre secondo Bloomberg la difficoltà nell’approvvigionamento dei componenti hardware, causata in parte anche dalla pandemia di coronavirus, permetterebbe a Sony di realizzare entro il primo trimestre del 2021 5/6 milioni di console, rispetto ai 7,5 milioni di PlayStation 4 realizzate nello stesso lasso temporale. Ciò potrebbe significare un numero di PlayStation 5 al lancio non esorbitante, anche perché, con l’inevitabile crisi economica mondiale che ci aspetta nei prossimi mesi, le persone pronte a spendere anche 550 dollari (o euro) per una console potrebbero non essere moltissime.

PlayStation 5 tra incertezze produttive e prezzi esosi

Fatto sta che Sony non ha ancora confermato o smentito queste voci, che tra l’altro arrivano in un periodo di “confusione” per il colosso nipponico. Di PlayStation 5 infatti conosciamo sì le specifiche tecniche, ma non si è ancora vista una sola immagine della console (a differenza di Xbox Series X e del più azzeccato lavoro di marketing che sta facendo Microsoft), mentre solo alcuni giorni fa Sony ha mostrato il DualSense (il nuovo controller di PS5), pur senza elencarne tutti i dettagli.

E non parliamo poi dei giochi, visto che non si è visto praticamente nulla in azione e che non è ancora stato annunciato nessun titolo certo al lancio. È anche vero che mancano almeno 6-7 mesi all’uscita della console, ma la sensazione è che PlayStation 5, complici le presunte indiscrezioni sulle difficoltà che starebbero incontrando i tecnici nel creare il sistema di raffreddamento, stia attraversando un iter produttivo tutt’altro che semplice e che Sony senta come mai prima d’ora il fiato sul collo da parte di Microsoft, che teoricamente ha in serbo una console più potente e che pare (almeno dal di fuori) più sicura dei propri mezzi.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest