Featured home Hi-Fi Notizie

Ruark R5 Signature: l’all-in-one british da 90W si fa ancora più elegante

Ruark si appresta a dare un successore al suo sistema all-in-one R5 con una nuova edizione R5 Signature. Le novità? Nuova estetica e prestazioni migliorate

“Se la vostra priorità è semplicemente lo streaming, ci sono soluzioni (come quella appena citata di Naim) che offrono qualcosa di più a livello audio rispetto al Ruark R5 e ciò impedisce a quest’ultimo di ottenere una recensione a cinque stelle. Se invece siete attratti da un set di funzionalità onnicomprensivo che includa un lettore CD e una radio FM/DAB+ oltre alla connettività di rete e fisica, non rimarrete affatto delusi dall’R5”.

Questo il commento finale alla nostra recensione del sistema all-in-one Ruark R5 risalente al 2019 (4 stelline su 5). Un ottimo prodotto oggi disponibile in Italia a circa 1200 euro a cui Ruark si appresta a dare un successore con una nuova versione Signature disponibile a giugno, che apporta alcune importanti novità a livello estetico e prestazionale e che vede un’impennata di prezzo non proprio trascurabile (si parla infatti di circa 1500 euro).

r5 signature

Internamente l’R5 Signature utilizza lo stesso sistema di amplificazione in Classe A-B (90W di potenza di picco) e gli stessi driver NS+ al neodimio del modello standard (due driver full-range da 75mm e un subwoofer a lunga escursione da 12,5cm rivolto verso il basso), ma con l’instradamento rivisto dei percorsi del segnale chiave e l’uso di cavi per diffusori privi di ossigeno e ad alta purezza per ottenere una maggiore chiarezza del suono.

L’R5 standard riproduceva un notevole palcoscenico stereo che si estendeva ben oltre le sue dimensioni compatte, grazie anche a un algoritmo proprietario e al filtraggio digitale, ma con un’ulteriore ottimizzazione questa funzione è stata migliorata nell’R5 Signature, creando un palcoscenico più pulito con maggiore profondità e realismo per merito della nuova funzionalità STEREO+.

Se l’R5 originale è disponibile nelle finiture in legno di noce ricco e in lacca grigio chiaro, il nuovo modello Signature sfoggia una più lussuosa finitura laccata per pianoforte con eleganti dettagli in metallo oro rosa. Ruark afferma che ogni strato è stato costruito con cura e levigato a mano. Una volta applicata la mano finale, la vernice è stata levigata a umido con un abrasivo a grana fine prima di essere lucidata a mano per ottenere una finitura simile al vetro (in effetti dalle immagini promozionali il nuovo Ruark R5 sembra davvero bello).

Ovviamente, questa versione Signature è altrettanto ben equipaggiata, integrando un lettore CD, Spotify Connect, accesso integrato ad altri servizi musicali popolari come Amazon Music, Deezer e Tidal, connettività Bluetooth aptX HD, porta USB, streaming DLNA e funzionalità multi-room. Possiamo anche aspettarci un suono piacevolmente caldo e organizzato (e si spera più brillante) dell’R5, il cui più grande talento rimane una gamma media rigogliosa e coerente.

Le uscite di linea offrono un’opzione per utilizzare l’R5 rigorosamente come sorgente, oltre a fornire un modo sicuro per collegare tra loro i sistemi Ruark, mentre una presa Ethernet consente un’alternativa più stabile alla connessione Wi-Fi. Se usate le cuffie, sul lato anteriore è presente un’uscita da 3,5 mm. Le uniche due cose di una certa importanza che mancano ancora sono AirPlay e Chromecast e spiace che Ruark non abbia provveduto a inserirle in questa nuova versione.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest