Hi-Fi Notizie

Chip DAC AK4499EX: 64-bit a 1.536 kHz possono bastare?

C’è molta curiosità attorno al nuovo chip DAC top di gamma AK4499EX di AKM, che speriamo di vedere al più presto a bordo di elettroniche di fascia alta

Tra le tante novità di cui abbiamo parlato in occasione del Monaco Hi-End 2022 abbiamo colpevolmente tralasciato l’annuncio di un nuovo chip DAC top di gamma da parte del produttore nipponico Asahi Kasei Microdevices Corporation, meglio conosciuto come AKM. Di solito non parliamo di chip DAC perché preferiamo concentrarci direttamente sui prodotti che li integrano, ma questa volta facciamo volentieri un’eccezione viste le caratteristiche di assoluto rilievo questo nuovo arrivato in casa AKM.

Diciamo subito che la maggior parte dei produttori hi-fi non produce in proprio chip di conversione da digitale ad analogico che inserisce nelle sue elettroniche (lettori CD, DAC, streamer, preamplificatori, integrati ecc…), ma li acquista da produttori terzi specializzati come AKM, ESS, Texas Instruments/Burr-Brown e Wolfson. Ancora oggi, solo pochi produttori specializzati come dCS e Chord Electronics producono i propri DAC.

chip dac

Non sappiamo ancora quando usciranno i primi prodotti di fascia alta con a bordo quello che AKM ha chiamato Velvet Sound Verita AK4499EX, ma siamo certi che quando ciò succederà avremo di fronte qualcosa di speciale. Questo nuovo “pacchetto” messo a punto dal produttore nipponico separa completamente i circuiti digitali e analogici; il chip partner AK4191 gestisce il filtraggio digitale e la fase di conversione delta-sigma iniziale, mentre l’AK4499EX esegue la conversione da digitale ad analogico finale.


Insieme all’AK4191, l’AK4499EX offre una conversione digitale-analogica ad altissima risoluzione, con una frequenza di campionamento PCM che si spinge addirittura fino a 1.536 kHz con una risoluzione fino a 64 bit e una conversione di file DSD con frequenza di campionamento fino a 44,8 MHz.

Ovviamente, essendoci ancora oggi pochissime registrazioni in PCM disponibili in commercio con una risoluzione superiore a 24 bit e 192 kHz (vent’anni dopo che questo standard è apparso sul mercato con il lancio dei DVD-Audio), sfruttare i 64-bit/1.536 kHz è praticamente impossibile al momento e forse lo sarà ancora per molto, anche se ciò rappresenta una sorta di pietra miliare. Più tangibili e immediati sono invece i valori annunciati da AKM per quanto riguarda S/N (135dB) e THD (-124dB), che fanno capire ancora di più la natura top di gamma di questo chip.

Secondo AKM il Velvet Sound Verita AK4499EX offre un’esperienza sonora mai provata prima e se questo resta ovviamente da vedere (e ascoltare), i precedenti chip DAC dell’azienda sono tra i nostri preferiti e non vediamo l’ora che qualche brand importante, magari anche prima di fine anno, annunci i primi prodotti con a bordo questo piccolo mostro di silicio.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest