Featured home Home cinema Notizie What Hi Fi

Denon AVR-X1600H e AVR-X2600H: nuovi ricevitori AV a 7.2 canali

denon

Supporto per eARC, 7.2 canali, piattaforma HEOS per lo streaming audio e il multiroom. Ecco i primi due ricevitori AV Denon della gamma 2019.

L’aggiornamento annuale di Denon alla sua gamma di ricevitori AV è imminente e poche ore fa sono approdate sul web le notizie relative ai primi due modelli del 2019 annunciati. L’AVR-X1600H da 145 watt per canale e l’AVR-X2600H da 150 watt per canale, che vanno a sostituire rispettivamente l’AVR-X1500H e l’AVR-X2500H del 2018, supportano fino a 7.2 canali e sono compatibili con molte delle ultime tecnologie audio e video.

Già i modelli dello scorso anno vantavano AirPlay 2, il controllo vocale tramite Amazon Alexa passando per un dispositivo Echo e la possibilità di allestire un sistema audio multi-room tramite HEOS, la piattaforma di Denon per lo streaming audio (anche ad alta risoluzione). Tutte queste funzioni tornano a bordo dei due nuovi modelli, che però offrono anche nuove funzionalità aggiornate.

Il supporto per l’Enhanced Audio Return Channel (eARC) era stato introdotto lo scorso anno nella gamma AV di Denon per i ricevitori AV più costosi e ora lo troviamo anche a bordo di questi due modelli più economici. Questo collegamento offre un grande vantaggio in termini di larghezza di banda e velocità, consentendo il passaggio più efficiente di audio di qualità superiore (incluse tracce in Dolby Atmos e DTS:X) dal TV a una soundbar o, come in questo caso, a un ricevitore AV.

Inoltre, la nuova modalità Auto Low Latency (ALLM) può presumibilmente avvantaggiare i giocatori a livello di latenza se il ricevitore è accoppiato con una Xbox One compatibile e un TV supportato. Oltre al supporto nativo per Dolby Atmos e DTS:X, entrambi i ricevitori AV traggono vantaggio dal DTS Virtual: X per l’up-mixing di contenuti audio in DTS.

Inoltre, grazie a un futuro aggiornamento del firmware, arriverà anche la funzione Dolby Atmos Height Virtualization Technology, che aggiunge effetti di altezza e surround virtuali ai contenuti stereo o surround tradizionali, nonché il contenuto di una traccia in Dolby Atmos anche se si utilizza un numero limitato di diffusori.

Oltre alla leggera discrepanza nella potenza, le differenze tra l’AVR-X1600H e l’AVR-X2600H si trovano nel numero di ingressi HDMI 2.0b con passthrough di segnali 4K-Dolby Vision (rispettivamente 6 e 8) e di uscite HDMI (1 e 2). L’AVR-X2600H vanta inoltre un’interfaccia utente avanzata, quattro ingressi analogici rispetto ai due del fratello minore e l’upscaling in 4K. Come i loro predecessori del 2018, entrambi i modelli dispongono infine di un ingresso phono per il collegamento a un giradischi.

Audiogamma, che dovrebbe portare dalle nostre parti i due nuovi modelli a luglio, non ha ancora comunicato i prezzi di listino italiani, mentre quelli inglesi saranno rispettivamente di 449 e 599 sterline. I due predecessori dello scorso anno costano 599 e 749 euro e potremmo quindi aspettarci cifre simili anche per questi nuovi modelli.

© 2019, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest