UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Editoriali Notizie

Facebook sarà più trasparente sulla privacy

Facebook Ue

Facebook si prepara al nuovo regolamento europeo e predispone una serie di nuovi strumenti per aiutare gli utenti a gestire la privacy.

Facebook ha da poco pubblicato i nuovi principi sulla privacy e sta anche pubblicando una serie di video didattici per aiutare gli utenti a capire come l’azienda utilizza i dati personali e come gli utenti possono controllarli. L’idea del social network è quella di raggruppare le impostazioni di base della privacy in un unico posto, in modo da rendere più facile la gestione delle informazioni personali

Da tempo infatti la piattaforma era fortemente criticata proprio per la complessità della gestione degli account proprio sul fronte della privacy con funzioni da attivare o disattivare un po’ sparse ovunque. Per rendere le procedure più smart e a portata di tutti sarà istituito un nuovo centro di controllo della privacy che integrerà tutte le impostazioni più importanti in un’unica schermata.

Ma c’è chi vede dietro questa operazione trasparenza un’altra questione. Il prossimo 25 maggio entrerà infatti in vigore il nuovo regolamento generale europeo per la protezione dei dati personali, il cosiddetto Gdpr (General Data Protection Regulation), e Facebook starebbe in qualche modo regolarizzando la sua posizione in modo da non incappare nelle salate sanzioni previste dal provvedimento, di fatto la più grande revisione delle norme sulla privacy dalla nascita di Internet.  Le aziende che non adegueranno i servizi al nuovo regolamento potranno infatti incappare in multe salate con importi molti elevati che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o il 4% del fattura mondiale annuale.

Facebook corre dunque ai ripari per proteggere se stessa e non solo. In vista dell’entrata in vigore del Gdpr, la creatura di Mark Zuckerberg sta organizzando incontri in tutta Europa proprio con le aziende per spiegare cosa dovranno fare dal 25 maggio in poi. Per aiutare le piccole imprese, Facebook ha realizzato anche una sezione sul proprio sito web dove spiega cosa è il GDPR e i cambiamenti che dovranno affrontare nei prossimi mesi.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest