Featured home Hi-Fi Notizie

IFA 2020: diffusori da pavimento “entry-level” Wilson Audio SabrinaX

sabrinax

Cinque anni dopo il primo modello, Wilson Audio propone con i SabrinaX dei nuovi e iconici diffusori da pavimento a tre vie a dir poco succulenti

Fa quasi ridere considerare come entry-level un paio di diffusori da pavimento da 20.000 euro come i Sabrina, ma quando c’è di mezzo Wilson Audio non c’è nulla di strano. Usciti sul mercato nel 2015, questi diffusori a tre vie hanno appena ricevuto degli eredi da parte del produttore americano: i SabrinaX. Il prezzo in euro non è stato ancora comunicato dal distributore Audio Natali, ma contando che in UK si parla di circa 22.000 sterline, aspettiamoci una cifra vicina ai 30.000 euro, che però (lo ribadiamo) non sono nulla di particolarmente esoterico nel resto del catalogo ben più esoso di Wilson Audio.

Per sviluppare i SabrinaX, David Wilson e il suo team hanno utilizzato sofisticate tecniche di modellazione al computer e di ascolto, combinandole con la filosofia di Wilson Audio di creare “opere d’arte” sonore. Le alte frequenze sono gestite da un tweeter Convergent Synergy Mk5 sviluppato per i diffusori top di gamma Wilson WAMM Master Chronosonic (330.000 dollari) e Chronosonic XVX, mentre la gamma media è offerta da un driver da 15 cm.

Infine, a portare le basse frequenze è lo stesso bass driver da 20 cm sviluppato per il venerato diffusore Sasha DAW (“solo” 47.000 euro di listino). Il risultato è una risposta in frequenza di 31Hz-23 kHz +/- 3 dB, mentre la sensibilità è di 87 dB @ 1W @ 1m @ 1kHz. I SabrinaX utilizzano una porta posteriore (Wilson Audio lo definisce un elemento critico) lavorata a partire da una solida billetta di alluminio 6061-T6.Nel corso degli anni abbiamo perfezionato le forme delle nostre porte per prestazioni migliori. Per i SabrinaX, una nuova geometria riduce efficacemente il già basso rumore della porta”, ha dichiarato David Wilson.

Inoltre, i SabrinaX utilizzano gli stessi connettori progettati e prodotti da Wilson Audio per i Chronosonic XVX. “Sono più facili da stringere a mano e dispongono anche di un’opzione con spina a banana. Questo connettore migliora l’affidabilità e l’integrità sonora per le connessioni ad alta corrente.”

Un’altra novità è rappresentata dal condensatore proprietario inizialmente progettato per gli XVX, che gli ingegneri hanno soprannominato AudioCapX-WA. I SabrinaX traggono vantaggio da una versione del Wilson AudioCapX espressamente progettata per il suo crossover e assemblata a mano nella fabbrica di Provo, nello Utah. Wilson Audio ha aggiunto: “la nuova tecnologia dei condensatori abbassa significativamente il rumore di fondo in maniera estrema, consentendo all’ascoltatore di sentire più dettagli e una maggior risoluzione”. Da segnalare infine lo stesso gruppo punte/diodo già apprezzato nei Chronosonic XVX, che a detta del produttore americano aumenta il percorso dell’impedenza meccanica e migliora il “drenaggio” delle vibrazioni. Il diodo più grande migliora anche la presenza fisica e la bellezza del design.

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest