AF Casa

IFTTT – If This Than That

Il servizio gratuito di applet IFTTT è pronto a mettere d’accordo connessioni smart tra elettrodomestici, sistemi di allarme e svariati sensori

Nello speciale sulle videocamere indoor di sorveglianza abbiamo accennato al servizio gratuito IFTTT (If This Then That), che consente di attuare catene di comandi relative ai dispositivi nell’abitazione. Il servizio è disponibile attraverso lo specifico sito, ma anche scaricando l’app per Android o iOS e quindi impostare l’esecuzione di determinate azioni impartite a uno o più dispositivi in presenza di una o più condizioni.

Fondata da Linden Tibbets la californiana IFTTT offre centinaia di sequenze già pronte nate dall’esigenza di privati. Se non si trovasse quella adatta alle proprie necessità si può sempre creare la propria ‘applet’, che tradotta in soldoni è la sequenza di comandi. Nell’abitazione occorre una rete domestica, che ci siano dispositivi smart come per esempio un apri porta automatico o lampadine smart. La condizione potrebbe essere quella della presenza di un Amazon Echo Flex dotato di microfono che riceve il comando all’assistente vocale Alexa (ma la compatibilità è anche per Google) “Alexa inizio a lavorare”: l’applet induce lo spegnimento della televisione e/o della radio Amazon Echo, di determinata illuminazione dentro e/o fuori casa e l’accensione delle luci nei pressi della scrivania.

IFTTT

Un tipico esempio è quello legato all’antifurto, dove il rilevamento di un sensore di movimento o il tentativo di scasso di una porta o finestra oltre ad attivare l’allarme e chiamare soccorso potrebbe accendere luci dentro e fuori casa, attivare un sistema nebbiogeno che nel giro di pochi secondi inonda i locali di denso fumo bianco mentre vengono inviati messaggi. Un ampio ventaglio di possibilità venendo incontro alla salvaguardia dei più piccoli o degli anziani, quando per esempio una camera di sorveglianza rileva movimento e a seconda del riconoscimento facciale provoca a cascata un segnale di allarme silenzioso via email o sms, illumina la medesima area.

Quando un bambino esce da una determinata zona scatta l’avviso su un cellulare o si attiva una camera che ne segue il movimento; oppure si può creare un’applet per attivare uno o più elettrodomestici a distanza come lavatrice, condizionatore, robot pulisci e lava pavimenti. Le condizioni sono personali e legate a specifiche necessità e per qualsiasi elettrodomestico non predisposto occorre una presa intelligente. Diversi bisogni non di meno importanti come salvare in automatico su cloud video o foto ogni volta che li si pubblica sui social, o chiedere all’assistente vocale di farsi aiutare a ritrovare lo smartphone dentro casa.

https://ifttt.com

Ciò che conta è l’universalità del sistema IFTTT che mette in connessione social, posta elettronica, assistenti vocali e qualsiasi apparato operativo in ambito domotica o connesso tramite una presa elettrica intelligente. Il ‘trigger’ è l’evento che fa scattare uno o più comandi all’accadere di uno o più specifici eventi, una volta creato il proprio account sul sito IFTTT è anche possibile consultare il log all’interno del quale sono riportati gli eventi in ordine cronologico. Sfruttare apparati connessi via rete domestica non è solo una questione di comodità ma soprattutto di sicurezza come di risparmio energetico.

Un sensore che rilevando la luce del sole spegne l’illuminazione notturna di sicurezza all’esterno della casa, un altro che misura la temperatura attiva i dispositivi per mantenere i gradi desiderati, comunicandolo sullo smartphone, avvisando l’eventuale malfunzionamento. Peraltro svariati elettrodomestici di brand di ultima generazione come per esempio Whirlpool, Samsung, LG o Roomba, giusto per citarne alcuni, nascono già con l’opportunità di venire interconnessi e rispondere a svariati comandi e applet.

Per ulteriori informazioni: link alla pagina IFTTT.

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest