UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Mobile Notizie

LG brevetta un visore VR con 6 fotocamere e feedback tattile

LG brevetta un visore VR con 6 fotocamere e feedback tattile

Il nuovo visore VR brevettato da LG offre il feedback tattile, consentendo agli utenti di toccare e sentire virtualmente gli oggetti.

LG non è nuova nel mercato dei visori per la realtà virtuale (VR). Nel 2016, la società ha rilasciato i 360 VR che però non hanno riscosso un grande successo. Successivamente l’azienda coreana ha stretto una partnership con Valve, ma un prototipo sviluppato congiuntamente non è mai stato presentato ufficialmente.

Nel frattempo LG ha trovato un partner in Google. Infatti all’inizio di quest’anno le due società hanno mostrato un prototipo di visore VR ad alta risoluzione. Ma non è tutto: un brevetto appena pubblicato mostra che LG sta anche esplorando le possibilità di aggiungere il feedback tattile al visore.

Sei videocamere per VR in 3D

Come riportato dal sito LetsGoDigital, LG Electronics ha depositato un brevetto con WIPO e USPTO per un “Terminale mobile e il relativo metodo di controllo”. Il brevetto è stato pubblicato il 6 dicembre 2018 e descrive un visore Virtual Reality con più videocamere, che dovrebbe contribuire a un’esperienza VR ultra realistica. Il visore per realtà virtuale brevettate di LG dispone, di sei telecamere, che sono posizionate a coppie. Due a sinistra, due a destra e due in alto. Al centro di ogni coppia è posizionato un sensore aptico.

Attraverso queste telecamere è possibile rilevare una mano dell’utente nello spazio virtuale. Utilizzando più telecamere contemporaneamente è possibile osservare la mano da diverse prospettive (3D). Quando la mano entra in contatto con un oggetto virtuale, viene emesso un segnale di feedback tattile.

LG brevetta un visore VR con 6 fotocamere e feedback tattile

 

Mano reale nel mondo virtuale

Per la precisione quando la mano si avvicina all’oggetto virtuale, viene emesso un primo segnale di feedback. Non appena la mano si avvicina all’oggetto, ecco arrivare un secondo segnale di feedback più forte. Il visore VR può mostrare virtualmente la mano di un utente, permettendo di toccare, premere o colpire virtualmente qualsiasi cosa. Questi segnali di feedback possono anche variare in base alla zona specifica che viene toccata.

Addio guanti

I sensori di feedback aptici sono utilizzati, tra le altre cose, nei touchscreen degli smartphone e dei controller di gioco. Per il mondo virtuale esistono già i cosiddetti “guanti tattili”, che consentono anche di vedere le mani nel mondo virtuale. Con il visore LG o non è necessario indossare guanti o altri sensori.

LG brevetta un visore VR con 6 fotocamere e feedback tattile

Dal brevetto al prodotto finale il passo non è breve

Tutto il feedback è dato direttamente dal visore. La domanda rimane, ovviamente, come il nostro cervello si comporterà quando toccheremo qualcosa, ma lo sentiremo nelle nostre teste, piuttosto che sulle nostre mani. Come sempre con i brevetti, la domanda è se tutto questo si svilupperà in un prodotto finale. Esiste chiaramente la necessità di creare un’esperienza VR più realistica, e senza dubbio i segnali di feedback possono certamente contribuire a questo.

Visore in collaborazione con Google in arrivo?

Nel maggio di quest’anno, come detto, LG ha presentato un prototipo di visori VR ad alta risoluzione, progettati in collaborazione con Google. Dispongono di un display OLED da 18 megapixel con 1443 ppi e una frequenza di aggiornamento a 120Hz. Il display da 4,3 pollici ha un FOV di 120 × 96. Per confronto, l’occhio umano ha un FOV di circa 160 × 150 gradi. Tuttavia, non è ancora chiaro quando tale visore sarà disponibile. Forse il CES 2019 sarà l’evento adatto per rilasciare qualche informazione in più a riguardo.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest