Featured home Focus Hi-Fi Notizie

Mark Levinson 5206 e 5302: classicità moderna

levinson
Mark Levinson n. 5206 e n. 5302

Mark Levinson, dal lontano 1972, è uno dei brand più rappresentativi dell’hi-end americano. Con un bagaglio di cinque decenni di ricerca ed affinamenti, e con alcuni prodotti, come la serie 33, davvero leggendari, il brand presenta una coppia di pre e finale inedita. Al centro, la capacità di connessione vasta e versatile del pre 5206 e la classica potenza del finale 5302, supportata, inoltre, da una cura maniacale nella definizione di un palcoscenico musicale ampio e di un alto precisissimo, ma vellutato e morbido. Una grande sfida, non c’è dubbio. Vediamoli in dettaglio.

Il 2021 ha visto grandi novità in casa Mark levinson. Durante questi mesi, infatti, come ricordato nel nostro servizio, i prodotti appartenenti alla famiglia Harman (JBL, Mark Levinson e Arcam) sono passati al distributore Audiogamma. Oltre a ciò, la storica casa americana  ha portato nel nostro mercato una nuova coppia di preamplificatore e finale. Si tratta della serie 5000: pre n. 5206 e finale n. 5302.

levinson
Mark Levinson power amplifier n. 5302

Figli della tradizione, ma con differenti obiettivi per il presente

Si tratta di una coppia fortemente voluta dall’azienda per due principali motivi. In primis si tratta di modelli più gestibili e versatili rispetto ai fratelli maggiori. Quest’ultimi, poi, oltre ad essere oggetti hi-end di supremo livello e prezzo, sono caratterizzati da una concezione hi-fi pura, pensata per appassionati intenzionati a ricreare un’esperienza d’ascolto classica, basata su sorgenti ortodosse. Al contrario, con la serie 5000, Mark Levinson si è voluta, in qualche modo, democratizzare tramite prodotti che, nonostante il prezzo comunque impegnativo, sono pensati per una fruizione più ampia, specialmente come intenti, e capace, magari, di sfociare anche nella connettività mobile bluetooth o nell’home theatre.

levinson
Mark Levinson pre n. 5206

In secondo luogo, vi è la motivazione economica. Il pre n. 5206 ha un costo di listino in Italia di €11.900 rispetto al prezzo dei più ortodossi fratelli della serie 500: €20.500 per il 523 e €27.500 per il 526. Discorso similare per il finale 5302, che ha un costo di €11.900 contro i prezzi superiori ai 20.000 Euro dei modelli stereo e mono della serie 500. Non c’è da stupirsi, la serie 500 è erede della serie 400 e della leggendaria 33, all’apice degli amplificatori di potenza iper-surdimensionati della seconda metà degli anni Novanta, ancora oggi assai ricercati.

Per un marchio leggendario, tutt’altro che democratico, anzi, ancorato alle sue torri di cristallo della riproduzione hi-end rigorosamente dual-mono ed al suo listino esoterico quanto razionalizzato, la serie 5000 può essere la via per una più ampia e adattabile fruizione dei prodotti ML.

Le caratteristiche della coppia

levinson
Coppia n.5206 e n.5302

Il 5206 è un elegante preamplificatore con costruzione in alluminio, frontale in vetro arricchito da un tasto illuminato di rosso nel mezzo dello chassis, semplice e austero, come da tradizione. Il pre incorpora un inedito Precision Link II DAC, un convertitore 32/384 prodotto appositamente. La costruzione interna è in pura classe A per gli stadi analogici, totalmente divisi dalla sezione digitale. Questa include bluetooth, USB B, AES/EBU e SPDIF. I due canali sono suddivisi secondo una struttura dual-mono, mentre gli ingressi giradischi sono dedicati per MC e MM. Il peso è perentorio: 15.4 kg.

Il finale n. 5302 è un dual-mono AB con circuiteria separata, la potenza è di 135w/8ohms. Nonostante un valore non paragonabile alla serie 500, l’amperaggio è solido e promette una facile amplificazione di buona parte dei diffusori in commercio. Singolare il bridge che permette alla macchina di commutarsi in un mono da 550w/4ohms.

Il frontale non è alto come la serie 500 ( è “solo” 145mm), ma include due maniglie ai lati di un precisissimo display in vetro. Ai lati campeggiano due file di robusti dissipatori. Al posteriore, ingresso ethernet/usb/ir/rs per l’interfacciamento. Un comodo switch fra i due canali comanda il bridge stereo/mono. Peso: 31.7kg.

Non avremo, forse l’esoterismo della serie 500, ma questi 5000 ci portano nell’olimpo della tradizione ML, nel massimo rispetto delle sue storiche qualità sonore.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest