Entertainment Guida 4K/BD/DVD

Mine – New edition steelbook [Blu-ray]

Nuova edizione per Mine, il film degli italiani Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, ora con audio inglese, ulteriori extra e copertina steelbook.

Perchè una nuova edizione di Mine così poco tempo dopo la prima? Semplice, questa edizione segue a stretto giro la release internazionale del film e può quindi includere la traccia recitata in lingua originale inglese, benchè, ricordiamolo, trattasi di una produzione italiana. Una produzione coraggiosa, tanto per il genere “trasversale”  quanto per il respiro universale conferito non solo dal cast e dall’ambientazione, ma dall’estetica e dalla volontà di uscire dalle logiche del cinema italiano.

Uscirne innanzitutto attraverso il genere: Mine infatti, sebbene incominci con una missione militare in pieno contesto da war movie, si trasforma presto in thriller psicologico, più nello specifico in quello che potrebbe essere un sottogenere in cui i protagonisti sono bloccati in una situazione estrema e in cui lo scorrere del tempo non può che determinarne la morte certa. Buried di Rodrigo Cortez (in cui il protagonista Ryan Reynolds si svegliava sepolto vivo in una bara) e 127 ore di Danny Boyle (con James Franco che rimane incastrato nel canalone di un canyon nel deserto dello Utah) sono i termini di paragone più eclatanti.

Mike (Armie Hammer), in ritirata dopo una missione fallita, si ritrova in un campo minato e mette il piede su una mina, bloccandosi però in tempo per non saltare in aria. Si ritrova così bloccato e solo nel deserto, con acqua e cibo limitatissimi e alla mercé delle condizioni estreme che impone il dover rimanere quasi immobile per 72 ore in attesa dei soccorsi. E con la precarietà della condizione fisica anche quella psicologica comincia  a vacillare e i “fantasmi” del passato di Mike, in stato allucinatorio, cominciano a  manifestarsi davanti a lui…

Come le pellicole prima nominate, Mine è un azzardo: tenere alta la tensione per oltre 70 minuti in cui il protagonista è fisicamente bloccato non è affatto semplice, ma “i Fabios” (come li soprannomina Armie Hammer per evitare la difficile pronuncia dei loro cognomi) giocano bene con le aspettative del pubblico riuscendo a scongiurare le ovvie prevedibilità della situazione. Inoltre, fattore tutt’altro che secondario, il protagonista si dimostra abile nel reggere il film quasi unicamente sulle sue spalle. Solo nella parte finale qualche eccesso metaforico e didascalico rischia di rompere il legame col pubblico, ma l’epilogo fortunatamente funziona e l’esperimento può dirsi sostanzialmente riuscito e meritevole di una visione.

VIDEO

Girato principalmente con Arri Alexa (più qualche inserto Red) e finalizzato in un master 2K 4:4:4, il Blu-ray presenta le medesime caratteristiche dell’edizione precedente dal punto di vista video. I primi piani dalla definizione tagliente sul volto di Armie Hammer, i close up sulle mani, sul fucile, sull’equipaggiamento militare di Mike e in generale gran parte delle riprese ravvicinate regalano un quadro splendidamente dettagliato e del tutto scevro da critiche.
Con l’allontanarsi della camera dal protagonista, complice soprattutto la profondità di campo data dalle ottiche, il dettaglio si fa meno tagliente ma permane su livelli ragguardevoli, anche quando i controluce del tramonto tendono ad adombrare il volto del protagonista e col calare delle tenebre quasi tutto viene inghiottito dal buio.

Mine
Nonostante la camera a mano oscilli freneticamente nelle movimentate scene notturne, il quadro regge abbastanza bene: certo, l’immagine diventa più morbida e un occhio molto attento può notare l’insorgere della compressione nei momenti più convulsi, senza però che generi artefatti evidenti.
Livello del nero e resa cromatica sono allineati alla qualità delle altre componenti dell’immagine e restituiscono un quadro molto vivido, soprattutto nelle sequenze in pieno giorno (splendidi i contrasti con il cielo azzurro) e al tramonto.

AUDIO

La traccia italiana di Mine, codificata come di consueto per Eagle Pictures in DTS-HD Master Audio 5.1, si rivela costruita con grande cura, soprattutto in alcune scene specifiche che coinvolgono lo spettatore con tutte le armi che la codifica lossless offre.
La dinamica è molto pronunciata: si passa infatti da momenti di relativa o totale quiete in cui solo i dialoghi e lievi effetti ambientali del deserto accompagnano la visione ad altri in cui tutti i diffusori irrompono prepotentemente in scena (come l’attacco durante la missione o la scena della tempesta di sabbia).

Mine
I momenti forse più riusciti sono le scene notturne, in cui Mike viene circondato e attaccato dalle belve del deserto e, non potendosi affidare alla vista, l’udito guida lui e lo spettatore nel tracciare i movimenti delle fiere sui vari canali. La stessa immersione si ripete, ma con minor efficacia e precisione, nella parte finale del film, ma bisogna dire che a livello di sound design raramente abbiamo sentito un film italiano suonare così bene.
La traccia inglese non doppiata, anch’essa codificata in DTS-HD MA, ha dalla sua parte la naturalezza dei dialoghi, ma per una volta è quella italiana ad avere la meglio in virtù di una maggiore veemenza degli effetti e del canale LFE nelle sequenze prima citate.

Mine

EXTRA

  • Trailer di Hacksaw Ridge di Mel Gibson
  • Mike is Mine (13:06)
  • Scene tagliate e estese (46:28)
  • Quantumine: an existensial reprogramming (11:01)
  • Il viaggio dell’eroe immobile (22:35)
  • L’altro lato della duna: VFX breakdown (04:58)
  • Mineboards: dalla pagina al frame (4:42)
  • Teasers, spot & trailer
  • Commento audio dei registi e sceneggiatori – NEW
  • Commento audio dei musicisti con il regista Fabio Guaglione – NEW

Come già evidenziato nella recensione dell’edizione uscita pochi mesi fa, i contributi filmati sono generosi non solo nel mero minutaggio, ma nel tasso di approfondimento e analisi, essendo stati curati dai registi stessi e dalla loro casa di produzione. C’è largo spazio per l’analisi contenutistica e l’introspezione psicologica del personaggio, ma non mancano filmati su VFX e storyboard per chi ama contributi più tecnici, senza contare le numerose scene tagliate (ben 46 minuti). Tutto in Full HD. Novità assoluta di questa edizione, due commenti audio molto ricchi di informazioni, sempre ad opera dei registi.

Mine

TESTATO CON: TV Panasonic VT20E 46”, Blu-ray player Panasonic DMP-BDT310

Blu-ray disponibile su dvd-store.it

Mine - new edition steelbook [Blu-ray]
8.5 Recensione
Pro
Tantissimi extra
2 commenti audio inediti
Ottimo audio italiano lossless
Produzione italiana di qualità
Cover steelbook
Contro
Qualche incertezza nelle scene più buie
Sottotitoli solo in italiano
Riepilogo
Prodotto & distribuito da: Eagle Pictures
Durata: 106’
Anno di produzione: 2016
Genere: Thriller
Regia: Fabio Guaglione e Fabio Resinaro
Interpreti: Armie Hammer, Annabelle Wallis, Tom Cullen
------
Supporto: BD 50
Aspect Ratio: 2.35:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: italiano e inglese DTS-HD Master Audio 5.1
Sottotitoli: italiano
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
  • Giuseppe Alba

    Non ho capito se in questa versione abbiano risistemato la parte video rispetto alla precedente versione

Social

Pin It on Pinterest