Hi-Fi Notizie

Moonriver Model 4040: l’amplificatore integrato tra vintage e moderno

Il Moonriver Model 4040 è un amplificatore integrato non particolarmente potente ma con molte feature interessanti tra passato e presente

C’è sempre un che di affascinante nella scuola hi-fi nordica e non solo pensando a nomi ormai “isitituzionali” come Dali, Primare, Raidho o Audio Pro, ma anche a realtà ancora poco conosciute come Moonriver Audio, brand svedese il cui l’unico prodotto (almeno per ora) è distribuito in Italia da Luxury Group.

Ci riferiamo all’amplificatore integrato Model 404, un piccolo gioiello dal prezzo impegnativo (ma non esagerato) di 3999 euro e dal peso di 12 Kg che offre un design vintage ma con un tocco moderno, materiali di alta qualità (manopole in alluminio massiccio, legno di noce massello) e una concezione estetica senza tanti fronzoli e dalla “razionalità” tipicamente nordica (e non ne dubitavamo), senza display o menu complicati e funzioni nascoste e con un’interfaccia facile da usare da chiunque in pochi secondi: quattro manopole e tre switch danno infatti accesso diretto a qualsiasi funzione.

moonriver

La modernità di questo integrato, capace di una potenza di 50W per canale con un carico di 8 Ohm, si nota nella sua natura modulare. Il Moonriver Model 404 può infatti ospitare un modulo con uno stadio phono MM o MM/MC e uno con DAC asincrono USB (il chip scelto è un AKM 4490 con supporto per file PCM fino a 384kHz). Il montaggio di questi moduli è semplice e può avvenire in qualsiasi momento, durante o dopo l’acquisto. Il DAC USB può anche essere aggiornato con una versione più recente per soddisfare le esigenze future a livello di codec e di supporto a particolari formati audio.

Il Model 404 incorpora non meno di 5 alimentatori separati, ciascuno dotato di protezione da sovraccarico. L’amplificatore di potenza funziona specificamente su una configurazione dual mono, a partire da avvolgimenti separati sul trasformatore toroidale. Gli interruttori di segnale sono implementati tramite relè, mentre l’attenuazione del volume è affidata al leggendario potenziometro Alps Blu. Un circuito di avviamento graduale basato su un relè da 30A assicura che anche l’interruttore di accensione/spegnimento sia pensato per funzionare praticamente senza alcun carico o usura per decenni. I componenti sono inoltre stati accuratamente selezionati sia per l’idoneità che per l’affidabilità.

Moonriver Audio ha poi incluso un tape monitor loop, che non solo aggiunge la possibilità di monitorare la differenza tra il materiale registrato e quello originale in tempo reale, ma soprattutto rende possibile inserire nella catena, a piacere, un processore di correzione ambientale digitale o analogico, un buffer, un sistema di riduzione del rumore o qualsiasi altro dispositivo di linea disponibile per migliorare il suono delle sorgenti collegate.

Un altro elemento inatteso, che richiama anch’esso il passato, è l’interruttore stereo/mono, ormai sempre più raro nei moderni amplificatori integrati. Questo switch dà la possibilità di godersi certe registrazioni così come erano concepite all’epoca, in vero mono, a 2 canali, eliminando le discrepanze di fase artificiali indotte dalla modalità stereo obbligatoria. Tra le altre caratteristiche segnaliamo i quattro ingressi analogici, le due uscite preamp e l’uscita rec, una risposta in frequenza pari a 10 Hz-50 kHz, SNR di 95 dB e la distorsione armonica totale pari a 0.05%.

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest