Advertisement
AF Casa Featured home Notizie Smart home

Speciale videocamere di sicurezza in house

Speciale videocamere di sicurezza in house

Con la rete di casa e router sempre più veloci è possibile installare in autonomia videocamere di sicurezza per sorveglianza remota anche notturna

Il mercato delle videocamere di sicurezza Wi-Fi è tra i più interessanti per coloro desiderosi di disporre di un sistema di sorveglianza a prezzi anche molto contenuti, versatile e che consente di interagire a distanza con semplici applicazioni su device portatili. Avere sotto controllo l’ambiente interno di una casa è un vantaggio già quando ci si trova al suo interno (come il controllo bambini in locale attiguo), ancor di più quando si è lontani e magari si vorrebbe verificare che tutto è a posto specie quando le mura ospitano animali domestici.

Speciale videocamere di sicurezza in house

Senza doversi preoccupare di installare sofisticati impianti che implichino addirittura interventi sui muri, posa in opera di centraline, rilevatori e quant’altro è pur sempre pensabile creare un set scalabile di camere di controllo fai da te. Le funzionalità variano a seconda del dispositivo e delle necessità dalla diretta diurna e notturna ma anche registrazioni locali o via cloud server.

In taluni casi sono presenti anche sistemi di allarme, invio notifiche in caso di attività, audio anche bidirezionale in cui le conversazioni a distanza possono avvenire in tempo reale oppure alternando l’intervento dei due interlocutori. Sorveglianza, protezione e persino hub di automazione domestica potenziando l’IoT. In genere anche gli apparati più semplici dispongono della possibilità di selezionare la risoluzione dell’immagine, possono adattarsi in funzione della connessione Internet ed è possibile scattare della fotografie dal proprio smartphone o tablet.

Speciale videocamere di sicurezza in house

Una grande flessibilità nel crearsi la propria protezione in house sempre a patto di disporre almeno di un abbonamento a Internet di cui a oggi la base è l’ADSL, più che sufficiente per gestire i controlli. Il design sarà anche importante ma almeno per questo tipo di dispositivi sarebbe opportuno fossero discreti e non risaltassero troppo nell’ambiente, permettendo un inserimento dissimulato tra i mobili di casa. Inoltre il prezzo di queste webcam è sempre più interessante e con molti pregi, più interessante dato che gli apparati non devono possedere doti particolari come resistenza alle intemperie ed eventualmente allo scasso come le outdoor.

In genere basta poco per la connessione, a patto di disporre già di una linea Internet è sufficiente scaricare l’app dell’azienda produttrice e connetterla alla rete casalinga. Da controllare anche il libretto istruzioni dove potrebbe risiedere il QR Code per scaricare l’app. Il consiglio è quello di scegliere il modello di una sola marca, in modo che acquistandone più d’uno per coprire tutte le aree sensibili si sfrutti una sola applicazione. Ricordiamo che i limiti della sorveglianza Wi-Fi pura rispetto a un vero impianto di sicurezza (con collegamento 3G / 4G e batterie di emergenza) sono elevati, in primis la condizione per cui in assenza di energia elettrica il controllo decade. Anche se le camere disponessero di batterie tampone per funzionare senza corrente non potrebbero comunque comunicare, dato che il router resterebbe fuori uso.

Speciale videocamere di sicurezza in house

Tra le caratteristiche base di cui tenere conto con le videocamere di sicurezza non si dovrebbe escludere la testa motorizzata con escursione orizzontale e verticale, la visione notturna infrarosso, ascolto e comunicazione così come la risoluzione video. A tal proposito non si dovrebbe scendere sotto il Full HD (1080p) per l’ottica, dove quando il router viaggia lento deve esserci un’adattabilità per consentire la connessione a prescindere.

I prezzi sono molto variabili, si viaggia dai 25 sino ai 1000 euro e oltre, a seconda di kit completi o caratteristiche speciali. Costi che salgono in virtù di altre doti come lo zoom ottico e non digitale (migliore qualità immagine), batteria autonoma o l’inclusione di sensori di prossimità che fanno scattare la segnalazione allo smartphone. Importante anche il campo visivo rispetto a obiettivi grandangolari che viaggiano anche a 180° gradi. La connessione più praticata resta quella Wi-Fi, ma ci sono proposte che prevedono anche il Bluetooth così come la compatibilità con standard di rete di automazione domestica come il protocollo wireless Z-Wave.

Speciale videocamere di sicurezza in house

Si possono incontrare anche progetti che includono il supporto ai comandi vocali tramite Amazon Alexa oppure Google Assistant. Nel caso di Amazon Alexa la sorveglianza può avvenire sfruttando altri apparati in-house come l’Echo Show e il suo display, se il supporto fosse anche alla creazione di catene di condizioni tramite il servizio web gratuito IFTTT (If This Than That), si potrebbero creare catene di comandi (applet): in caso di rilevazione movimento si potrebbe per esempio far scattare in automatico l’accensione dell’illuminazione nella medesima zona. Oppure la funzione di rilevamento del volto potrebbe produrre segnalazione allo smartphone e ripresa video / scatti singoli o multipli.

Volendo tenere sempre sotto controllo la situazione è possibile sottoscrivere abbonamenti a cloud storage in modo che il segnale audio/video venga memorizzato su un archivio esterno a cui potervi accedere in qualsiasi momento, mentre anche apparati a basso prezzo possono includere uno slot per schede microSD per la registrazione locale. Più elevato il periodo di permanenza della registrazione su memorie esterne in rete e maggiore il costo mensile da sostenere. Qui di seguito una lista di alcune delle camere di sicurezza più interessanti a mercato con compatibilità minima smartphone iOS e Android.

Speciale videocamere di sicurezza in house

Arlo Pro è una linea coordinata di camere fisse disponibile in vari kit con offerte che non si limitano al Wi-Fi ma includono anche connessioni wireless 4G, 3G LTE per restare connessi anche quando la rete casalinga non funziona. Arlo Pro VMS4330 offre audio a 2 vie, immagini HD, visione notturna, sono adatte anche in esterno, compatibili con IFTTT, Alexa e Google, il kit da tre camere e base ha un prezzo attorno ai 500 euro. D-Link Full HD Wi-Fi Camera DCS-8300LH è una videocamera orientabile ma non motorizzata, grandangolare 137° gradi, audio a due vie, slot MicroSD, registrazione Cloud gratuita, compatibile con IFTTT e Alexa, visione notturna fino a 5 metri e prezzo attualmente attorno ai 90 euro. Direttamente da Amazon la Ring Stick Up Cam Battery è una videocamera FHD con sistema audio due vie, compatibile con Alexa e IFTTT, batteria ricaricabile all’interno della base non motorizzata, prezzo attuale 99 euro.

SimCam AI Camera offre immagini Full HD, 360° gradi e riconoscimento facciale, Alexa, copertura 2,4 e 5 GHz, MicroSD, prezzo attuale di 190 euro. YI Dome Camera è motorizzata, movimento 360° gradi, notifiche rilevamento movimento, Full HD, angolo 113° gradi, MicroSD e prezzo attuale di 44,99€. Ultima non in ordine di importanza l’asiatica Cacagoo 1080, che a dispetto dell’infelice nome è un sistema Full HD 1080p motorizzato con visione notturna, baby monitor, audio bidirezionale, activity alert, MicroSD e attualmente offerto a un prezzo attorno ai 24 euro. Per quest’ultima pubblicheremo una prova vera e propria.

Speciale videocamere di sicurezza in house

 

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest