Featured home Prove Speciale IFA Berlin 2017 TV

Toshiba 65X9863DB: un primo sguardo all’OLED 4K da 3500 euro

Toshiba 65X9863DB

Quasi un anno dopo l’annuncio della partnership con Vestel e del rientro nel mercato europeo dei TV, Toshiba ha presentato a IFA 2017 alcuni nuovi televisori tra cui è spiccato l’OLED 65X9863D, che con i suoi 3500 euro di listino è tra gli OLED da 65’’ più convenienti in assoluto (la versione da 55’’ costerà invece 1700 euro).

Non si tratta in realtà del primo OLED 4K di Toshiba (l’X97 era già stato annunciato a inizio estate), ma questo nuovo 65X9863D aggiunge una cosa non da poco, ovvero il supporto a HDR e Dolby Vision, oltre che al HLG tramite futuro aggiornamento firmware. Abbiamo avuto modo di vedere da vicino il TV nello stand Toshiba di IFA 2017 e queste sono le nostre prime sensazioni.

Funzioni

Toshiba 65X9863DB

La prima cosa positiva che si nota una volta acceso il TV è che, rispetto ai vecchi modelli di Toshiba, in questo caso siamo di fronte a un menu molto più curato e semplice da utilizzare, che ricorda una via di mezzo tra il Tizen di Samsung e il webOS di LG. In pratica si ha tutto a portata di mano grazie a una barra pop-up che si estende in orizzontale lungo la parte bassa dello schermo. Il tutto è facilmente personalizzabile e non manca la funzione ScreenShare per streammare contenuti da un device Android al TV.

L’app di Netflix supporta anche i contenuti in 4K/HDR, mentre al momento non vi è l’app di Amazon Prime Video, anche se un portavoce di Toshiba ci ha detto che le trattative con Amazon stanno andando avanti e che quindi l’attesa non dovrebbe essere molto lunga. Un rapido sguardo sul retro ed ecco i tre ingressi HDMI 2.0 e due porte USB.

Qualità video

Purtroppo, vista la velocità altalenante del Wi-Fi presente in fiera, non abbiamo potuto testare Netflix in 4K/HDR, ma ci siamo dovuti accontentare di classici demo forniti da Toshiba che comunque hanno messo in luce una resa video del TV molto soddisfacente. Colpiscono soprattutto i neri come capita sempre quando si guarda un OLED accanto a un LCD, ma anche il livello di luminosità ci è parso eccellente e i colori sono risultati molto naturali e ottimamente calibrati.

Rimane ancora da scoprire come si comporterà, rispetto ad altri OLED che condividono lo stesso pannello fornito LG, la funzione proprietaria MEMC per la compensazione del movimento, ma le prime impressioni sono molto positive e anche nei panning più veloci e improvvisi non abbiamo notato problemi di sorta. Anche perché, con gli LG B7 e C7 ormai disponibili a un prezzo più basso di questo 65X9863D, Toshiba deve dimostrare che il suo nuovo OLED non ha nulla da invidiare ai rivali più diretti.

Toshiba 65X9863DB

Verdetto provvisorio

L’idea dietro la partnership tra Toshiba e Vestel prevedeva che i nuovi TV del produttore nipponico fossero superiori a quelli di Finlux (brand economico posseduto sempre da Vestel), offrendo le ultime tecnologie disponibili in una posizione di mercato a metà strada tra i prodotti budget e i modelli top di gamma di LG, Samsung, Sony e Panasonic. Il Toshiba 65X9863DB potrebbe inserirsi proprio in questo gap e, da quanto visto a Berlino, le armi per riuscirci non dovrebbero mancargli.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Social

Pin It on Pinterest