AF Gaming Console Games News

A tu per tu con il Nintendo Classic Mini: SNES

Classic Mini: SNES

Arriverà sul mercato a fine settembre e farà rivivere tante emozioni a 16 bit in formato “ristretto”. Ecco un primo sguardo al Nintendo Classic Mini: SNES.

Siate onesti. Qual è l’ultima volta che avete acceso il vostro NES Classic Mini? Per la maggior parte di voi la risposta sarà mai visto che trovarne uno nei negozi e online è stato pressoché impossibile, ma anche chi è riuscito a mettervi le mani sopra lo avrà probabilmente abbandonato dopo l’entusiasmo iniziale nel rigiocare a tanti classici nintendiani dell’era 8 bit.

Speriamo per lo meno che il Classic Mini: SNES, atteso sul mercato il 29 settembre, verrà prodotto da Nintendo in molti più esemplari rispetto al predecessore, anche perché questa volta i 21 giochi ospitati al suo interno rappresentano per molti appassionati una line-up ancora più imperdibile tra Super Mario World, Zelda: A Link To The Past, Super Metroid e molti altri.

Classic Mini: SNES

Design: la miniatura vincente

Questa nuova retroconsole di Nintendo, che abbiamo potuto provare in anteprima per qualche giorno, sarà venduta con due pad contro uno del NES Classic Mini e costerà 79,99 euro. Come il predecessore anche questa volta siamo di fronte a una console che è un’esatta replica in miniatura del modello originale, approdato in Giappone nel 1990 e poi nel resto del mondo e durato la bellezza di 13 anni. Non è possibile inserirvi le cartucce originali, ma per il resto troviamo i pulsanti Power e Reset come sul modello originale.

Anche la replica dei due pad è impeccabile, ma se da un lato i loro cavi di collegamento alla console sono più lunghi rispetto a quelli (cortissimi) del pad del NES Classic Mini di circa 60 cm, non lo sono ancora abbastanza e così è necessario giocare sempre piuttosto vicini al TV (non proprio il massimo della comodità nel caso aveste un 55’’). Il set-up iniziale è semplicissimo; il cavo HDMI si collega a un’entrata del TV e la console viene alimentata da un blocco caricatore da smartphone/tablet (non compreso nella confezione) da collegare alla presa microUSB dello SNES.

Nel menu di impostazioni della console possiamo decidere il formato video in uscita tra Pixel Perfect, 4:3 e filtro CRT, che sarà l’opzione più gettonata dai giocatori più nostalgici. Nel complesso Nintendo ha fatto il solito lavoro impeccabile nel rimpicciolire una delle sue console di maggior successo di sempre non rinunciando però a qualche comodità moderna, sebbene il sogno di giocare con pad wireless alla distanza dal TV che vogliamo noi è rimasto tale.

Classic Mini: SNES

Giochi: che meraviglia

– Contra III The Alien Wars
– Donkey Kong Country
– EarthBound
– FINAL FANTASY III
– F-ZERO
– Kirby Super Star
– Kirby’s Dream Course
– The Legend of Zelda: A Link to the Past
– Mega Man X
– SECRET of MANA
– Star Fox
– Star Fox 2
– Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting
– Super Castlevania IV
– Super Ghouls’n Ghosts
– Super Mario Kart
– Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars
– Super Mario World
– Super Mario World 2: Yoshi’s Island
– Super Metroid
– Super Punch-Out!!

È questa la lista completa dei 21 giochi che troveremo preinstallati nella console e, come si può vedere, i classici maggiori ci sono pressoché tutti. Troviamo addirittura un gioco inedito (Star Fox 2) che non vediamo l’ora di provare a fondo e, considerando che Switch non ha ancora guadagnato la retrocompatibilità tramite la Virtual Console, il Classic Mini: SNES rimane l’unico modo per (ri)giocare a F-Zero, Super Castlevania IV o a Secret of Mana senza ricorrere all’emulazione su PC o senza rispolverare il vostro SNES originale con relative cartucce (ma lo avete ancora in soffitta?).

Classic Mini: SNES

Certo, non troviamo altri classici come Chrono Trigger, Super Star Wars e Teenage Mutant Ninja Turtles: Turtles In Time e visto che il Classic Mini: SNES non offre alcun tipo di connettività, non sarà nemmeno possibile scaricarli in un secondo tempo. Immaginiamo però che, come già successo per il NES Classic Mini, anche in questo caso si scoprirà un modo per hackerare il tutto e inserire manualmente le ROM di questi e altri classici mancanti, ma almeno per i primi tempi bisognerà accontentarsi di questi 21 giochi.

Consideriamo poi che a detta di molti appassionati i titoli di Mario, Zelda e Metroid qui presenti sono tra i migliori in assoluto delle rispettive serie, senza poi contare i match uno contro uno che vi aspettano in Street Fighter II Turbo, Mario Kart o Contra III. È bello vedere come in un’epoca dominata da produzioni milionarie, 4K, HDR e MMO, questi capolavori di oltre vent’anni fa sappiano ancora come divertire e appassionare.

Verdetto iniziale

SNES Classic Mini

Sono bastati due giorni per innamorarci del Classic Mini: SNES. Funziona alla grande, contiene giochi fenomenali (almeno 15 su 21) e costa quattro volte meno di Switch. Cosa volete di più? Ah giusto, trovarne uno disponibile. Anche se prima ci siamo augurati una produzione più massiccia da parte di Nintendo (e le promesse da parte della grande N ci sono), i pre-order della console sono già andati esauriti un po’ ovunque e visto che in alcuni Paesi si fa fatica a trovare addirittura Switch (in Giappone ad esempio), non è affatto detto che anche nel ricco periodo natalizio riuscirete a mettere le mani su questa incantevole mini-console in miniatura.

© 2017 – 2018, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest