Hardware News Notizie Personal computing Pro

LG UltraGear 38GN950 – Natura non solo gaming

LG UltraGear 38GN950 – Natura non solo gaming

LG UltraGear 38GN950 è un monitor dalle notevoli doti tecniche, copertura DCI-P3 98% e un impiego che potrebbe andare oltre il gaming

Tra i monitor più interessanti recentemente prodotti da LG per il mondo gaming c’è l’UltraGear 38GN950. Ultra wide 38” pollici, risoluzione QHD+ 3840 x 1600 pixel, supporto G-Sync, frequenza di aggiornamento 144 Hz. Una serie di molteplici funzionalità per andare incontro all’appassionato le cui caratteristiche potrebbero fare gola anche al di fuori dell’ambito gaming.

Aumentando le esigenze prestazionali dell’hardware in circolazione, con le console next gen alle porte e i primi campioni in circolazione, occorre disporre di uno schermo capace di sostenere altrettanto bene il ritmo tecnologico di una ricerca che non si ferma mai. In questo caso a un formato e risoluzione più ‘classica’ 3840 x 2160 si è optato per diverse proporzioni e resa, passando dal 16:9 al 21:9, per un più elevato grado di immersività.

LG UltraGear 38GN950 – Natura non solo gaming

Ciò va anche a favore di schede grafiche non di ultimissima generazione che altrimenti finirebbero in crisi. Un progetto diverso per un pannello IPS nano, i cui pixel di dimensioni nanometriche dovrebbero offrire percezione di solidità su immagini statiche o in movimento. Inoltre lo sviluppo più orizzontale consente di sfruttare al meglio la frequenza di aggiornamento molto elevata di 144 Hz (ma si può effettuare un overclocking e arrivare senza troppi problemi a 160 Hz) e implementare opzioni e impostazioni grafiche che non flettano il risultato finale del quadro visivo.

Design che prosegue la felice scelta stilistica aziendale con cornici ridotte ai minimi termini, dove a impegnare il campo visivo e catturare l’attenzione sia al 99% l’area dello schermo. Altra prerogativa del monitor in questione il cosiddetto “Sphere Lighting 2.0” con irradiazione luminosa posteriore: c’è presenza scenica ma evita eccessiva sofferenza alla vista in caso di ambiente immerso nel buio. Quanto ai terminali l’UltraGear 38GN950 offre due USB 3.0 downstream e una terza USB upstream sempre 3.0 per il collegamento a computer, due HDMI 2.0, una DisplayPort 1.4 e un jack audio, con discreto accesso sul retro. Ed è proprio attraverso la porta USB upstream che si va a collegare il computer per modificare le impostazioni utilizzando il software LG UltraGear Control Center andando a collegare il monitor al PC tramite USB.

LG UltraGear 38GN950 – Natura non solo gaming

Ciò è consigliabile dato che trasforma l’UltraGear 38GN950 in un hub USB, consentendo di collegargli le periferiche. Tempo di risposta di 1 ms, compatibilità G-Sync e AMD FreeSync Premium Pro e va da se che le pregevoli caratteristiche tecniche di questo progetto potrebbero andare incontro anche all’ambito professionale, dato che la copertura dello spazio colore DCI-P3 è dichiarata al 98%. Peraltro una simile espansione in larghezza favorirebbe l’impiego di programmi pesantemente articolati multi window come Adobe Premiere Pro.

L’indicazione HDR è forse il punto meno forte, riportando la dicitura DisplayHDR 600, quindi relativamente virtuoso: c’è quindi la gestione HDR-10, mentre la resa riportata dalla scheda lascia ben sperare con i 450 nits. Il prezzo è impegnativo e almeno in parte giustificato dalle elevate prestazioni tecniche, al momento 1.500 euro. Link ad Amazon. Link a LG.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

    AF Theater, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest