UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Entertainment Featured home Hi-Fi Musica Notizie What Hi Fi

Migliori sintoamplificatori per il 2020

Migliori sintoamplificatori per il 2020

I sintoamplificatori sono un concentrato di tecnologia audio & video destinati all’appassionato di Home Theater desideroso di vivere il cinema in casa

In un oceano di proposte hardware in cui il suono si concentra in una soundbar a cui se va bene è abbinato un subwoofer senza fili c’è ancora chi desidera vivere l’Home Theater con i sintoamplificatori, per occhi e soprattutto orecchi diversi. La dove lo spazio e ovviamente moglie/fidanzata/vicinato lo consentano, diversificare i canali per un ascolto più vicino a quello della sala cinema è sempre da preferirsi. Perché non sono sufficienti le pareti giuste al posto giusto, ammesso che lo siano davvero, per far rimbalzare il suono sfruttando le angolazioni previste dai progettisti delle soundbar per ottenere un risultato eclatante.

Se l’obiettivo è quello di un suono realmente multicanale ci vogliono i sintoamplificatori, quei sistemi integrati composti da driver + amplificazione + decoder digitale che distribuisca il segnale audio in ingresso sia esso LPCM stereo, multicanale, Dolby Digital, DTS, Dolby TrueHD, DTS-HD Master Audio, DTS High Resolution, DTS:X o Dolby ATMOS.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

Per il 2020 appena iniziato ecco quindi una lista dei più brillanti sintoamplificatori Home Cinema in commercio, una guida all’acquisto dei migliori ricevitori AV: Benvenuti nella raccolta di What Hi-Fi dei migliori amplificatori per home cinema che è possibile acquistare nel 2020. Le codifiche più complesse, dette “a oggetti” come le succitate DTS:X e Dolby ATMOS sono anche quelle che necessitano di maggiori diffusori. Esistono sistemi hardware con una ingegnerizzazione da vera sala cinema digitale, su tutti il Trinnov Altitude (gestione fino a 32 canali Dolby ATMOS e 30 canali DTS:X), ma per i comuni mortali che non possono permettersi di spendere 34.900€ per il solo pre-decoder della mitica azienda francese ci sono sempre eccellenti ripieghi tutto in uno.

Anzitutto si deve avere le idee chiare rispetto al numero di canali attraverso i quali andare a diffondere il segnale, in genere le offerte più ampie di sintoamplificatori non vanno oltre gli 11.2 ch inclusi i quattro diffusori verticali a soffitto. Occorre inoltre osservare che l’apparato offra le necessarie compatibilità in ambito streaming tra Wi-Fi, Bluetooth e terminali HDMI possibilmente versione 2.1. In tal modo si avrà la certezza di poter sfruttare al meglio l’ampiezza di banda offerta da un segnale UHD, magari 60Hz con audio a oggetti, mantenendo l’hardware contemporaneo una volta passati a sfruttare segnali video ancor più pesanti in 8K.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

1. Denon AVR-X3600H

Un potente aggiornamento per il pluripremiato AVR-X3500H

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 180W | Canali: 9 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby ATMOS, DTS:X, Dolby Vision | HDMI input: 8 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Dimensioni: 16.7 x 43.4 x 3cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: aggiunti canali amplificati, più potente del predecessore, dispone delle ultime tecnologie audio/video

Motivi per non acquistarlo: a questo prezzo difficile trovarne

Per acquistare il Denon AVC-X3600H: link al sito Amazon.

A volte le differenze tra le generazioni di sintoamplificatori dell’Home Cinema Denon possono apparire minori, ma questo non è il caso dell’AVR-X3600H. Tale apparato non rappresenta di fatto un semplice aggiornamento del pluripremiato AVR-X3500H, ma i benefici hardware lo hanno portato ad avvicinarsi al modello successivo: due canali di amplificazione aggiunti e potenza di elaborazione per un’altra coppia, alimentatore e trasformatore di potenza aggiornati e dissipatore di calore in alluminio estruso.

Ciò che più conta attraverso l’AVR-X3600H si raggiunge una qualità sonora piuttosto impressionante. Il predecessore aveva i “muscoli” giusto, ma questo nuovo Denon è ancora più chiaramente definito e in piena forma. Ecco perché è stato nominato da What Hi-Fi? il prodotto dell’anno quale ricevitore AV per il 2019.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

2. Sony STR-DN1080

Il miglior AV receiver nella sua classe e hardware superiore.

Caratteristiche tecniche salienti

Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos e DTS:X | HDMI input: 6 | Gestione Hi-res audio 24-bit/192kHz & DSD | Bluetooth: Si | Servizi streaming: Spotify, Tidal, Qobuz, AirPlay, YouTube | Canali: 7.2 | Dimensioni: 15.6 x 43 x 33 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: incisivo, agile e preciso, piacevole performance dinamica, caratteristiche tecniche esaustive

Motivi per non acquistarlo: assenza del telecomando retroilluminato

Per acquistare il Sony STR-DN1080: link al sito Amazon.

Il fatto che questo sia stato il prodotto dell’anno di What Hi-Fi? per due anni consecutivi – e abbia vinto un terzo premio nel 2019 – dovrebbe già dire tutto ciò che occorre sapere. Questo ricevitore AV di grandissimo talento era il migliore della categoria quando è stato inizialmente testato al primo prezzo al pubblico, ora che il costo si è abbassato lo rende un apparato ancor più sensazionale rispetto alla cifra richiesta attorno alle 600€.

Per quanto riguarda il suono che produce…beh, diciamo solo che occorre spendere molti più soldi volendo ottenere prestazioni migliori. L’offerta tecnica del Sony STR-DN1080 è di prim’ordine e lo fa suonare in modo fantastico, dando fondo a tutto quanto a disposizione per offrire una significativa prestazione, dinamismo e autorità acustica in una misura tale da essere difficile trovare qualcosa di simile a questo tipo di prezzo.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

3. Denon AVR-X3500H

L’AVR-X3500H è stato tra i migliori sintoamplificatori del 2018, con eccellenti caratteristiche a una superiore performance in termini di potenza.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 180W | Canali: 7.2 | HDMI input: 8 | HDMI output: 3 | Supporto video: 4K, HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X, DTS Virtual:X | Dimensioni: 43.4 x 16.7 x 39.1cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: più potente del predecessore, suono rotondo, dettagliato e molto musicale, controllo attraverso l’assistente vocale intelligente Alexa

Motivi per non acquistarlo: a questo prezzo difficile trovarne

Per acquistare il Denon AVR-X3500H: link al sito Amazon.

Il Denon AVR-X3500H è un sintoamplificatore home cinema a 7.2 canali con una vasta gamma di funzionalità, tra cui Alexa Voice Control e Apple AirPlay2. La connettività si estende a otto ingressi HDMI e c’è persino uno stadio phono per un giradischi. Il fatto è che non ha palesato alcun problema nel gestire agilmente un set di speaker reference come le Twenty5 di PMC, offrendo tutta la profondità e l’apertura sonica con costante solidità percepibile su tutta la linea. Le voci e le colonne sonore beneficiano di autorità e stabilità acustica. Se il desiderio è quello di compiere un passo avanti rispetto a sintoamplificatori economici questo Denon può rivelarsi un’ottima scelta.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

4. Denon AVR-X4500H

Un altro talentuoso sintoamplificatore dall’eccellente scuderia Denon.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 125W | Canali: 7.2 | HDMI input: 8 | HDMI output: 3 | Supporto video: 4K, HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X, DTS Virtual:X | Servizi streaming: AirPlay 2, Siri, optional Alexa e Google Assistant | Dimensioni: 17 x 43 x 38 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: potenza e presenza, espressività e aggressività, numerose funzioni supplementari

Motivi per non acquistarlo: a questo prezzo difficile trovarne

Per acquistare il Denon AVR-X4500H: link al sito Amazon.

L’AVR-X4500H fa parte della stessa gamma di sintoamplificatori di successo di cui fa parte anche il Denon X3500H di cui sopra, ma a differenza di tale modello che si avvicina alla fine della sua vita, l’X4500H non sarà sollevato dal servizio fino alla fine del 2020. Questo amplificatore vanta 125 Watt di amplificazione (in 8 ohm con due canali pilotati) su ciascuno dei suoi nove canali, offrendo accesso nativo a configurazioni Dolby Atmos e DTS: X fino a 7.2.2 o 5.2.4 diffusori, mentre l’elaborazione a 11.2 canali significa che si può raggiungere una disposizione fino a 7.2.4 se si è pronti ad aggiungere l’amplificazione per due canali extra.

C’è praticamente tutto quanto si possa desiderare da un moderno amplificatore AV. È tutto relativo al suono. C’è un sacco di potenza qui, come dimostra la corposità del suono la cui forza non va a disturbare la pulizia del suono, uniformemente bilanciato. La reattività e dinamica sono le migliori di questa classe, garantendo persino un suono decente per un amplificatore di tipo surround. Il suono surround è il punto forte di questo amplificatore e disponendo del budget necessario non si può avere di meglio a questo livello.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

5. Denon AVC-X6500H

Vincitore del premio 2018 di What Hi-Fi?, Denon è come sempre in testa alla qualità con un sintoampli premium home cinema come questo.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 140W | Canali: 11 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X, Dolby Vision | HDMI input: 8 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Dimensioni: 16.7 x 43.4 x 3 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: suono potente e dettagliato, preciso con musica e film, notevole lista di dotazioni tecniche

Motivi per non acquistarlo: nulla degno di nota

Per acquistare il Denon AVC-X6500H: link al sito Amazon.

Nonostante il cambio del nome del modello, si tratta essenzialmente di un aggiornamento del pluripremiato AVR-X6400H dell’anno scorso. Si sarebbe potuto semplicemente ripetere i punti salienti della recensione dell’AVR-X6400H sottolineando il salto ulteriore di qualità. In tal caso non avremmo tenuto conto dell’aggiunta dell’Alexa Voice Control e di Apple AirPlay2 che vanno ad aggiungersi al resto delle caratteristiche di Denon, ciò non avrebbe comunque sottratto nulla alle già notevoli capacità soniche dell’AVC-X6500H. Un’altra prova – se mai ve ne fosse necessità – che Denon rifiuta di riposare sugli allori quando si tratta di guidare il mercato dei sintoamplificatori per l’Home Cinema.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

6. Onkyo TX-NR686

Questo Onkyo è un sintoampli ben suonante, a un prezzo interessante.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 165W | Canali: 7.2 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X | HDMI input: 7 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Ulteriori caratteristiche: Chromecast, Google Assistant, DTS Play-Fi, certifica THX | Dimensioni: 26 x 54 x 45 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: suono grande e corposo, decente livello di dettaglio, canali extra per la zona stereo

Motivi per non acquistarlo: perdita di profondità e dinamica

Per acquistare il Onkyo TX-NR686: link al sito Amazon.

Sebbene in origine competesse con sintoamplificatori per Home Cinema che costano circa 600€, questo Onkyo si è sentito (in molti modi) degno del suo prezzo inizialmente più alto di 650 – e sicuramente non si è sottratto alla promessa di ottimi risultati anche in termini di funzionalità. Ora che è possibile trovarlo al di sotto del prezzo originale, a cifre anche al di sotto dei 500€, è sicuramente degno di considerazione se si desidera un approccio poco impegnativo verso un amplificatore AV.

L’Onkyo TX-NR686 offre un suono corposo, ben bilanciato, senza particolare accento sugli elementi in gamma alta o bassi potenti. La questione principale qui è legata al fatto che Onkyo se la gioca un po’ troppo per sottrazione. Non è così irruente, il suono fin troppo educato. Mentre nel complesso ci si trova di fronte a un ascolto facile e piacevole, manca di maggiore pressione e ampiezza nella gamma dinamica per caricare maggiormente l’enfasi del momento in cui cui si sta assistendo o competere pienamente con Denon o Sony. A questi prezzi però c’è poco da lamentarsi.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

7. Denon AVR-X2600H

Un altro superbo modello tra i sintoamplificatori di gamma media da Denon.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 150W | Canali: 7.2 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X | HDMI input: 8 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Ulteriori caratteristiche: DTS Virtual:X, Apple AirPlay 2, HEOS, Amazon Alexa supported | Dimensioni: 16.7 x 43.4 x 33 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: suono corposo ed espressivo, supporto HDMI eARC, compatibilità Atmos 5.2.1 canali

Motivi per non acquistarlo: non ha l’ultima parola quanto a risalto degli elementi più lievi

Per acquistare il Denon AVR-X2600H: link al sito Amazon.

Il Denon AVR-X2600H soffre per la spietata concorrenza in termini di caratteristiche da amplificatore Home Cinema rispetto al pluripremiato Sony, ma si non limita a soccombere mostrando comunque i muscoli in un’ammirevole sfida. Oltre a vantare funzionalità aggiornate e un maggiore insieme di connessioni, è probabile che il suo carattere sonoro incontri il favore di coloro in cerca di una solida esperienza da grande spettacolo. Tuttavia non si tratta unicamente della potenza espressa da questo Denon, le prestazioni sono incisive, con grande maneggevolezza quanto a dinamica da far cantare i dialoghi e dar vita alla colonna sonora.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

8. Marantz SR5014

Un sintoampli con buone connessioni e uno spiccato carattere personale.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 180W | Canali: 7.2 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X | HDMI input: 8 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Dimensioni: 18 x 44 x 34 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: potente con suono corposo, buon accento per medi e alti, ampia offerta quanto a tecnologia e connessioni

Motivi per non acquistarlo: Perdita di precisione ed espressione dinamica

Per acquistare il Marantz SR5014: link al sito Amazon.

L’SR5014 è più di un amplificatore Denon mascherato da Marantz, restandone inequivocabilmente un parente stretto. Basta guardare nella parte posteriore del telaio per trovare una scheda di connessioni quasi identica per ampiezza e layout al ricevitore AVR-X3500H di cui abbiamo già parlato. Con l’ultima versione Denon, ovvero l’AVR-X3600H, alzando l’asticella in termini di canali e anche di prezzo, questo Marantz SR5014 si pone immediatamente come mezzo per raggiungere un sistema 7.2 da 180 Watt per canale, al prezzo di 949€.

Potrebbe non raggiungere i medesimi vertici in termini di precisione o gamma dinamica, ma pochi sintoamplificatori ci riescono, compensando con una presentazione potente e calda molto facile da ascoltare. Per chi cerca un amplificatore 7.2 canali potente e fluido poco sotto i 1000€ di un grande, dovrebbe venire segnato in prossimità della cima della lista. Ciò che gli riesce bene, gli riesce davvero molto bene.

Migliori sintoamplificatori per il 2020

9. Yamaha RX-A1080

Un buon sintoampli per il suo prezzo.

Caratteristiche tecniche salienti

Power output: 170W | Canali: 7.2 | Supporto video: 4K HDR | Codifiche supportate: Dolby Atmos, DTS:X | HDMI input: 7 | Wi-fi: Si | Bluetooth: Si | Dimensioni: 18.2 x 43.5 x 43.9 cm (A x L x P)

Motivi per acquistarlo: il suono si fa sentire, notevole dettaglio, numerose funzioni

Motivi per non acquistarlo: La concorrenza è ancora più precisa nel timing

Per acquistare il Yamaha RX-A1080: link al sito Amazon.

In genere quando si tratta di sintoamplifiatori Yamaha ci si sente tranquilli nello scommettere sul sicuro: costruzione ed elettronica corrispondono al suo prezzo; dispone di un campo sonoro di eccezionale rilevanza e ci sono molte più più funzioni di quante ci si possa aspettare. E il Yamaha RX-A1080 mantiene la promessa. Oltre alla gamma di ingressi digitali e analogici per sorgenti musicali, Yamaha ha dotato l’RX-A1080 di servizi di streaming integrati come Spotify, Tidal, Qobuz e Deezer, oltre a dotare l’amplificatore di supporto per il controllo vocale via Alexa.

La performance musicale è uniforme e ben arrotondata, offrendo lo stesso carattere a un effetto panning che transitando dietro la nostra spalla destra termina presso il canale anteriore sinistro. Tuttavia la resa resta un passo indietro rispetto alla gamma Denon quando si tratta di timing, gestione e dinamica. Certo non a distanze siderali, ma comunque dietro. Comunque, apprezzando un suono di una certa dimensione e piace la firma sonora tipica di uno Yamaha, vale quanto meno la pena di una prova d’ascolto.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Migliori sintoamplificatori per il 2020 e Migliori sintoamplificatori per il 2020 dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest