Hi-Fi Notizie

Pro-Ject: due nuovi amplificatori integrati compatti per un Hi-Fi “in miniatura”

pro-ject

Maia DS3 e Stereo Box S3 BT sono i due nuovi amplificatori integrati (e compatti) di Pro-Ject, che vanno ad arricchire una line-up sempre più trasversale e che non punta più solo sui giradischi

Pro-Ject, che come ormai sappiamo bene non è solo sinonimo di giradischi, ha presentato due nuovi amplificatori stereo integrati molto interessanti, soprattutto se siete alla ricerca di un modello estremamente compatto come da tradizione per le elettroniche hi-fi del produttore austriaco. Il più costoso dei due, con il suo prezzo di listino di 1199 euro, è il Maia DS3, erede del DS2 che, nonostante le dimensioni, mette a disposizione ben nove ingressi tra analogici e digitali.

Pro-Ject

Non solo i classici RCA, ma anche uno stadio phono per testine MM e MC, un ingresso coassiale, due ingressi ottici e un ingresso USB per il DAC integrato, che per la gioia degli amanti dell’alta risoluzione gestisce flussi audio fino a 32 bit/192 kHz in formato PCM e file DSD256. La controparte wireless è soddisfatta dal Bluetooth aptX HD e non mancano un’uscita cuffie da 6,3mm, un’uscita subwoofer e uscite fisse e variabili.

La potenza è inaspettatamente alta per un integrato di dimensioni simili visto che parliamo di 140W di per canale su un carico di 4 ohm, mentre lo chassis in alluminio e il design dual mono chiudono più che degnamente le specifiche tecniche di un amplificatore che non passa certo inosservato e che, tra l’altro, è anche il più costoso nel catalogo Pro-Ject.


Il secondo modello presentato è il Pro-Ject Stereo Box S3 BT, integrato ultra compatto dal prezzo molto più abbordabile (399 euro) che va ad arricchire la già numerosa famiglia di prodotti Stereo Box. Come suggerisce il BT nel nome, questo modello aggiunge il Bluetooth (con tanto di aptX HD) per la riproduzione wireless da smartphone, tablet o PC.

Se non si desidera riprodurre brani in modalità wireless, si possono collegare fino a due dispositivi ai due ingressi analogici RCA sul pannello posteriore (questa volta nessun ingresso digitale), affiancati da un’uscita variabile in formato jack da 3,5mm per collegare eventualmente un subwoofer attivo. Rispetto allo Stereo Box S2 le dimensioni non cambiano, ma la potenza aumenta a 40W per canale su un carico di 4 Ohm e Pro-Ject promette anche una minor distorsione. Davvero niente male per un integrato da meno di 500 grammi di peso, alto 4 cm e profondo 11 cm.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest