Featured home Hi-Fi Notizie

Setup Burmester e l’impianto non è più un problema

Dieter Burmester

Se il budget per voi non è un problema, un setup full Burmester potrebbe essere la soluzione alle vostre smanie audiofile. In tanti anni di ascolti, di sistemi ne abbiamo testati molti e la conclusione a cui siamo giunti è che un setup Burmester, uno dei pochi costruttori ad offrire tutti i vari componenti che compongono un setup hifi potrebbe essere una scelta definitiva.

Con un setup full Burmester avrete la possibilità di raggiungere un livello di sinergia sbalorditivo. Voi direte….grazie, ma sappiate che non è una cosa scontata e soprattutto provate con le vostre orecchie perché descrivere a parole il risultato non è facile. Se volete saperne di più su Burmester e soprattutto su Dieter Burmester, vi rimandiamo a questo nostro articolo che ha destato tantissimo interesse e che ci ha dato la possibilità di farvi capire quanta passione oltre a preparazione avesse il patron dell’azienda tedesca.

Setup Burmester
Diffusori Burmester BC350

Diffusori Burmester BC350

Sono i diffusori top di gamma del marchio tedesco. Voci di corridoio narrano che ad un certo punto Dieter Brumester ed il suo staff erano stufi di dover testare le loro elettroniche con diffusori di terzi e così decisero di cimentarsi anche in questa impresa. Per un setup full Burmester da mille e una notte potreste scegliere questi diffusori top di gamma le cui caratteristiche tecniche sono a dir poco sbalorditive.

Parliamo di una coppia di diffusori a 3 vie in bass-reflex che hanno una sensibilità di 90 dB e che sono equipaggiati con:


  • 2 Woofer da 320 mm con condotto bass reflex dedicato per ciascun driver
  • 2 Midrange con leggera membrana composita in fibra di vetro e cellulosa da 220 mm
  • 2 Tweeter AMT con membrana in lamina piegata

Due le finiture disponibili: Tineo (Indian apple) o grigio opaco verniciato. Prendete bene le misure prima di acquistarle perchè parliamo di diffusori “monumentali (dimensioni (A x L x P): 1889 x 420 x 1002 mm) con un peso di ben 405 kg ciascuno!

Per portarsi a casa questo ben di Dio dovrete sborsare una cifra di 272.990,00 Euro a quanto riportato sul listino del distributore Tecnofuturo.

setup Burmester
Amplificatore finale monofonico 159

 

Amplificatore monofonico Burmester 159

I Burmester 159 sono finali monofonici che lavorano in classe A/B le cui prestazioni anche in questo caso lasciano a bocca aperta. Ovviamente anche il prezzo non è per tutti ma di questo parleremo dopo.

I Burmester 159 sono finali in grado di erogare una potenza di 1200 W (4 ohm). Più che sufficienti per pilotare qualsiasi tipo di diffusore. Sono caratterizzati da ingressi bilanciati (XLR) e potrete utilizzarli anche con ingresso RCA tramite un adattatore. Uno dei dati di targa che più impressionano è la distorsione armonica dichiarata veramente bassissima ed un rapporto segnale rumore maggiore di 120 dB. Anche in questo caso prendete bene le misure della vostra stanza perchè i finali hanno dimensioni importanti (WxHxD 523x415x660mm) ed il peso non è da meno perchè parliamo di ben 180 KG. L’unica finitura disponibile è quella classica Burmester di colore grigio. Il prezzo del finale è di 289.990,00 Euro e ricordate che essendo mono avrete bisogno di acquistarne almeno due!

setup Burmester
Giradischi 175

Giradischi 175 l’apice dell’analogico dell’azienda tedesca

Che il vinile sia il trend del momento è quasi scontato, lo sappiamo bene tutti. Così Burmester qualche tempo fa ha tirato fuori dal cilindro questo giradischi senza compromessi con soluzioni tecniche ed estetiche di sicuro interesse. La trazione è a cinghia, il telaio è realizzato totalmente in alluminio e all’interno troverete un preamplificatore phono integrato.
Il piatto è stato realizzato con tre strati di alluminio e ottone anti-vibrazioni da ben 16.1 kg.
A muovere il tutto troverete 4 motori AC asincroni e 4 cinghie.
Il braccio è costituito da multi strato in carbonio e potrete riprodurre vinili a 33 1/3 e 45 giri. L’alimentazione è separata. Se volete metterlo su una mensola sospeso ricordatevi del peso di 60,75 kg. Le finiture disponibili sono Silver e legno.
Per portarvi a casa questo giradischi il listino Tecnofuturo parla di 43.990 Euro.

Music Center 111

Music Center 111 la musica liquida secondo Burmester

Se il vinile è una riscoperta, la musica liquida è una certezza del momento che ormai ha unito alla praticità una qualità di livello assoluto e quindi non può mancare, anche in un setup di livello top, un music center come questo.

In questo caso il Burmester Music Center 111 oltre a svolgere le funzioni di server musicale e streamer ha anche al suo interno una meccanica CD, un DAC e un preamplificatore.

Per chi volesse alternative per quanto riguarda la sezione di preamplificazione può sempre puntare gli occhi sullo 077 (39.990 Euro) mentre per quanto riguarda il CD potreste sempre puntare al lettore 069 (51.990 Euro). Burmester per il suo Music Center parla di una macchina il cui funzionamento è intuitivo e facile da usare. Ovviamente senza dimenticare le capacità tecniche che sono all’avanguardia. Sempre a detta di Burmester, Il 111 è in grado di gestire grandi quantità di dati in un batter d’occhio. Difatti sono sufficienti, solo frazioni di secondo per avviare la riproduzione di qualsiasi traccia selezionata. Inoltre, grazie al lettore e al preamplificatore integrati, il Music Center può fare molto di più che funzionare come server musicale. Per quanto riguarda le connessioni potrete contare su tre ingressi analogici e sei digitali. Il listino di questo oggetto è di 42.990 Euro

Dieter Burmester
Dieter Burmester , CEO Burmester Audiosysteme GmbH in Berlin am 21.08.2009 .

Considerazioni finali sul setup Burmester

C’è chi non bada a spese per la casa dei sogni, chi non può rinunciare ad un auto di lusso ed infine c’è chi non può fare a meno di un impianto Hi-Fi da mille e una notte. In questo caso, calcolatrice alla mano, siamo ad un gran totale di 939.050 Euro. Ah ci siamo scordati di chi non può fare a meno della casa dei sogni ma anche dell’auto dei sogni e dell’impianto dei sogni.

Voi che ne pensate? Se aveste la disponibilità economica necessaria spendereste mai 939.050 Euro per il vostro impianto Hi-Fi? Scrivetecelo nei commenti!

 

 

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest