Notizie TV

TV MiniLED Hisense U9GQ da 75’’: OK, il prezzo è sbagliato

Si parte online da 3500 euro per il TV MiniLED Hisense U9GQ da 75’’, modello top di gamma indubbiamente interessante ma con un prezzo altrettanto discutibile

Hisense ha da poco iniziato la distribuzione in Italia del suo TV QLED MiniLED U9GQ da 75’’, che online si può già trovare scontato a circa 3500 euro rispetto ai 3999 euro di listino. Si tratta del TV più evoluto e costoso presente nel listino italiano di Hisense e anche per questo si spiega il prezzo così elevato. Se però pensiamo che oggi con 3000 euro ci si porta a casa un OLED C1 da 77’’ di LG, il prezzo scelto da Hisense per il suo TV di punta ci pare un po’ fuori dal mercato, considerando anche che il sistema operativo VIDAA non può ancora competere con Android TV/Google TV, webOS o Tizen.

In ogni caso stiamo parlando di un TV LCD con Quantum Dot e una frequenza di aggiornamento a 100/120 Hz, pannello IPS, un nuovo rivestimento anti-riflesso sullo schermo e, soprattutto, retroilluminazione Mini LED, che sfrutta oltre 10.000 minuscoli diodi per realizzare una configurazione Full LED Array con local dimming a 1.280 zone indipendenti. Il picco di luminanza del TV con contenuti in HDR raggiunge i 3.000 cd/m², mentre quella tipica non supera i 500 cd/m².

Hisense U9GQ

Tra le tecnologie messe in risalto da Hisense spiccano Ultra Motion per la gestione del moto e AI Picture Optimization e AI Scene Recognition, che sfruttano l’intelligenza artificiale per portare migliorie alla scena. Al computo dei formati HDR manca solo l’HDR10+ Adaptive, ma per il resto si può contare su HDR10+, Dolby Vision e Dolby Vision IQ (oltre naturalmente a HDR10 e HLG), mentre il sistema audio è affidato a un setup a 3.1.2 canali con supporto per Dolby Atmos, Dolby Audio, DTS:X e DTS Virtual:X. I 90 W di potenza complessivi sono divisi tra 2 x 15 W per i frontali, 20 W per il centrale, 2 x 10 W per i canali altezza e 2 x 10W per il doppio subwoofer posteriore.

Del sistema operativo VIDAA (qui disponibile in versione 5.0, l’ultima in ordine di tempo) abbiamo già parlato, mentre come funzioni smart si segnalano gli assistenti vocali Google Assistant e Alexa, a cui impartire comandi vocali direttamente dal TV grazie ai microfoni integrati. L’aspetto forse più discutibile di questo TV, considerando sempre il prezzo, riguarda però i quattro ingressi HDMI 2.1.

È vero che Hisense parla di funzioni specifiche per il gaming come l’Auto Low Latency Mode e il Variable Refresh Rate (l’input lag dichiarato è inferiore a 20 ms), ma per il VRR l’intervallo di frequenze supportate spazia da 48 a 60 Hz (quindi niente 120Hz) e nella scheda tecnica non viene fatto alcun riferimento all’HFR e quindi pare che il TV non gestisca i segnali video 4K/120fps. Spiace inoltre che questo modello top di gamma non rientri nella recente promozione di Hisense che offre un cashback di 100 euro su alcuni TV. Insomma, va bene la retroilluminazione MiniLED e 75’’ sono sempre un bel vedere, ma a questo prezzo l’Hisense U9GQ rischia davvero di venire schiacciato dalla concorrenza.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest