Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD Home cinema Notizie

Vendite Ultra HD Blu-ray: il calo c’è, ma la nicchia resiste

ultra hd blu-ray

Gli ultimi dodici mesi non sono andati affatto bene per le vendite degli Ultra HD Blu-ray, ma la nicchia di appassionati non ha intenzione di arrendersi

Il 2020 sarà pur stato un anno record per lo streaming video, spinto in modo massiccio dai lockdown, dall’isolamento sociale e dalla necessità di un intrattenimento domestico quanto più vario possibile. Se però guardiamo al mercato (sempre più di nicchia) di Blu-ray e Ultra HD Blu-ray, gli ultimi dodici mesi non sono andati affatto bene e la situazione è peggiorata nel primo trimestre del 2021, almeno osservando le ultime stime di NPD Videoscan e Mediaplaynews Research riferite al mercato nordamericano.

La percentuale combinata di Blu-ray e Ultra HD Blu-ray venduti è infatti passata dal 40% del 2020 al 28,4% del Q1 2021, con il resto del mercato che rimane ancora oggi saldamente nelle mani dei DVD. Addirittura le vendite di Blu-ray sono crollate dal 32,9% del 2020 al 23,6% del primo trimestre 2021 (erano al 41,9% nel 2018), mentre quelle degli Ultra HD Blu-ray sono scese dal 7,1% del 2020 al 4,8% del Q1 2021.

Risultato? Da un lato il mercato dei supporti fisici nel Q1 2021 è andato per il 71,6% ai DVD, con la restante fetta divisa tra Blu-ray e, ancor più spartanamente, Ultra HD Blu-ray. Un calo che si spiega in gran parte con l’assenza di uscite cinematografiche dovuta alla pandemia, che a sua volta ha prodotto una decisa scarsità di uscite di richiamo in Home Video, che poi sono quelle che convincono i più appassionati a investire in Blu-ray e UHD Blu-ray.

Basti pensare che all’uscita in Home Video di Avengers: Endgame il 20% dei supporti fisici venduti nella prima settimana fu proprio rappresentata dall’edizione UHD, con quella in Blu-ray che raggiunse addirittura il 50%. Si trattò di un record assoluto (e mai più raggiunto) per entrambi i supporti, ma più vicino a noi un titolo di grande richiamo come Tenet è riuscito a vendere in Ultra HD Blu-ray il 38% e il 25% la settimana successiva.

Segno che, con film importanti, l’Ultra HD Blu-ray continua ad appoggiarsi a una fetta minoritaria ma comunque importante di appassionati, tanto che nella prima settimana di aprile la percentuale di UHD Blu-ray venduti è salita all’8,8% sul totale dei supporti fisici. Può sembrare poco rispetto al 28,4% dei Blu-ray e al 62,8% dei DVD, ma ancora una volta bisogna guardare ai titoli di richiamo usciti in Home Video, che causa pandemia sono ancora pochissimi.

film in digitale

A maggio però potremmo assistere a un ulteriore aumento di vendite di UHD Blu-ray con l’uscita di film dal forte impatto spettacolare come Zack Snyder’s Justice League e la nuova edizione di Batman vs Superman: Dawn of Justice (e non scordiamoci di Godzilla vs Kong in arrivo a metà giugno). La sensazione insomma è che lo zoccolo duro degli appassionati, dotati di un impianto home theater di un certo livello e con una certa disponibilità economica (mediamente un UHD Blu-ray costa ancora più del doppio di un DVD), continuerà a investire in questo supporto, che grazie al prezzo sempre più basso dei TV 4K e all’auspicabile fortuna delle console next-gen anche come lettori UHD potrebbe anzi trovare nuovi adepti invece di perderne.

Se invece vi state chiedendo come mai, a oltre vent’anni dalla sua nascita, il DVD continui a vendere così tanto, i motivi sono essenzialmente tre: prezzi più bassi (e non di poco) rispetto a Blu-ray e UHD Blu-ray, poca consapevolezza da parte dell’utente medio dei plus audiovisivi dei supporti più evoluti e il fatto che molti contenuti (si pensi solo alla stragrande maggioranza delle serie TV) escano solo in DVD. Insomma, mettiamoci il cuore in pace. La definizione standard non se ne andrà via tanto facilmente.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest