Hi-Fi Notizie

Audiozen: Massimo e la passione analogica.

Team Audiozen

Nino Pistone, titolare e fondatore della Audiozen è un altro esempio di made in Italy che merita un approfondimento. Nell’assolata Sicilia da ormai diversi anni Audiozen crea strumenti per ascoltare musica. Scopriamone di più.

Audiozen ha nel cuore la passione per il mondo analogico ma non è l’unico campo in cui si cimenta. Amplificatori, prephono, alimentazioni ed altro ancora sono il core business dell’azienda.

Finale mono con Mosfet Si-C

Un po’ di storia.

Nel 2008 nasce il primo progetto Audiozen: Yantra.

Audiozen Yantra

Un piccolo diffusore a due vie in grado di coniugare qualità di riproduzione e dimensioni contenute. Le dimensioni, croce e delizia degli audiofili, è uno dei punti cruciali della filosofia Audiozen, alla base della quale c’è appunto la volontà di costruire elettroniche dagli ingombri ridotti equipaggiati con semiconduttori che richiedono basse correnti di lavoro per ottimizzare i consumi. Nelle elettroniche Audiozen troverete un mix di passato presente e futuro. L’utilizzo di “vecchie” valvole termoioniche nei preamplificatori e moderni Mosfet Si-C negli amplificatori ne sono un esempio.

 

Voglio il MASSIMO.

In un 2020 caratterizzato da incertezze e soprattutto blocchi produttivi Audiozen sul finire dell’anno ha presentato presso lo showroom de Il Tempio Esoterico il nuovo nato: il giradischi Massimo. La prima cosa che balza all’occhio di Massimo è il plinto in wengè scavato dal pieno con uno spessore di ben 7 cm, realizzato in collaborazione con Salvatore Longo che nella vita è sia musicista che artigiano.

Massimo by Audiozen

I più attenti avranno notato che il plinto richiama la forma del logo Massimo. Il motore è a trazione diretta. Audiozen ci tiene a specificare che la scelta di un motore a trazione diretta piuttosto che a cinghia risiede nella volontà di conferire al giradischi eccellenti doti di timing e dinamica. Non è un giradischi per DJ ma per audiofili, non ha nè il pitch control nè tantomeno lo strobo.

Il piatto è realizzato in Delrin un materiale già ampiamente utilizzato in ambito automotive che conferisce rigidità e leggerezza (1,7 Kg). Massimo è dotato di unità di controllo separata al cui interno risiedono due trasformatori, uno per il controllo elettronico al quarzo della velocità, l’altro per l’alimentazione del motore. Il braccio è della inglese Origin Live .

Massimo by Audiozen

Concludiamo ricordando la garanzia di dieci anni (ad eccezione del braccio) e ricordando che Massimo viene venduto senza testina. I prezzi variano a seconda delle configurazioni . Fino al 31 marzo è attiva una promozione che vede prezzi a partire dai 5.500 Euro.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest