Accessori AF Focus Featured home Notizie Tecnologie Tendenze

Basta cavi in mezzo ai piedi: il cable management a partire da 9 euro

cable management

Volete finalmente mettere un freno al proliferare incontrollato di cavi e grovigli sulla scrivania e vicino al vostro TV in salotto? Ecco come farla spendendo pochissimo

Cavi HDMI, cavi per diffusori, cavi RCA, cavi XLR, cavi ottici, cavi coassiali, cavi di alimentazione. Una marea di “fili” neri o colorati più o meno spessi che rovina l’aspetto delle nostre case, fa sembrare disordinata qualsiasi stanza ed è spesso un vero e proprio pugno nell’occhio, soprattutto se il groviglio di cavi si crea in soggiorno vicino al televisore. Grazie a Dio esiste una pratica buona e giusta chiamata cable management (o gestione dei cavi), molto in voga ultimamente in ambito gaming tanto da far proliferare su YouTube migliaia di video di influencer tech che spiegano per filo e per segno come hanno fatto sparire alla vista i cavi delle loro postazioni di gioco.

cable management
Il sogno di tutti noi…

Non si tratta però solo di gaming. Anche riordinare una scrivania su cui lavoriamo, nascondere i cavi dietro al TV o evitare che penzolino dal soffitto su cui abbiamo posizionato un proiettore fa parte del cable management. E se soluzioni professionali e costose presuppongono canaline sotto il pavimento o lungo i muri e necessitano di un’accurata progettazione, la gestione dei cavi può essere fatta anche spendendo pochi euro e non avendo alcuna capacità tecnica, grazie a prodotti economici che davvero tutti possono usare per nascondere gli odiati cavi. Non ci credete? Ecco qualche esempio con il quale potrete dare alle vostre stanze un look completamente nuovo.

Fascette Haza Zone 

cable management

Il modo più semplice ed economico in assoluto per portare un minimo d’ordine alla massa dei nostri cavi è usare delle fascette. Non abbiamo scelto quelle in plastica “da elettricista” (anche perché sono un vero tormento da togliere nel caso volessimo aggiungere o togliere un cavo), ma quelle in velcro di Haza Zone. Sono sicuramente più vistose e ingombranti, ma costano comunque pochissimo (9,99 euro per 100 fascette) e la cosa bella è che, essendo fascette a strappo e riutilizzabili, hanno una chiusura molto solida e sono semplicissime da sfilare. I cavi rimangono sempre a vista, ma se non altro sono più raccolti e, se come il sottoscritto avete un cassetto pieno zeppo di cavi di ricambio, queste fascette servono anche per separarli uno a uno ed evitare un groviglio altrimenti inestricabile.


Raccogli cavi VoJoPi 

Con lo step successivo, possiamo non solo raccogliere i cavi ma anche nasconderli alla vista. Il raccogli cavi VoJoPi da 13,99 euro è lungo 300 cm e non è altro che una guaina in neoprene larga 10 cm in cui inserire e avvolgere i cavi. Può essere tagliata a piacere della misura che vi serve e il risultato è una sorta di “serpentone” nero o bianco forse non elegantissimo ma di gran lunga molto più pratico rispetto a una sistemazione libera e disordinata dei cavi. Serve anche per evitare che un animale domestico si metta a mordere o rosicchiare i cavi.

Raccogli cavi D-LINE 

Quella che a prima vista pare una scatola rettangola di plastica (e in effetti la è anche) è un piccolo toccasana per i nostri cavi. Al suo interno può infatti trovare posto una ciabatta multipresa lunga fino a 34 cm, che può così rimanere più protetta e nascosta alla vista. Anche gli spinotti terminali dei cavi di alimentazione vengono nascosti ed entrano nella scatola tramite degli appositi fori. Il coperchio può essere tolto in un secondo per staccare una spina o attaccarne una nuova ed essere rimesso immediatamente. Vi consigliamo la misura più grande da 19 euro, ma volendo c’è anche quella più piccola da 14,99 euro.

Canalina passacavi Enonci 

Un ottimo metodo per il cable management di una scrivania, un tavolo o un mobile su cui avete posizionato il TV è raccogliere tutti i cavi e le ciabatte del caso in queste canaline. La posizione migliore è sotto il tavolo nella parte posteriore, così da rendere invisibile il tutto frontalmente, ma potete decidere liberamente dove metterle (anche a parete volendo). A seconda del peso che devono sopportare e della superficie, potete installarle con o senza viti (il secondo metodo è certamente il più sicuro), il tutto per 32 euro (il prezzo comprende due canaline).

Canalina deleyCON

Questa è la soluzione più elegante, ma anche la più costosa (30 euro per un metro di canalina in alluminio) e quella che necessita un po’ di manualità in più. Al suo interno c’è uno spazio in larghezza di 6 cm e in altezza di 2 cm per inserire quanti più cavi possibili e il sistema di apertura e chiusura è semplicissimo. La canalina può essere montata direttamente sulla parete, sul battiscopa o lungo il telaio della porta e il montaggio richiede poco tempo e poco sforzo.

© 2021, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest