Featured home Hi-Fi HI-FI I consigli di AF Digitale Notizie

Natale, tempo di regali: proposte per un sistema hi-fi a prova di soddisfazione

Soprattutto tempo di (auto)gratificazione, maggiormente in un brutto periodo come questo, dove la preoccupazione ci accompagna spesso per tutta la giornata. E cosa c’è di meglio di un po’ di buona musica ascoltata tramite un buon sistema hi-fi che aiuti a rilassarsi? Ecco alcune proposte – liberamente configurabili tra loro – a partire da componenti di aziende più che note per l’elevato rapporto Q/P.

 

UN SISTEMA HI-FI SODDISFACENTE

Navigando per il web non è affatto difficile riuscire a comporre un sistema HI-FI minimale – ovvero basato su sorgente, amplificatore e diffusori – non necessariamente minimalista, ovvero in grado di dare ampia soddisfazione all’ascolto senza costringere il povero appassionato a svuotare il portafoglio.

Già, ma cos’è la soddisfazione? Per quanto mi/ci riguarda è quel particolare stato in cui null’altro è richiesto durante l’ascolto, quello che sentiamo ci gratifica e non ci spinge a desiderare la sostituzione di un componente a causa di un vago senso di manchevolezza.


La buona notizia è che il grado di soddisfazione non è affatto correlato al costo del sistema, in altre parole è possibile essere soddisfatti anche con un sistema HI-FI (relativamente) economico.

Va da se quindi che con una cifra anche modesta ci si possa dotare di un impianto ad alta fedeltà che non costringa a fare i salti mortali per affrontarne la spesa ne occupi spazio eccessivo in ambiente oppure, aspetto tra i maggiormente temuti, porti a sgradevoli liti coniugali; in questo caso il WAF è certamente al riparo da inopportune sollecitazioni.

Nella speranza quindi che si possa allargare la platea di ascoltatori che magari – indotti da un costo più abbordabile – si decidano a fare quel salto di qualità che li traghetterà nell’alveo dell’ascolto di qualità, qualcosa che talvolta – poiché non ben conosciuta – impedisce di comprendere cosa significa ascoltare come si deve la musica, vi proponiamo qualche dispositivo in grado di fare ottima figura.

Se seguite costantemente la rivista, avrete senz’altro letto le varie prove da noi effettuate nel tempo, report su sorgenti ed amplificatori dove cerchiamo di evidenziare le qualità dei prodotti sottoposti a test cercando di selezionarli tra i molti presenti sul mercato.

LE ELETTRONICHE

DENON e CAMBRIDGE AUDIO, di cui potete leggere test e notizie da noi proposti qualche tempo fa sono tra queste, nella fattispecie:

Sorgenti

• Lettore CD CAMBRIDGE AUDIO AX-C35
• Lettore CD DENON DCD-600NE

Amplificazione

• Amplificatore CAMBRIDGE AUDIO AX-A35 (35 watt/ch)
• Amplificatore DENON PMA-600NE (45 watt/ch)

Si tratta di esponenti che nella loro categoria, malgrado il prezzo ridotto, presentano caratteristiche di rilievo per versatilità, qualità costruttiva, prestazioni ed aspetto estetico.

Non per nulla, a suo tempo, sono stati da noi scelti e passati in rassegna; se già non lo avete fatto potete leggere qui e qui i relativi articoli.

I DIFFUSORI

Vi sarete certamente resi conto della presenza sul mercato di numerosi diffusori in grado di esprimere prestazioni realmente sorprendenti, soprattutto con riferimento alle prestazioni in bassa frequenza, che considerando le dimensioni dei woofer – che frequentemente oscillano tra i 130 ed i 170 mm – hanno talvolta dell’incredibile.

WHARFEDALE, ad esempio – nota per un diffusore che ha letteralmente lasciato il segno nell’animo di molti appassionati, quel DIAMOND che a partire dal 1980, anno della sua introduzione sul mercato, ha fatto nascere schiere di ammiratori in virtù di prestazioni incredibili – può essere considerata relativamente al modello D320 il cui woofer ha diametro pari a 130 mm.

Ad un costo maggiore – potete prendere in considerazione le HECO serie AURORA 300, nel qual caso il driver delle basse frequenze ha diametro pari a 170 mm.

 

HECO è un’azienda che a pieno titolo può definirsi storica – è nata nel lontano 1949 – e dispone di un elevato know-how tecnico legato alla continua ricerca portata avanti nel campo dell’elettroacustica. Purtroppo non è considerata come meriterebbe ed onestamente non se ne capisce il perché, ma vi assicuro che i diffusori citati hanno un suono veramente ottimo, pieno e corposo con un medio molto bello e per nulla invadente. Eccellente la costruzione.

In ultimo, il modello XLS-6 proposto da CERWIN VEGA (qui recensito) che pur anch’esso di piccole dimensioni vanta prestazioni di prim’ordine, guarda caso proprio in bassa frequenza, noto cavallo di battaglia di quest’azienda USA; in questo caso il woofer presenta un diametro di 165 mm.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti, sta solo a voi scegliere il modello che meglio si adatta alle vostre esigenze.

ACCESSORI

Gli accessori pertinenti sistemi come quelli proposti, si riducono necessariamente a poca roba: sostanzialmente un cavo di segnale RCA, due spezzoni di cavo di potenza e – necessitandone – una coppia di stand per i diffusori.

Come già consigliato altrove, i cataloghi AUDIOQUEST (serie FOREST oppure TOWER) e MONSTER CABLE (serie INTERLINK 400) possono costituire una scelta coerente e di qualità. Il consiglio è sempre il solito, ovvero quello di non fare pazzie, non avrebbe senso alcuno; curate piuttosto il posizionamento dei diffusori in ambiente!

IN CONCLUSIONE

I sistemi HI-FI proposti – in virtù della variabilità della configurazione – spaziano da un minimo di 800€ ad un massimo di circa 1.300€.

Come già evidenziato, il temuto WAF – leggete questo interessante articolo in merito – è poco o nulla infastidito, anzi, potreste sfruttare proprio l’aspetto molto gradevole dei sistemi suggeriti per solleticare le velleità estetiche della vostra consorte.

Circa i diffusori, abbiamo volutamente proposto modelli di piccola dimensione, di più facile inserimento in ambiente ma comunque ben dotati in quanto a completezza del messaggio sonoro riproducibile. Ovviamente nulla vieta di dotarsi di un modello di più ampie dimensioni (ed ovviamente costo) seppure il fine è quello di far comprendere come in concreto sia possibile spendere poco e vivere felici.

A tal punto mi viene in mente una metafora: un pessimo ascolto equivale alla lettura di un ottimo libro in una posizione scomoda.

Perché mai soffrire?

Come al solito, ottimi ascolti!!!

 

 

 

 

© 2021, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest