Hi-Fi Notizie

Beyerdynamic Xelento Remote: il cavo ha ancora il suo perché

Beyerdynamic Xelento Remote: il cavo ha ancora il suo perché

I Beyerdynamic Xelento Remote sono auricolari in-ear cablati dedicati a chi non si accontenta della qualità audio fornita dal Bluetooth

Nonostante l’attuale “strapotere” commerciale degli auricolari true wireless, c’è ancora spazio per modelli cablati più tradizionali rivolti soprattutto a un pubblico di audiofili. È il caso degli auricolari Beyerdynamic Xelento Remote, che nonostante possano suggerire un prezzo della media da un punto di vista prettamente estetico, costano invece circa 700 euro, come spesso capita con auricolari molto attenti alla “sostanza sonora” come questi.

Gli Xelento utilizzano, come base per i driver, la tecnologia proprietaria Tesla, di cui abbiamo sentito ottimi risultati nelle cuffie T1 Generation 2 da circa 800 euro. C’è un singolo driver per lato per coprire una gamma di frequenza dichiarata di 8Hz-48kHz e questi auricolari sono anche piuttosto sensibili (110 dB dichiarati – 1 mW, 500 Hz), il che significa che quasi tutti i dispositivi portatili compatibili dovrebbero pilotarli bene senza problemi.

Beyerdynamic Xelento Remote: il cavo ha ancora il suo perché

Mentre Beyerdynamic produce anche una più costosa versione wireless di questi auricolari, gli Xelento Remote, come già accennato, sono cablati. Nella confezione trovate infatti due cavi da 1,3, uno con un telecomando-controller a tre pulsanti e l’altro senza. Entrambi terminano con un unico jack da 3,5 mm e hanno connettori MMCX all’estremità, in modo che sia facile scambiare i cavi.

Questi sono fatti apposta per non attorcigliarsi e non trasmettono molto rumore quando sono in movimento. È sorprendente come molti produttori prestino poca attenzione ad aspetti pratici come questi, mentre Beyerdynamic, vista anche la natura di fascia alta di questi auricolari, sa benissimo quanto tali caratteristiche contino agli occhi dell’audiofilo.

Beyerdynamic Xelento Remote: il cavo ha ancora il suo perché

Il produttore tedesco ha fatto le cose in grande anche per quanto riguarda la comodità e l’adattamento degli auricolari alle orecchie. Nella confezione sono infatti presenti ben dieci diverse varietà di ear-tip, tra sette paia di silicone e tre paia di schiuma Comply. Gli Xelentos pesano inoltre solo 7 grammi la coppia (senza cavo) e anche questo aiuta non poco il comfort.

Non ci vuole molto per rendersi conto che questi auricolari sono giustificati solo se è possibile ottenere un segnale di alta qualità da una sorgente audio all’altezza. Sebbene funzionino senza problemi con smartphone dotati di jack audio, auricolari di questo tipo eccellono soprattutto in combinazione con un player audio hi-res come l’Astell&Kern A&norma SR25 (l’attuale modello entry-level del produttore coreano).

Specifiche tecniche

Costruzione: In-ear
Trasduttore: Dinamico
Principio di funzionamento: Chiuso
Risposta in frequenza: 8Hz – 48kHz
Impedenza nominale: 16 Ohm
SPL nominale: 110dB SPL (1mW / 500Hz)
Potenza nominale: 100 mW
T.H.D: <0,2 %
Connettore: Mini stereo 4 poli
Jack: 3,5 mm
Controllo remoto: Universale a 3 tasti
Lunghezza del cavo: 1,30 m, removibile (MMCX)
Peso: 7 g per coppia

I prodotti Beyerdynamic sono distribuiti in Italia da AEB Distribuzioni.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

    AF Theater, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest