Featured home Musica Notizie

I 5 assoli di chitarra da ascoltare in hi-fi

assoli di chitarra
Gibson firebird VII

Gli assoli di chitarra costituiscono, da sempre, un fondamento della musica rock e blues. Ancor con maggior enfasi, in una riproduzione d’alta fedeltà di un brano rock, la chitarra gode di una posizione di pregio. E’ lo strumento che si attende per poterne eviscerare i complessi giochi timbrici. L’assolo chitarristico, inoltre, caratterizza molto spesso il climax del brano, così come in concerto l’assolo è l’apice, il momento da tutti atteso.

In questo articolo una selezione di assoli di chitarra particolarmente spettacolari se ascoltati in ambito hi-fi: la scelta è ricaduta su alcuni pezzi di rock classico, di southern rock e di rock progressivo.

Nessuno tocchi la soggettività e la personalizzazione che caratterizza, e dovrà sempre farlo, la musica. Qui, citiamo 5 pezzi che ci hanno convinto e sono assai apprezzati tanto da un punto di vista musicale quanto da un punto di vista della qualità di incisione. Però, è necessario affermare che centinaia di pezzi di chitarra eccezionali potrebbero essere inseriti in questa classifica. Al gusto, si sa, non si comanda.

I brani scelti, però, rappresentano, a ragione, la nobile arte della chitarra elettrica.

I valori dei brani presentati

Fra i tanti assoli di chitarra, abbiamo scelto di presentare dei pezzi che rappresentassero una chitarra rock-blues ben orchestrata, ricca di sfumature e timbriche diverse, di intrecci chitarristici, ma soprattutto tesa all’assolo melodico. Potremo certamente dilungarci sul grande valore della chitarra metal, ma qui si è preferita la melodia della chitarra di estrazione blues. Quest’ultima, infatti, permette d’apprezzare la timbrica dello strumento, dei chiaroscuri del suono e, in ultima istanza, dell’espressività data dalla commistione fra ritmica e melodia.

La chitarra rock melodica è passata attraverso tanti stili differenti, abbiamo, a tal punto, pensato di soffermarci su alcuni classici, di diversa estrazione musicale e tecnica. Un paio di moderni brani blues/southern, poi, hanno illuminato gli altoparlanti con la loro decisa chiarezza, il loro alto direttivo e la gamma bassa estesa e dinamica anche in virtù delle, evidenti, nuove tecnologie di registrazione.

La tecnica chitarristica di tutti questi maestri, poi, li pone fra i massimi ispiratori in questa disciplina, fra i differenti ambienti culturali di provenienza.

Hungry no More (Mudcrutch)

assoli di chitarra
2, Mudcrutch, CD (Reprise 2016)

Si tratta di una lenta ballata country-blues, alla cui fine troneggia un sontuoso quanto suggestivo assolo di Mike Campbell. L’indimenticato Tom Petty si strugge fra le reminiscenze di un passato tormentato, ma a dominare è l’assolutezza del solo conclusivo. Epico, a dire poco. In termini sonici, è quella timbrica parcellizzata, quella chitarra dal suono movimentato e vibrante a toccare.

Lady writer (Dire Straits)

assoli di chitarra
Communique, Dire Straits, CD (Vertigo 1996)

Qualcuno sussurrerà: ancora questo Mark Knopfler! Eppure questi classicissimi furono maestri nel plasmare un rock poetico e versatile, con mitici assoli melodici, strutturati da tecnica maniacale. Lady Writer, a fianco di altri pezzi, esprime un solo davvero funambolico. La precisione è eterea, la velocità è vorticosa. La qualità di incisione ancora uno standard.

Dixie Highway, The Outlaws

assoli di chitarra
Dixie Highway, Outlaws, CD (SPV 2020)

Tratta dall’ultimo album della gloriosa band guidata dall’inossidabile Henry Paul, Dixie Highway è una vigorosa ballata southern intrisa di intrecci chitarristici decisi e profondi. Apprezzato come uno dei migliori album rock del 2020, questa, che è l’eponima canzone, brilla per una chitarra vigorosa e possente. La tecnica portata in dote da Grisham è sopraffina; mentre il finale si tramuta in una folle corsa, un climax ascendente, una cascata sonora che, letteralmente, invade la sala d’ascolto.

Aqualung (Jethro Tull)

assoli di chitarra
Aqualung, Jethro Tull, CD (Warner 2011)

Abbiamo scelto l’edizione di quest’immenso pezzo rimasterizzata e remixata da Steven Wilson nel 2011. È particolare, e magari in molti si troveranno frastornati dalla voce di Anderson così diversa, dai piani sonori differenti e dalle timbriche rinnovate. Però, da un punto di vista tecnico, il lavoro di Wilson è immenso, considerando, poi, la leggera mancanza di dinamica dell’originale. L’assolo è magnifico, esuberante, variopinto e geniale, qui arricchito da sfumature timbriche prima mai udite.

Freebird (Lynyrd Skynyrd)

assoli
Pronounced & Second Helping, Lynyrd Skynyrd, CD (Universal 2015)

Allen Collins e Ronnie Van Zant: Freebird, fra i più grandi assoli di sempre.

Lasciamo da parte queste massime, e consideriamo l’eccezionale versione live del 2015 proveniente dal doppio album che include i primi leggendari LP della band risuonati dal vivo a Jacksonville. Un pezzo live così ben registrato e capace di una dinamica tanto corposa fa sensazione, ecco il perché della scelta di quest’edizione. L’ascolto dell’assolo in hi-fi concede emozioni forti, scandite dal riff limpido e direttivo di Matejka e dallo slide di Rossington. La frenesia finale di Medlocke, poi, è un flusso tanto esuberante quanto meticoloso, scortato da una grande cura d’incisione, che rende gli strumenti reali ed tramuta la sala in concerto.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest