Notizie TV

L’innovativa esperienza visiva di Samsung con Michael Murphy

L'innovativa esperienza visiva di Samsung con Michael Murphy

L’appuntamento virtuale di Samsung ci ha regalato un’esperienza molto particolare

Lo scorso 9 settembre, Samsung ha tenuto il suo evento virtuale chiamato Experience new perspectives, dedicato ai suoi TV Neo QLED. L’evento non si è però limitato ad una normale panoramica degli stessi, ma è stata presentata una vera e propria installazione realizzata con i nuovi schermi.

LA PERFORMANCE

L’evento si apre con una spettacolare performance musicale da parte del duo dei Gorgon City, produttori molto conosciuti nell’ambito della musica elettronica.

L'innovativa esperienza visiva di Samsung con Michael Murphy

Ciò che ha colpito è stato il modo in cui la performance è stata proiettata: una installazione a spirale di ben 11 schermi, ideata dall’artista percettivo Michael Murphy, in collaborazione con Cercle. Quest’ultimo è un progetto francese il cui scopo è unire la musica con alcuni dei luoghi più affascinanti del mondo. La performance, infatti, ha colpito tantissimo anche grazie alla spettacolare location nella quale si è tenuta, ovvero la costa adriatica della Croazia.

L'innovativa esperienza visiva di Samsung con Michael Murphy

Visivamente, il risultato è stato incredibile: le riprese curate da Cercle, unite al nuovo brano Skywalk dei Gorgon City hanno creato un’atmosfera molto particolare e mai vista in precedenza.

I NUOVI SCHERMI NEO QLED

Naturalmente, per ottenere questo effetto, sono stati usati i nuovissimi schermi Neo QLED di Samsung. Essi hanno garantito una elevata precisione dei colori unita all’altissima risoluzione 8K. Gli schermi erano uniti in maniera così armoniosa che quasi non sembravano separati, ma facenti parte di un’unica struttura, anche grazie alle cornici praticamente quasi del tutto assenti. Merito dell’Infinity One Design, con il profilo più sottile mai realizzato.

Per questa presentazione, la dimensione del display usata è di 65″, ma i modelli saranno disponibili anche in versione da 43″, 50″, 55″, 75″ e 85″. La risoluzione parte da 4K (3840 x 2160) fino ad arrivare a 8K (7680 x 4320) con Quantum HDR 64x.

Inoltre, l’uso della tecnologia Quantum Matrix Pro, unita ai MiniLED, riduce l’effetto di blooming e garantisce una illuminazione molto più uniforme.

Subito dopo la performance, è intervenuto sul palco Nathan Sheffield, capo di Visual Display di Samsung Europe, che ha definito tutto ciò come un mix di arte e tecnologia, reso possibile grazie ai nuovi Neo QLED, i quali potranno garantire un’esperienza cinematica ed immersiva anche in casa.

I COLLABORATORI DEL PROGETTO

Il primo collaboratore è Michael Murphy, la “mente” dietro il progetto, che a detta di Nathan ha “ridefinito ciò che i nostri schermi possono fare“. Michael ha chiarito che “ogni singolo aspetto del progetto è stato una vera e propria sfida”. Esso ha infatti richiesto una tecnologia di altissimo livello. “Queste nuove tv sono state perfette per realizzare questo concept che avevo in mente già da qualche anno”. “La cosa più bella del progetto è stata unire tutti gli elementi insieme: le riprese di Cercle con la musica dei Gorgon City e gli schermi Neo QLED “.

È poi toccato a Andy Cheremond, il quale ha specificato che il progetto di Cercle era già iniziato nel 2016. “È stato molto emozionante filmare con videocamere sofisticate, contando su un team di veri esperti”. “Sono molto grato per questa opportunità “. “La collaborazione con Micheal è stata fondamentale al fine di trovare il giusto equilibrio per ottenere l’immagine perfetta per questa installazione”.

Andy ha soprattutto chiarito come la qualità degli schermi si sia rivelata essenziale per filmare in ottime condizioni, in particolar modo per quanto riguarda lo shooting in 8K.

Infine, è il turno di  Anton Olivier, TV/AV Trainer in Samsung.

Anton ha discusso sull’importanza dei MiniLED (di cui abbiamo già parlato qui), i quali sono 40 volte più piccoli dei normali LED. Inoltre, essi consentono di ottenere neri decisamente migliori e immagini più luminose e vibranti. Oltre a ciò, Anton menziona anche la tecnologia Anti Glare, per impedire l’effetto di abbagliamento e garantire una maggiore nitidezza. Questo contribuisce ad un preciso bilanciamento delle immagini in ogni situazione.

“Le persone vogliono guardare la tv in qualsiasi momento della giornata”. “Non vogliono abbassare le tende o modificare la luce per vedere meglio”, spiega Anton. “Con questi schermi, potrete riprendere i momenti di famiglia con il vostro smartphone e vederli in 8K”.

CONCLUSIONE

La presentazione si è dunque conclusa con una panoramica delle specifiche dei nuovi Neo QLED. Tra esse ricordiamo il nuovo design Infinity One , Quantum Matrix con MiniLED e audio avanzato con tecnologia Object Tracking Sound Pro.

I prezzi partono da €1259 per il modello 4K da 55″, e si arriva a €5799 per il modello 8K da 75″. Alcuni modelli non sono ancora disponibili. È possibile configurare il proprio modello sul sito ufficiale.

In conclusione, l’evento virtuale di Samsung ha messo in risalto le potenzialità di questi nuovissimi schermi Neo QLED, in grado di garantirci esperienze cinematografiche mai viste prima d’ora.

 

 

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest