Notizie TV

Perchè il Mini LED è la tecnologia del futuro

Perchè il Mini LED è la tecnologia del futuro

Vediamo come funziona il Mini LED, una tecnologia che avrà presto un ruolo di rilievo nel settore tv e display.

 

Se siete ben informati sul mondo tecnologico in generale, avrete sicuramente sentito parlare più volte del Mini LED. Questa tecnologia promette di risolvere un problema abbastanza cruciale per i produttori di schermi LCD. Quest’ ultima, infatti, è praticamente la tipologia di pannelli più usata, la quale consente di ottenere una buona qualità visiva ad un costo non troppo elevato.

IL PROBLEMA DEGLI SCHERMI LCD

Il principale problema degli schermi LCD, però, riguarda i neri. Questo perchè, sfruttando la retroilluminazione, i pixel non vengono spenti del tutto e quindi non è possibile ottenere un nero assoluto. Negli schermi OLED, invece, i pixel sono spenti e dunque i neri risultano assolutamente perfetti. Tale tecnologia, però, ha un costo decisamente elevato, e per molti consumatori investire in uno schermo di tipo OLED non è attualmente conveniente.

LA CARATTERISTICA DEL MINI-LED

Anche nella tecnologia Mini LED troviamo la retroilluminazione, ma in questo caso i LED sono davvero molto piccoli (ecco il perchè del “mini”), per cui i neri risulteranno comunque migliori rispetto all’LCD. Gli schermi di alta qualità, anche se non Mini LED, utilizzano una divisione delle zone di retroilluminazione più precisa, restituendo una immagine visivamente migliore.

Molti utenti potrebbero però chiedersi perchè non usare direttamente l’OLED, a questo punto. Tale tecnologia permette infatti di avere una qualità anche più alta del Mini LED. Il problema risiede soprattutto nei costi. Produrre un pannello Mini-LED ha un costo nettamente inferiore rispetto all’OLED. I produttori, quindi, possono utilizzare il Mini-LED per proporre prodotti con schermi  dotati di buona qualità visiva ma ad un prezzo abbordabile.

Questo è il motivo per cui molte aziende stanno investendo molto su questa tecnologia, così da evitare un aumento di prezzo sostanziale dei prodotti. Xiaomi, ad esempio, verso fine settembre presenterà un nuovo TV (Mi TV LUX) con tecnologia Mini LED e risoluzione 8K.

Naturalmente, seppur molto vicini, gli schermi Mini-LED non potranno mai essere allo stesso livello di neri assoluti degli OLED, poichè i pixel risultano sempre accesi e non spenti del tutto. È però un compromesso accettabile per avere un prodotto valido ad un prezzo accessibile. Si prevede, infatti, che la tecnologia Mini LED venderà di più rispetto all’OLED entro il 2024.

 

 

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest